I 5 migliori videogiochi basati sulla diffusione di un virus

Dalla fantasia alla realtà il passo può essere breve...

Il diffondersi del Coronavirus in Cina ha sollevato una isteria di massa anche in Occidente, risvegliando, pare, paure ancestrali più o meno motivate date dalla poca informazione e preparazione generale sul Coronavirus… o magari siamo ancora memori delle nostre serate passate a giocare a Resident Evil e compagnia infettante, cosa che evidentemente ci ha colpito nel profondo, più di quanto vogliamo ammettere.

opm

Sia come sia, ecco cinque giochi che senza una pandemia (o un rischio di pandemia) non avrebbero lo stesso fascino…

5Plague, Inc.

Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui
Loading...

Sembra che in Cina, con il diffondersi del Coronavirus, ci sia stata anche la riscoperta di un gioco piuttosto datato, almeno nela sua versione originale: stiamo parlando di Plague, Inc., uno strategico in tempo reale uscito addirittura nel 2012 sui sistemi mobile (ma poi convertito anche per PC e console con la versione Evolved).

Nel gioco l’obiettivo è quello di distruggere l’intera popolazione mondiale con un’epidemia prima che venga trovata una cura. Il gioco permette di scegliere il tipo di agente patogeno, il nome della malattia ed il Paese da cui partire con l’infezione. Dopodiché  sarà possibile “migliorare” il patogeno, conferendogli tutta una serie di caratteristiche come nuovi mezzi di diffusione, la farmacoresistenza o il riarrangiamento genetico, rendendolo sempre più letale.

Insomma, il gioco ideale se siete in Cina e volete farvi nuovi amici!

Indietro

COMMENTA IL POST