La Gazzetta della BD – dal Covid a Eracle

Pubblicato il 10 Settembre 2020 alle 16:00

Continua l’inchiesta sulle conseguenze del Covid-19 da parte di Actua BD e questa volta ci concentriamo sugli editori francesi.

Nuova uscita poi per La sagesse des Mythes, con il terzo volume di Eracle (o Ercole).

E non dimentichiamo il nuovo volume de Le Mur di Mario Alberti.

Covid-19 e BD

Nella prima parte dell’inchiesta Actua BD aveva analizzato le conseguenze del COVID-19 sul settore in generale.

Nella seconda parte affrontiamo l’impatto della crisi per gli editori, anche se ovviamente le conseguenze dipendono da molti fattori, come la dimensione dell’attività o il numero dei dipendenti.

Tra questi editori, ci sono ovviamente i “big” come Media-Participations (Dargaud, Dupuis, Le Lombard, Kana…), Gallimard / Madrigall (Casterman, Futuropolis, Gallimard BD, Denoël Graphic…), Hachette (Albert-René, Hachette Comics, Marabulles, Robinson…), Glénat, Delcourt, i pesi medi come il gruppo Steinkis, Actes Sud, Bamboo, Petit à Petit, e gli editori indipendenti, come Akileos, Caurette, La Cerise, Des Ronds dans l’O o Varou.

La maggior parte degli editori ha posticipato i titoli fino a circa il 15% dei progetti di pubblicazione, perché la presenza sul mercato è ancora necessaria. Le aziende molto piccole, d’altra parte, hanno spesso preferito posticipare le loro pubblicazioni al 2021.

L’aiuto dello Stato ha sostenuto soprattutto le grandi case, che hanno potuto mettere il proprio personale in parziale disoccupazione. Ma i 1.500 euro di aiuti per la perdita di fatturato possono aver dato una boccata d’aria alle piccole realtà, ma non permetteranno loro di respirare abbastanza a lungo.

Ha suscitato invece indignazione il requisito per gli aiuti da parte del Centro nazionale del libro (CNL), da cui dipendono tante piccole strutture. Il requisito era che il 40% del fatturato fosse realizzato nelle librerie, il che è assurdo per una microstruttura le cui vendite dipendono dai festival e da Internet.

Caduta del fatturato

“Ovviamente c’è stato un drastico calo del fatturato durante il periodo di contenimento (-80%)”, afferma Gauthier Van Meerbeeck, direttore editoriale di Lombard. “Ma la ripresa è stata molto forte. Entro la fine di giugno, avevamo recuperato tutta la cifra persa. Alla fine di luglio siamo in anticipo sul budget. Ci avviciniamo alla fine dell’anno con fiducia. Quasi mi vergogno a dirlo, ma i risultati per il 2020 sembrano molto buoni nonostante tutto…”

“Con due mesi di quasi totale assenza di vendite e i rinvii da aprile e maggio, siamo in calo del 10% rispetto allo scorso anno”, osserva il direttore editoriale Sébastien Gnaedig di Futuropolis. “Ma siamo comunque fiduciosi perché abbiamo grandi sfide davanti a noi che sembrano buone all’inizio dell’anno scolastico ma anche perché la ripresa è stata buona con vendite sostenute di alcuni titoli nella prima metà dell’anno prima del contenimento o dopo”.

“La conseguenza diretta di questa crisi è stato il fatturato pari a zero a marzo e aprile”, ha affermato Emmanuel Bouteille, editore di Akileos, “Un mese di maggio molto nella media, ma un buon mese di giugno e un ottimo mese di luglio”.

“Temevo che questa crisi avrebbe distrutto lo slancio dell’album Revolution, Fauve d´or à Angoulême”, ci ha detto Thierry Groensteen, editore di L’An 2 / Actes Sur, “Ma le vendite di questo titolo sembrano essere riprese normalmente dalla fine del contenimento. Per il resto ho deciso di posticipare un titolo inizialmente previsto per giugno fino alla fine di agosto”.

Il crepuscolo dell’eroe

Catturando Cerbero, Eracle compie la dodicesima e ultima delle sue fatiche. Con lui, oltre al guardiano delle porte del Tartaro, riporta dall’inferno suo cugino Teseo e una promessa, quella di diventare il protettore della città di Calidone.

Per fare questo, deve sposare una delle sorelle di Meleagro, il defunto figlio del re della città fortificata. Al suo arrivo a palazzo, il re Eneo lo informa che sua figlia Deianira sarà conquistata solo a costo di uno scontro con Acheloo, il dio del fiume. Una volta sconfitta la mostruosità, Eracle può ora vivere al fianco di una donna che si ritrova ad amare. Ma senza saperlo, si dirige da quel momento verso la morte, perché il nemico più pernicioso che deve affrontare viene sulla sua strada: la noia…

Il volume Glénat è già disponibile.

Comprate il volume Héraclès – Tome 03 : L’apothéose du demi-dieu (French Edition)

Le fondamenta del muro

Solal si è fatto strada all’interno del Muro e potrà finalmente trovare le medicine di cui sua sorella ha bisogno. Ma questo presunto paradiso terrestre è solo un sogno irrealizzabile. È solo un’altra prigione a cielo aperto… peggio!

Solo i “senza vita” vivono lì, anime perse che si nutrono del calore dei corpi viventi. In che modo questi uomini e queste donne si sono trasformati in questi mostri smunti? Chi è l’architetto di questo spregevole confine? Le risposte in questo secondo volume mozzafiato che in parte narra le origini del Muro e del suo fondatore: Noè.

Tra il radicalismo di Mad Max e il nichilismo di The Walking Dead, Le Mur ci immerge in un vortice di polvere, ruggine e sangue. Una prodezza grafica per un road movie selvaggio e post-apocalittico che, nella più pura tradizione del genere, ci interroga sul futuro dell’umanità e sulle conseguenze delle nostre azioni.

Il volume è già disponibile.

Comprate il volume Le Mur – Tome 02 : Homo Homini Deus (French Edition)

Una vergogna francese

Adattando il romanzo più dark di Jean Teulé, Dominique Gelli ripercorre un avvenimento scritto nella pietra degli archivi giudiziari francesi. L’espressività del suo lavoro traduce in modo inquietante il martirio di Alain de Monéys.

Nell’estate del 1870, quando il potere dell’esercito prussiano decise il destino del Secondo Impero, il morale del popolo francese era al minimo. Quando un giovane noto della Dordogna, Alain de Monéys, va alla fiera di Hautefaye, non sa che lì subirà le peggiori torture, fino al suo omicidio e al suo essere divorato da una folla resa isterica dall’aver pensato di averlo sentito dire: “abbasso la Francia”…

Una storia vera che la Francia non riesce a dimenticare.

Fate vostro il volume Mangez-le si vous voulez (French Edition)

Ghetto


“20 anni dopo, il sobborgo non è più quello di La Haine”. Trascrivendo le testimonianze di Elis, Farid, Karima, Ryan, Tino e altri, gli autori narrano lo stato di cose attuale senza mai cadere nei cliché.

Quando il grande giornalista Manon Quérouil-Bruneel e Malek Dehoune pubblicarono La Part du Ghetto per Fayard, fecero un inventario fattuale della vita nelle città. Il lavoro venne poi lodato dalla critica. Eric Corbeyran e Yann Dégruel decidono di adattarlo a fumetti, ma dal punto di vista dei suoi abitanti. Quindi danno un volto con successo a queste testimonianze sincere.

Comprate il volume La Part du Ghetto (French Edition)

Articoli Correlati

Nelle intenzioni di Mark Millar Jupiter’s Legacy doveva essere il progetto di punta del suo Millarworld, con la serie TV...

12/08/2022 •

18:00

One Piece ha presentato tantissimi personaggi nel corso degli anni e sicuramente Shanks è quello maggiormente avvolto nel...

12/08/2022 •

14:00

Nelle serie animate Shonen ci sono moltissimi fattori che si devono considerare e ognuno di questi fa in modo di renderla di...

12/08/2022 •

12:00