7 anime in attesa de Le Bizzarre Avventure di Jojo

Pubblicato il 6 Gennaio 2020 alle 12:00

Usare il nome Jojo vuol dire parlare di un’opera mastodontica fatta di oltre 100 tankobon e più di 150 puntate anime. Uscito a fine anni ’80, prima di vedere un adattamento anime che si rispetti si è dovuto aspettare fino al 2012.

Oggi Jojo è uno degli anime più apprezzati in circolazione, grazie soprattutto agli intrecci della trama e allo stile del tutto non convenzionale dell’opera. Tra fan che gridano al capolavoro e chi lo considera solo una buona fonte per meme a sfondo comico.

L’ultima saga anime, quella di Vento Aureo, è finita in estate 2019 e anche se la storia è ancora lunga non è lecito sapere quando potremo vedere sul piccolo schermo la saga successiva, quella di Stone Ocean.

Per ingannare l’attesa ecco alcuni anime che possono soddisfare coloro che hanno amato Jojo e compagni.

Bungou stray dogs

Bungou stray dogs

Una serie di combattimenti poco convenzionali con personaggi che sanno tirare fuori il classico asso nella manica quando è il momento giusto. Bungou stray dogs non è il solito anime con personaggi super fighi e super forti, ma un qualcosa di molto più ordinario.

Protagonisti, sia nemici che amici, davvero ben caratterizzati che hanno sì dei superpoteri ma con diversi gradi di “bellezza”. L’aspetto più interessante è che anche l’abilità meno appariscente, se usata nel giusto modo, sa come mostrare tutto il suo super.

Hokuto no ken

Hokuto no ken

Effettivamente tra le due saghe passano molti anni, ma è un buon modo per scoprire o riscoprire una delle opere migliori di old anime school. Lo stile dei due anime è a tratti molto simile e anche se si basano su elementi molto diversi tra loro lo stile dei combattimenti è molto ben riuscito.

E poi bastano poche puntate per schierarsi tra i paladini del Hora Hora Hora dello stand di Jotaro e quelli del Atatatatata di Ken Shiro.

Shingeky no bahamut

Shingeky no bahamut

Un anime che è rimasto nell’ombra a lungo, nonostante sia un prodotto di tutto rispetto non è mai riuscito a fare quel passetto in più, forse a causa dei suoi pochi episodi. Ad ogni modo Shingeky no bahamut ha una storia appassionante e una serie di personaggi che sono a loro modo unici.

Il clima spensierato dell’anime e l’umorismo delle sue gag si uniscono bene ad un contesto di avventura intenso e scoppiettante. Manca un elemento importante di superpoteri, ma guardando la seconda stagione, saga a parte rispetto all’originale, il problema è risolto.

Toriko

Toriko

Entrando tra i big dell’animazione, sia per quanto riguarda lo stile che le avventure nonché la tipologia stessa di anime, uno di quelli che più si avvicina al genere JoJo è Toriko. Le avventure del cacciatore gourmet Toriko, alla continua ricerca dei migliori, più rari e pregiati ingredienti per poter creare il menù definitivo.

Combattimenti e comicità a non finire, per una serie che sa mixare bene questi due ingredienti. Sia il manga che l’anime sono ormai conclusi.

Hunter x Hunter

Hunter x Hunter

Rimanendo in tema di cacciatori spostiamoci verso gli hunter per eccellenza, ossia quelli di Hunter x Hunter. Proprio come in JoJo anche in questo caso l’anime si evolve in continuazione con il progredire delle puntate. Ciò che inizia come un semplice esame finisce con l’essere un qualcosa di molto più complesso, l’apice della forza è in realtà solo il primo passo verso una scalinata di migliaia di gradini.

Personaggi tra i più bislacchi e affascinanti, combattimenti sul filo del rasoio e abilità speciali che nascondono sempre un qualcosa di affascinante e terrificante. Una trama ingarbugliata su più livelli, ma presentata in modo tale da essere fluida e perfetta così come è.

Karakuri circus

Karakuri circus

Rivelazione dell’ultimo anno Karakuri circus è un manga di fine anni ’90, ma solo a metà 2018 ha avuto un adattamento animato e il risultato non è stato affatto male. Nonostante alcune parti dell’anime siano abbastanza pesanti da seguire, soprattutto per la lentezza dell’azione, e poco chiare nel complesso è un anime più che riuscito.

Di diverso dal solito c’è l’entrata in scena delle marionette come punto cardine dei combattimenti tra protagonisti. Scelta di certo non nuova, ma uno dei pochissimi e tenerla come elemento principale.

Magi

Magi

Quella di guardare Magi è sempre una buona idea. Avventure, magia, fantasy, personaggi meravigliosi, tragedie e molto altro ancora. In questa pseudo rivisitazione delle favole delle mille e una notte, a cui unisce molti dettagli del tutto nuovi, la coppia Aladin e Alibabà è quella da tenere d’occhio.

Una serie che sa come catturare anche il pubblico più esigente e un ottimo modo per ingannare il tempo in attesa delle nuove stagioni di Jojo. Ora che il manga è stato completato speriamo nella terza stagione.

Articoli Correlati

Le uscite Marvel del 27 Gennaio 2022 targate Panini consistono esclusivamente nei nuovi numeri di Savage Avengers ed Amazing...

25/01/2022 •

08:30

In occasione del Free Comic Book Day la Marvel farà uscire, assieme agli annunciati albi Amazing Spider-Man/Venom e...

24/01/2022 •

19:30

Dopo aver rilanciato la saga del Cavaliere Oscuro con un terzo capitolo, in coppia con Brian Azzarello, dalla lunga gestazione,...

24/01/2022 •

18:49