Wrestlemania: gli 11 migliori match

Pubblicato il 1 Aprile 2020 alle 12:00

Anche quest’anno si rinnova all’appuntamento con Wrestlemania seppur in una forma inedita e per certi versi comunque storica viste le modalità con cui la federazione ha deciso di farlo svolgere – due serate a porte chiuse nel performance center della WWE ad Orlando, Florida.

In un momento di profondi cambiamenti all’interno della WWE, con la qualità in flessione diranno anche i detrattori, Wrestlemania rimane comunque uno degli eventi più importanti nel mondo del wrestling professionistico che ha offerto nel corso delle sue 35 edizioni finora svolte alcuni dei match più significativi nella storia dello sport entertainment consacrando leggende e entusiasmando milioni di fan in tutto il mondo.

Abbiamo scelto per voi 11 fra i migliori match combattuti a Wrestlemania!

Hulk Hogan vs. Andre The Giant (WrestleMania III)

La nostra carrellata iniziata da un match tecnicamente non memorabile ma da quello che ha davvero sdoganato il wrestling, così come costruito dalla seconda metà degli anni ’80 da Vince McMahon e dalla sua WWF, al grande pubblico.

Hulk Hogan e Andre The Giant erano il simbolo di quella era fatta di personaggi, key fabe dentro e fuori dal ring, che si scontrarono in un match costruito a puntino più fuori che dentro il ring.

Andre The Giant assunse il ruolo di heel – la leggenda vuole che prima di salire sul ring si scolò 12 bottiglie di vino – mentre Hogan con un gesto atletico senza pari, il famoso body slam ai danni del gigante da oltre 540 pounds, diede il via ad un lucrativo periodo per la WWF che si esaurì solo nel 1993.

“Stone Cold” Steve Austin vs. The Rock (WrestleMania X-Seven)

Il match fra Stone Cold e The Rock a Wrestlemania X-Seven chiude idealmente la Attitude Era così come l’aveva iniziata ovvero con un match strutturato ignorando gli stilemi più studiati tipici dei match disputati nell’evento.

Un no-disqualification che parte subito con scambi furiosi si sposta dentro e fuori dal ring con scambi di finisher e trademark moves culminando nell’incredibile intervento di Vince McMahon che aiuta Austin – da sempre suo antagonista – ai danni di The Rock, che entrava nel match da face.

Il momento migliore del match: Stone Cold e il People’s Champ si scambiano le sharpshooter…

Shawn Michaels vs. Razor Ramon — Intercontinental Championship Ladder Match (WrestleMania X)

C’è sempre una prima volta.

Pur circolando già da qualche anno nel federazioni indipendenti e in quelle giapponesi e messicane più “estreme”, il ladder match approda in WWE – o meglio in PPV dopo alcune prove negli house show – per determinare l’Undisputed Intercontinental Champion.

HBK e Razor Ramon imbastiscono un match incredibile, considerato l’assoluta novità della stipulazione e la stazza di Ramon – e anche se sarà proprio quest’ultimo a spuntarla, Shawn Michaels concretizza il suo primo “Wrestlemania Moment” eseguendo uno splash dalla scala.

“Macho Man” Randy Savage vs. Ricky “The Dragon” Steamboat — Intercontinental Championship Match (WrestleMania III)

Sono stati combattutati in 35 edizioni di Wrestlemania match buoni, pessimi, belli, brutti, attesi e meno attesi.

Ma la palma di match tecnicamente migliore va sicuramente a questo fra Macho Man Randy Savage e Ricky The Dragon Steambot per l’Intercontinental Championship.

Mentre la WWF si avviava a fare dei muscoli il suo marchio di fabbrica, i due realizzano un vero e proprio seminario di wrestling della classica scuola americana che da lì in poi si sarebbe sempre più diluita fino quasi a scomparire del tutto.

The Rock vs. “Hollywood” Hulk Hogan (WrestleMania X8)

La Monday Night War era terminata, la WCW un ricordo. Inizia la Ruthless Aggresion Era e a dare il via è il match che mette di fronte i due volti più rappresentativi del wrestling dentro ma soprattutto fuori dal ring.

Hulk Hogan – qui in versione heel e quindi Hollywood – contro The Rock in una battaglia non combattuta di certo dal punto di vista della tecnica ma del carisma e del coinvolgimento del pubblico.

La tensione è palpabile per tutta la durata del matche così come la partecipazione del pubblico. Da questo punto di vista questo match difficilmente sarà mai replicabile.

Bret Hart vs. Shawn Michaels — 60-Minute WWE Iron Match for the WWE Championship (WrestleMania XII)

La rivalità fra HBK e Bret Hart infiammerà sul ring, e soprattutto nel backstage, tutta la New Generation Era.

Segnata dal famigerato e più che discusso Screwjob di Montreal, i due trovandosi faccia a faccia non hanno mai lesinato sforzi sul ring imbastendo sempre match incredibili, sofferti e mai scontati.

Questo Iron Match – l’unico Iron Match combattuto a Wrestlemania – è forse l’apice della loro rivalità all’interno del ring ed il resto come si suol dire è storia.

Chris Benoit vs. Triple H vs. Shawn Michaels (WrestleMania XX)

Cancellato dalla memoria della WWE a causa dei tragici eventi che di lì a qualche anno dopo avrebbero coinvolto Chris Benoit, il triple threat match che lo vide protagonista insieme a Triple H e Shawn Michaels chiude idealmente la Ruthless Agression Era aprendo la PG Era.

Costruito fuori dal ring in maniera puntuale e senza esclusione di colpi nelle settimane precedenti sul ring, si arriva all’appuntamento di Wrestlemania XX carichissimi e infatti il match e teso, gli scambi solidi e chirurgici con il finale, decisamente a sorpresa per l’epoca, che è un tripudio di gioia e brutalità.

Il match segna anche l’inizio di una tendenza, poi ripresa a singhiozzo dalla WWE, di rendere campioni anche lottatori non propriamente di prima fascia ma che grazie alla loro generosità e intensità sul ring avevano fatto presa sul pubblico.

Shawn Michaels vs. Kurt Angle (WrestleMania 21)

L’ultima parte di carriera di HBK è segnata da match incredibili.

Il primo di questi è sicuramente quello combattuto a Wrestlemania 21 contro un altro grande personaggio, forse non sempre sfruttato al massimo, ovvero Kurt Angle.

Un match pazzesco in cui c’è praticamente tutto: tecnica, pathos, rischio, tensione. Mentre l’offerta WWE si avviava inesorabilmente verso una formula più semplice, i due mettendo in piedi un incontro che travalica i confini televisivi e viene annoverato quell’anno fra i match migliori in assoluto in tutto il mondo.

Bret Hart vs. “Stone Cold” Steve Austin — Submission Match (WrestleMania 13)

Questo no-disqualification fra Stone Cold Steve Austin e Bret The Hitman Hart è considerato da molti il miglior match disputato a Wrestlemania.

C’è tecnica sì ma si va ben oltre perché Bret Hart mostra la sua duttilità e Stone Cold la peculiarità che lo farà entrare nel novero dei wrestler più influenti di sempre ovvero la capacità di incassare.

Poi c’è la costruzione del match che è perfetta: Bret Hart parte da face, Steve Austin da heel ma nel corso del match i ruoli si capovolgono in una sorta di passaggio di testimone ideale.

Memorabile la conclusione del match con Steve Austin, sanguinante, che non cede alla Sharpshooter di Hart e sviene dal dolore…

The Undertaker vs. Shawn Michaels (The 25th Anniversary of WrestleMania)

Magico è l’unico aggettivo per descrivere l’incontro, il primo dopo parecchi anni, fra HBK e The Undertaker.

Prima che la WWE gettasse alle ortiche la streak di vittorie del Phenomen, nessuno come Shawn Michael era davvero arrivato vicino a battere il Deadman.

Sul ring assistiamo ad un mezz’ora incredibile, perfetta in cui entrambi i lottatori sono così esperti e navigati da mettere in risalto le qualità l’uno dell’altro anche dal punto di vista dei personaggi che i due interpretano nelle settimane precedenti al match.

Momento epico: HBK prova un Moonsault finendo nella giusta posizione affinché Undertaker metta a segno la sua Tombstone Piledriver…

The Dudley Boyz vs. Edge & Christian vs. The Hardy Boyz — Tables, Ladders & Chairs World Tag Team Championship Match (WrestleMania X-Seven)

Lontano dai grandi volti e protagonisti creati o cresciuti in seno alla pluridecennale storia della WWE, il match più spettacolare della storia di Wrestlemania è tag team match fra quelle che maggiormente hanno incarnato lo spirito di questa divisione spesso bistrattata dalla federazione.

Gli Hardy Boyz, Edge & Christian e i Dudley Boyz per anni hanno messo in piedi mai match mai banali o scontati e questo incredibile TLC è il culmine della loro triplice rivalità che sin dai primi secondi dimostra di essere una spanna superiore a livello di concezione e inventiva rispetto ai match che fino ad allora costituivano il 99% della proposta della federazione.

Uno spot pazzesco dopo l’altro, il wrestling nella sua accezione più spettacolare e rischiosa.

TAGS

Articoli Correlati

Tutte le uscite Marvel, Panini Comics e Disney del 23 settembre, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della...

18/09/2021 •

15:00

È davvero un’operazione mastodontica quella messa in piedi da DC Comics in occasione del Batman Day 2021, che coincide con...

18/09/2021 •

11:07

Le uscite Star Comics del 22 Settembre 2021 includono diversi debutti, come Trese e My Genderless Boyfriend. Di seguito le uscite...

18/09/2021 •

10:50