Il celebre mangaka compie oggi 60 anni (l’autore è infatti nato il 7 giugno 1960 a Sendai).

2La carriera prima di JoJo

telegram_promo_mangaforever_3

Ammirato da opere come Ai to Makoto di Ikki Kajiwara (trasformato anche in un film ad opera di Takashi Miike nel 2012), Araki, a differenza di altri suoi colleghi, faticò a trovare il suo posto tra i giovani talenti della sua generazione: durante un viaggio a Tokyo per portare una sua creazione, dopo essersi spaventato per l’imponenza dell’edificio di Shogakukan, decise di rivolgersi a Shueisha, dove però l’editor criticò ogni pagina del suo lavoro, pur riconoscendo in Araki il potenziale per diventare un mangaka.

In effetti lo stile di Araki era potenzialmente in contrasto con quello delle riviste Shueisha: Araki ha spesso citato il terribile signor Torishima (editor di Akira Toriyama e fonte d’ispirazione per il personaggio del dott. Mashirito), che puntava ad avere stili di disegno che spingessero il consumatore all’acquisto della rivista già solo dalla copertina.

In ogni caso il talento poi venne a galla e, sopratutto, fu riconosciuto al Premio Tezuka del 1980, dove Araki presentò lo one-shot a tema western Buso Poker (Poker Armato, che trovate nel volume Gorgeous Irene pubblicato da Edizioni Star Comics).

Dopo altre opere che ne hanno segnato la carriera come Baoh, Araki comincia l’opera che lo porterà ad entrare nella storia del manga, Le bizzarre avventure di JoJo.

Prima di girare pagina, fate vostro l’universo di Araki con questa raccolta completa di opere Il bizzarro universo di Hirohiko Araki: Magical B.T.-Gorgeous Irene-Baoh-Under execution under jailbreak

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui