La Gazzetta della BD – 21 novembre 2019 –

Tutte le novità sul fumetto d'essai.

0

Questa settimana ci occupiamo di un maestro della BD oggetto di una biografia; ma non mancano due edizioni speciali in vendita per Natale e un volume dedicato ad un Papa molto amato.

5Uno dei papà della BD

telegram_promo_mangaforever_3

Dare a René Goscinny la parola, sostanzialmente, per la prima volta: questo è il progetto di questo album eccezionale, un evento artistico e un libro di tenera amicizia.

Catel, famosa disegnatrice, ha lavorato per quattro anni, con il supporto e l’amicizia di Anne Goscinny, a questo “Roman Goscinny” – un romanzo grafico dove tutto è vero. 320 belle pagine, in tre colori, dove Catel ci racconta la vita di René Goscinny. La sua nascita nella Parigi degli anni ’20, nel cuore di una famiglia ebrea, esiliata da Polonia e Ucraina. Suo padre, chimico, figlio del rabbino. Sua madre, nata in Ucraina. Suo nonno, tipografo di giornali yiddish. Il suo beffardo cognato, Claude. L’infanzia in Argentina. E le passioni di René: disegnare, ridere, poi scrivere.

Catel ci porta in un viaggio familiare segnato dalla storia, tra America ed Europa. Mentre il giovane René cerca la sua strada, arriva la seconda guerra mondiale. René va a New York, bussa ad ogni porta, disegna e vive in povertà con sua madre. A Bruxelles e a Parigi, a poco a poco ha trovato la sua vocazione: non solo disegnare, ma scrittura, sceneggiatura, scenette, racconti. Goscinny ha creato Asterix con Uderzo, che presto divenne famoso in tutto il mondo; ma anche Nicolas con Sempé. Ed è il grande scrittore di Lucky Luke e Iznogoud.

È alle porte del “famoso villaggio gallico” che termina il primo volume del “Roman des Goscinny”: alternando forza e episodi di tenerezza nella sua vita grazie a eventi narrati da sua figlia Anne alla sua amica.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui