Birds of Prey e la Fantasmagorica Rinascita di Harley Quinn | Recensione

Pubblicato il 5 Febbraio 2020 alle 18:05

Dopo la rottura col Joker, Harley Quinn torna sul grande schermo in un team tutto al femminile, per fronteggiare lo spietato e irriverente Maschera Nera.
Titolo originale: Birds of Prey and the Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn
Data di uscita: 6/02/2020.
Durata: 108 min.
Regia: Cathy Yan.
Cast: Margot Robbie, Mary Elizabeth Winstead, Jurnee Smollett-Bell, Rosie Perez, Chris Messina, Ewan McGregor, Ella Jay Basco.

Manuel Lucaroni
Manuel Lucaroni
2020-02-05T18:05:33+00:00
Manuel Lucaroni

Dopo la rottura col Joker, Harley Quinn torna sul grande schermo in un team tutto al femminile, per fronteggiare lo spietato e irriverente Maschera Nera. Titolo originale: Birds of Prey and the Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn Data di uscita: 6/02/2020. Durata: 108 min. Regia: Cathy Yan. Cast: Margot Robbie, Mary Elizabeth Winstead, Jurnee Smollett-Bell, Rosie Perez, Chris Messina, Ewan McGregor, Ella Jay Basco.

Sono passati circa quattro anni dal deludente Suicide Squad dal quale, dal quale però è emersa la stella dell’Harley Quinn di Margot Robbie; e mentre quel particolare team subirà un reboot orchestrato da James Gunn, il personaggio della Robbie è tornato sul grande schermo emancipata dal Joker e con una squadra invece tutta al femminile.

Col recast di Batman, tralasciando la certezza Wonder Woman e uno Shazam! che sembra possa dire la sua anche in futuro, Birds of Prey e la Fantasmagorica Rinascita di Harley Quinn rappresenta un banco di prova importantissimo per tutto l’universo condiviso DC e per la stessa Harley Quinn, sulla quale tutta la Warner Bros. sta scommettendo tantissimo.

Le aspettative verranno deluse, o addirittura ci sarà la sorpresa di scoprire un prodotto innovativo che, a bocce ferme, risulterà premiabile per la freschezza delle tematiche proposte?

UN NUOVO INIZIO

Letteralmente cacciata via dal Joker con un bel calcio nel didietro, Harley Quinn si trova a dover sopravvivere in una Gotham che, come sappiamo, è piena di criminali e, in questo momento, sotto il controllo di Roman Sionis, alias Maschera Nera.

Alla ricerca di sé stessa, fuori dall’ombra di un’ingombrante figura come quella del Joker, Harley Quinn verrà coinvolta nella folle caccia di Maschera Nera e Victor Zsasz di una piccola ladruncola di nome Cass, che coinvolgerà anche Renee Montoya, Black Canary e Cacciatrice.

Cercando di raggiungere Cassandra Cain, provenendo da strade diverse, ognuna delle protagoniste si affermerà come individuo indipendente, facendosi largo in un mondo che cerca in tutti i modi di relegarle dietro a un uomo.

UN INSIEME DI FANTASMAGORICHE (RI)NASCITE

Le vicende di Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn vengono raccontate dalla stessa Harley e non ci sorprende, dunque, che il ritmo segua una psiche a dir poco “vivace” come quella della nostra protagonista.

Dopo un adrenalinico inizio, dove la narrazione schizza avanti e indietro (simbolo, appunto, di una Harley ancora “instabile” dopo la rottura col Joker) la trama abbastanza semplice prosegue, mostrandoci il percorso di Harley Quinn e le altre ragazze nell’emanciparsi.

Non solo l’ormai ex-fidanzata del Joker, ma anche le altre protagoniste, da Renee Montoya (che raccoglie meno frutti per il suo lavoro rispetto a quanti ne meriterebbe al Dipartimento di Polizia di Gotham) sino a Helena Bertinelli (di ritorno a Gotham) cercheranno di dimostrare quanto valgono esclusivamente a loro stesse, per testare la loro forza da donne indipendenti.

Il singolo percorso di ognuna di loro, composto da diverse diramazioni, terminerà poi con l’arrivo a Cassandra Cain, una piccola ladruncola orfana più che mai (anche per la giovane età e la mancanza di punti di riferimento) alla ricerca di sé stessa.

Se la trama di Birds of Prey e la Fantasmagorica Rinascita di Harley Quinn non eccelle in complessità e per l’intreccio, ha sicuramente il grande pregio di lasciare l’intera scena ai singoli personaggi, specie ad un Harley Quinn, ancora una volta meravigliosamente rappresentata sul grande schermo da Margot Robbie e qui al centro di un turbinio di emozioni e, letteralmente, colori

Perfetta, per una storia femminista e sull’emancipazione femminile, la scelta di un villain misogino come Maschera Nera, interpretato da un esemplare Ewan McGregor, capace di rappresentare un cattivo sadico ma mai fuori dal tono ironico e irriverente nel complesso.

Birds of Prey e la Fantasmagorica Rinascita di Harley Quinn è una pellicola diverte, psichedelica, irriverente, ricca d’azione (con spettacolari sequenze dal punto di vista registico e un entusiasmante colonna sonora ad accompagnare) che ha il grande merito non solo di intrattenere, ma anche di aggiungere un ulteriore tassello all’universo condiviso DC Comics.

Sfruttando la popolarità (e la funzionalità scenica) di un personaggio come Harley Quinn, viene infatti introdotto un ulteriore team: le Birds of Prey, aprendo le porte per l’evoluzione di un universo condiviso che, ci sembra, possa finalmente ripartire alla grande. Tutto questo, ovviamente, grazie alla fantasmagorica rinascita di Harley Quinn.

In Breve

Giudizio Globale

7.5

7.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Abbiamo incontrato Zerocalcare alla Festa del Cinema di Roma 2021 in occasione della presentazione della sua prima serie animata...

19/10/2021 •

17:23

Demon Slayer – La Saga del Treno Mugen è la versione televisiva del film Il Treno Mugen che ha debuttato anche in Italia...

19/10/2021 •

17:11

La serie anime di Mob Psycho 100 godrà di una terza stagione che proseguirà la trasposizione del manga originale di ONE (One...

19/10/2021 •

14:55