Metropolis: alla riscoperta dell’anime politico in home video

Il film arricchisce la Anime Green Collection di Eagle Pictures.

Pubblicato il 28 Febbraio 2022 alle 20:51

Titolo originale: Metropolis

Scritto da: Katsuhiro Ōtomo e diretto da: Rintarō

Video: 1,78:1 Anamorfico 1080p

Audio: 5.1 DTS HD: Italiano Giapponese

Sottotitoli: Italiano

Formato: EcoPack

Distribuzione: Eagle Pictures Home Video – Anime Green Collection

Contenuti Speciali: Dietro le quinte, Intervista ai cineasti, Animazioni a confronto, Galleria fotografica

Federico Vascotto
Federico Vascotto
2022-02-27T19:10:49+01:00
Federico Vascotto

Titolo originale: Steamboy Scritto da: Sadayuki Murai e Katsuhiro Otomo e diretto da: Katsuhiro Otomo Video: 1,78:1 Anamorfico 1080p Audio: 5.1 DTS HD: Italiano Giapponese Sottotitoli: Italiano Formato: EcoPack Distribuzione: Eagle Pictures Home Video – Anime Green Collection Contenuti Speciali: Il viaggio, Le voci, Intervista, Visione multi-screen, L’avventura continua, Gli strati dell’animazione, Disegni di produzione

Dopo Tokyo Godfathers, Paprika e Steamboy, la Anime Green Collection (edizione completamente riciclabile in EcoPack di cartone) di Eagle Pictures home video continua con Metropolis, il film ante litteram del 2001 diretto da Rintarō che strizza l’occhio a quello di Fritz Lang (1927), rispetto al manga originario di Osamu Tezuka (1949): l’ambientazione del film è un mondo retrò-futuristico dove umani e robot vivono insieme in un rapporto di sudditanza dei secondi rispetto ai primi, con un sistema di livelli e di aree non autorizzate, caratterizzato da schiavismo e caste sociali.

Metropolis: anime politico e futuristico

metropolis

“Perché i robot devono essere sempre vittime dell’ingiustizia umana”

Un agente investigativo, arrivato insieme al nipote Kenichi nella città di Metropolis sulle tracce di uno scienziato criminale, si troverà invischiato in un complotto mirato a sovvertire lo Stato della megalopoli (che richiama la Ziqqurat e Babele) e a porre al potere un androide dalle sembianze di una bambina, Tima.

Una storia tra il tecno-futuristico e il politico per raccontare l’evoluzione della società moderna con un stile vecchio stampo ma una visione attualissima e senza tempo, dato che partiamo da citazioni bibliche alla Torre di Babele (proprio come nel film di Lang). Un film che sembra stare dalla parte dei robot anche perché la causa del Male è sempre l’umanità soprattutto quando cerca di controllare i robot a proprio vantaggio e tornaconto.

Rispetto al manga, dove l’androide poteva cambiare sesso, acquisisce più spazio e centralità Rock, il figlio adottivo del Duca e causa della sequela di eventi che coinvolge Metropolis e i suoi abitanti – e i protagonisti della storia.

Rispetto al capolavoro di Fritz Lang, ci sono svariate somiglianze, come la divisione in tre livelli, i personaggi e le loro cariche (Red/Fredersen, Rock/Freder, Laughton/Rotwang e Tima/Maria), alcune inquadrature e movimenti di macchina (come il primo piano sul risveglio di Tima), la rivoluzione della classe operaia che finisce male, la Ziqqurat di questa Metropolis, un epilogo distruttivo per l’intera città. Inoltre questa Metropolis parrebbe geolocalizzata tra la Crimea e l’Ucraina, tristemente attuale in questi giorni.

Metropolis: l’edizione home video

L’edizione home video di Metropolis per la Anime Green Collection di Eagle Pictures si uniforma ancora una volta alle precedenti: la confezione è interamente in cartoncino, senza nessun elemento in plastica. Green box è una rivoluzionaria sostituzione dei tradizionali box in plastica e ha un impatto positivo sugli obiettivi di sostenibilità grazie al mancato utilizzo di plastica e alla riduzione di emissioni nel processo produttivo.

Un interessante dettaglio: in questa edizione è stata ripristinata una scena post credits che era stata tagliata dalla precedente ed era invece presente in quella giapponese originale. Nella scena Kenichi si trova davanti a un negozio con l’insegna “Kenichi & Tima Robot Company”. All’interno vediamo robot spazzini come quelli sacrificatisi nel film e una ragazza che potrebbe essere Tima. Che Kenichi l’abbia ricostruita grazie al pezzo trovato proprio dal robot Fifì nella scena finale?

Oltre alla canonica Card da collezione interna, interessanti e completi sono gli extra che raccontano la realizzazione dell’anime: dal making of nel Dietro le quinte all’Intervista ai cineasti fino alle Animazioni a confronto per assistere al processo produttivo e animato, corredato da una suggestiva Galleria fotografica. Un’edizione semplice e ricca, definitiva per chi ha amato o vuole riscoprire il film, essendo nel frattempo anche eco-solidale!

In Breve

Giudizio Globale

8.5

Edizione Home Video

8.0

Contenuti Speciali

8.0

Sommario

Un film avanti coi tempi e ante litteram per ciò che racconta e come lo racconta, mescolando scienza tecnologia e religione, nell'edizione oramai "canonica" ed ecologica di Eagle Pictures da avere.

8

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Dopo Tokyo Godfathers e Paprika, la Anime Green Collection (edizione completamente riciclabile in EcoPack di cartone) di Eagle...

14/02/2022 •

09:48

Eagle Pictures per inaugurare la sua nuova collana eco sostenibile dedicata agli anime ha scelto Tokyo Godfathers, un piccolo...

10/12/2021 •

11:04

Anime Green Blu-ray è la nuova collana dedicata all’animazione giapponese che Eagle Pictures proporrà a partire da...

24/08/2021 •

16:07