One-Punch Man 168: la forza di Saitama non ha nessun limite!

One-Punch Man 168: l'infinita potenza di Saitama!

Pubblicato il 26 Luglio 2022 alle 18:00

SPOILER!

Nemmeno una storia come One-Punch Man può tralasciare il fascino riguardante la creazione di un proprio multiverso. Quest’ultimo è stato inserito all’interno dell’ultimo capitolo del manga pubblicato recentemente.

La DC Comics è stata la prima casa editrice in assoluto ad inserire questo concetto, reso poi commerciali dalla Marvel nel corso degli ultimi anni.

Numerosi fumetti, film e serie televisive hanno seguito questa impronta, insieme ai manga che di certo non si sono astenuti da questa formula.

Dragon Ball Super ha inserito soprattutto nel corso dell’anime questo concetto, così da rivitalizzare un franchise vecchio di decenni introducendo nuovi personaggi e rivisitando quelli nuovi.

Il capitolo 168 di One-Punch Man si è rivelato qualcosa di incredibile ed a quanto pare ha messo la parola fine allo scontro tra Garou e Saitama.

Dopo essere stato sopraffatto da Saitama, il nemico, dopo aver ricevuto da Dio il suo immenso potere si accorge di aver accidentalmente ucciso gli astanti, compreso il giovane Tareo, suo unico ammiratore/sostenitore.

Devastato dal senso di colpa Garou chiede al suo nemico di copiare la sua tecnica finale, permettendo all’eroe di tornare indietro nel tempo per porre rimedio.

One-Punch Man 168: la forza di Saitama non ha nessun limite!

One-Punch Man 168: la forza di Saitama non ha nessun limite!
Credit – Viz Media

L’eroe non ha problemi ad assorbire il potere e quindi dopo pochi attimi lo troviamo a viaggiare nel tempo ammirando i ricordi di Garou, tramite una sequenza davvero onirica.

Quando Saitama si rende conto che il momento citato da Garou è arrivato salta dentro a quel varco temporale per esaudire il desiderio del suo avversario.

Se ci pensiamo bene qualche accenno a questa congettura era già stato presagito, con Blast, l’Eroe di classe S di rango 1, possessore del potere di viaggiare dimensionalmente (probabilmente attraverso la manipolazione della gravità). La storia ha fatto capire che la sua squadra è stata composta da eroi di altre dimensioni.

Tuttavia gli eventi del capitolo 168 confermano e dimostrano che One-Punch Man riconosce l’esistenza dei viaggi nel tempo. Questi ultimi possono anche creare delle realtà alternative capaci di distogliere lo sguardo da quella che era ormai la timeline principale.

E se Saitama prima o poi sarà sconfitto da una versione sua più potente appartenente ad un futuro lontano?

 

Articoli Correlati

La longeva e dura battaglia contro Gas in Dragon Ball Super si è conclusa in modo lineare per la serie, con l’introduzione...

30/07/2022 •

19:00

Quali sono i 10 manga che si sono ispirati fortemente a Dragon Ball? Questa è spesso una domanda che in molti si chiedono visto...

30/07/2022 •

16:00

One Piece è tra i manga più venduti e di successo del mondo ma insieme a questo manga va menzionato il celebre Dragon Ball di...

30/07/2022 •

13:00