Venerdì 13 è senza ombra di dubbio una delle saghe slasher degli anni ’80 più conosciute di sempre: la serie completa di film ufficiali consta di ben 12 film, fra sequel, crossover e reboot, girati fra il 1980 e 2009, a dimostrazione di quanto il fascino per la figura di Jason Voorhees, l’assassino con il volto coperto da una maschera da hockey venuto dall’oltretomba e divenuto una vera e propria icona del cinema horror.

In questa sede, mi occuperò di analizzare brevemente i contenuti di una nuova edizione rimasterizzata del primissimo film della saga di Venerdì 13, disponibile in formato Blu-Ray e DVD.

Venerdì 13 è stato anche uno dei primissimi film a cui abbia preso parte Kevin Bacon, che aveva esordito nel cinema soltanto due anni prima in Animal House, commedia diretta da John Landis con protagonista il compianto John Belushi.

Se siete amanti del sottogenere dell’horror denominato “slasher”, allora sapete già bene di cosa stiamo parlando, e per darvi una ulteriore idea di quanto iconica sia diventata la saga di Venerdì 13, e della particolarità del suo primo film, vi ricordo un piccolo aneddoto.

Siamo nel 1996, e nei cinema viene proiettato il capostipite di un’altra conosciutissima serie slasher: si tratta di Scream, diretto da Wes Craven (Nightmare, Le Colline Hanno gli Occhi). Nel film, un misterioso serial killer fa domande molto specifiche sui film horror più conosciuti alle sue vittime, e una di queste domande verte proprio sul nome dell’assassino del primo film di Venerdì 13, una domanda la cui risposta non è così scontata come potrebbe sembrare…

Trattandosi infatti del primissimo, storico film della saga presenta delle differenze, dal punto di vista narrativo, rispetto ai film successivi e funge, oltre che da introduzione alla serie, anche da spiegazioni delle origini di un personaggio cult dell’horror come Jason Voorhees.

Benvenuti a Camp Crystal Lake…

CONTENUTI

In conformità al confezionamento e allo stile grafico degli altri film appartenenti alla collana Warner Bros. Horror Maniacs, anche questa edizione rimasterizzata di Venerdì 13 è composta da una confezione in plastica contenente il disco racchiusa a sua volta da un contenitore in cartone.

Il formato è molto compatto ed entrambe le cover, sia quella in plastica che quella in cartone, sono illustrate a colori.

Per la sua collana Warner Bros. Horror Maniacs la casa di produzione cinematografica e televisiva statunitense ha scelto di non inserire alcun libretto in formato cartaceo, concentrandosi invece sui contenuti aggiuntivi presenti all’interno del disco insieme al film:

  • Commento del regista Sean S. Cunningham;
  • Documentario Ritorno a Crystal Lake: il making of
  • Venerdì 13: La Rimpatriata: video che riunisce gli attori Betsy Palmer e Adrienne King, lo sceneggiatore Victor Miller e il compositore Harry Manfredini;
  • Interviste: i ricordi e i nuovi racconti su Venerdì 13 e la sua realizzazione;
  • Il regista Sean S. Cunningham;
  • Storie perdute da Camp Blood – Parte 1;
  • I segreti di un film horror: documenti d’epoca su Venerdì 13.

CONCLUSIONI

La versione rimasterizzata di Venerdì 13 appartenente alla collana Warner Bros. Horror Maniacs è un prodotto ben curato, sia sotto il profilo più puramente estetico che dal punto di vista contenutistico, ed è destinato naturalmente a un pubblico amante dell’horror in generale e del suo sottogenere slasher in particolare.

Ciò che rende questa edizione apprezzabile è la presenza dei tanti contenuti aggiuntivi che vi faranno entrare ancor più nel mondo di Jason e saranno interessanti per coloro che vogliono scoprire anche alcuni dettagli sul making of di Venerdì 13.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui