PlayStation 5 – Luci e ombre della presentazione

0

Durante la serata di ieri, dalle 22:00 in poi, abbiamo potuto vedere i primi annunci ufficiali relativi ad alcuni videogiochi e, finalmente, sono state anche mostrate delle immagini che ci hanno fatto dare un primo sguardo all’aspetto della nuova console di casa Sony e dei relativi accessori e periferiche.

Ho già parlato di tutti gli annunci relativi all’evento in una serie di articoli che vi elenco e linko qui di seguito:

Ora che avete tutto a portata di mano, vorrei proporvi alcune mie riflessioni riguardo la serata. Sono utente Sony da oltre 12 anni e attendevo con trepidazione di poter dare un’occhiata da vicino alle nuove proposte della casa di produzione nipponica.

Se poi volete dare un’occhiata ai videogiochi in offerta su Amazon, potete leggere questo mio articolo.

Acquistate PS4 QUI

LA CONSOLE

Come era ovvio, i meme su PS5 hanno iniziato a circolare in rete pochi minuti dopo la sua presentazione ufficiale.

Esteticamente, PS5 riprende i due colori principali del controller, il bianco e il nero, e si mostra in un design che sembra una sorta di via di mezzo fra un oggetto futuristico e uno uscito direttamente dagli ani ’80; inoltre, la versione standard, che dispone anche di un lettore ottico per i videogiochi in formato fisico e i Blu-Ray, ha un aspetto decisamente più disarmonico rispetto alla versione che ne è priva, denominata Digital Edition.

Le periferiche hanno un design piuttosto asciutto e cromaticamente riprendono naturalmente sempre il bianco e il nero:

Tralasciando il lato più meramente estetico, però, non sono state fornite informazioni dettagliate su quelle che saranno le effettive specifiche tecniche di PS5, il che è un po’ un tasto dolente.

I VIDEOGIOCHI

Parlando in generale degli annunci, abbiamo potuto vedere molti videogiochi indipendenti e nuove IP anche di software house importanti e note come Bethesda Softworks, ovvero Deathloop e Ghostwire: Tokyo.

Personalmente ho apprezzato i nuovi titoli annuncia per via del fato che si tratti di prodotti diversificati fra di loro, ma gli utenti aspettavano anche dei videogiochi AAA, e in parte sono stati accontentati: si passa infatti da un nuovo capitolo di Ratchet & Clank a Resident Evil VIII – Village, passando per Horizon II – Forbidden West e GTA V, ma il fatto che Spider-man – Miles Morales sarà solo un DLC di Spider-Man e non un videogioco completo non è certo fra le notizie migliori.

Per concludere, quindi, i titoli mostrati sono stati per lo più nuove IP, e videogiochi indie e versioni rimasterizzate di vecchi videogiochi, mentre gli annunci che avrebbero dovuto fare il botto, le cosiddette “killer app”, potrebbero non aver soddisfatto tutti gli spettatori.

Una menzione a parte merita Demon’s Souls, videogioco cult e vero capostipite del genere, che noi appassionati attendevamo da anni di poter rivivere in una veste grafica rinnovata. Certo, non si tratta di un nuovo titolo, ma il ruolo che questa opera di Hidetaka Miyazaki ha avuto nel definire i canoni più conosciuti dei Souls e dei Soulslike è incalcolabile, e finalmente anche coloro che non hanno avuto l’occasione di morirci dentro su PS3 potranno scoprire 1000 modi per morire in Demon’s Souls su PS5.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui