Domenica scorsa è andato in onda in Giappone un episodio davvero molto speciale di One Piece intitolato Romance Dawn (qui trovate la mia recensione), e non è un caso se si è scelta come data per la sua messa in onda proprio il 20 ottobre 2019: infatti, esattamente 20 anni prima, il 20 ottobre 1999, veniva trasmesso in Giappone il primissimo episodio della serie di animazione basata sull’ormai storico manga scritto e illustrato dal grande Maestro Eiichiro Oda; dunque, quale modo migliore per festeggiare questo straordinario anniversario, se non con una puntata specialissima dedicata al manga one shot che costituisce la base del mondo in cui è ambientato il nostro amato One Piece?

Per questo motivo, ho pensato che sarebbe stata una buona idea fare qualche ricerca e mettere insieme in un unico articolo per voi alcune curiosità che riguardano proprio Romance Dawn, anche perché con questo titolo si possono indicare diverse cose. E allora imbarcatevi con me in questo viaggio alla scoperta di Romance Dawn, pirati!

2ROMANCE DAWN, VERSIONE 1

telegram_promo_mangaforever_3

Forse non tutti sanno che in realtà esistono due versioni di Romance Dawn, ed entrambe si potrebbero definire come dei prototipi di One Piece. La prima fra queste, conosciuta semplicemente come Versione 1, è un manga one shot di sole 50 pagine che venne pubblicato per la prima volta in Giappone sulla storica rivista del gruppo Shueisha Shōnen Jump, e più di preciso nel Summer Special, una sezione speciale dedicata al lavoro di mangaka emergenti. Era il 4 agosto 1996.

I fan di One Piece a volte lo definiscono il “Capitolo 0” nel contesto della serie, perché è chiamato così in One Piece Red: Grand Characters, nel quale venne ristampato nella sua interezza insieme a una pagina speciale contenente il commento dell’autore. Una versione animata di questa storia, intitolata One Piece: Romance Dawn Story, ha visto la luce nei cinema giapponesi il 21 settembre 2008 ed è parte di uno speciale OAV che commemora il 40° anniversario di Shōnen Jump, la rivista sulla quale, come già saprete, One Piece è tuttora serializzato nel Paese del Sol Levante.

SINOSSI

La storia si apre con il giovane pirata Monkey D. Luffy che individua in lontananza una nave pirata e decide di puntarla con la sua barca, il Märchen, ornato con 4 diverse bandiere pirata. Nel frattempo, gli abitanti di una città sulla riva si fanno prendere dal panico quando si rendono conto che la nave pirata di Galley “Luna Crescente” si sta avvicinando, andando nel panico. Ed è qui che una ragazzina armata di una spada di nome Silk (una primissima versione in nuce di Nami) dice la sua, affermando che dovrebbero combattere, ma i cittadini credono che, così facendo, peggiorerebbero la situazione.

All’arrivo della nave pirata, Luffy riesce ad avere la meglio su Galley e il suo equipaggio, ma il pirata, restio ad ammettere la sconfitta, cerca di giustificarsi con Luffy, che però nel frattempo è già andato via!

Quando Luffy entra in un ristorante per rifocillarsi, Silk, casualmente lì, lo attacca immediatamente, ma il ragazzo le spiega di non essere un pirata, ma solo un aspirante tale. Tra un morso e l’altro, inizia quindi a dirle come diventerà un “Peace Main”, spiegandole che ci sono diversi tipi di pirati nel mondo: quelli che saccheggiano indiscriminatamente vengono chiamati “Morgania”, dal nome del celeberrimo pirata e in seguito Governatore della Giamaica realmente esistito Henry Morgan (Llanrumney, 1635 – Port Royal, 25 agosto 1688), mentre quelli che viaggiano alla ricerca di nuove avventure si chiamano “Peace Main”.

Naturalmente, Luffy vuole reclutare membri per formare un equipaggio di pirati Peace Main, ma il mondo è pieno zeppo di Morgania che vogliono solo saccheggiare e depredare, quindi chiede a Silk se ha qualche tesoro, e quando lei gli domanda cosa voglia dire, il ragazzo le dice che, per quanto lo riguarda, il suo cappello è il suo tesoro, ma non è proprio il suo: molto tempo prima, glielo aveva donato un pirata Peace Main…

Luffy, da bambino, viene preso in giro da Shanks dai Capelli Rossi e dal suo equipaggio, che gli dicono che essere un pirata sarebbe fatale per uno come lui, e quando chiede a Shanks di farlo entrare nella sua ciurma, il pirata gli dice che lo farà di sicuro di lì a 10 anni. Shanks ammette che Luffy ha fegato, uscendo giorno dopo giorno in barca, ma proprio in quel momento, il ragazzino mangia un frutto che ha trovato…

Si scopre quindi che si tratta del Gomu Gomu no Mi, il frutto di un albero misterioso che cresce una volta ogni 50 anni e che Shanks e i suoi avevano rubato da una nave nemica. Luffy resta indifferente a questa notizia finché Shanks non gli rivela che, poiché l’ha mangiato, non sarà mai più in grado di nuotare. Luffy è scioccato, ma dopo aver riacquistato la calma, si allontana in mare, dicendo a se stesso che starà bene, almeno finché non cadrà in acqua. Sfortunatamente, però, la sua nave viene attaccata da uno squalo e quando sembra che stia per essere mangiato, Shanks dice allo squalo di andare via. Ed è allora che Luffy si rende conto con orrore che il suo amico, per proteggerlo, ha perso il suo braccio sinistro.

Quando poi arriva il momento per Shanks e il suo equipaggio di tornare alle loro avventure in mare lasciando così il villaggio natale di Luffy, il ragazzino prova ancora un’ultima volta a farsi arruolare nella ciurma del pirata dai capelli rossi, che però rifiuta ancora, ma invece gli affida il suo cappello di paglia, con la promessa di farselo restituire quando Luffy diventerà un vero pirata.

Una volta tornati nel presente, Silk rivela di aver sentito parlare di Shanks dai Capelli Rossi, poiché è uno dei pirati più famosi in circolazione, ma che non ha sentito voci negative su di lui. Dice anche a Luffy che lei stessa è figlia di un pirata, sebbene suo padre l’avesse abbandonata.

Sebbene in seguito Galley cerchi di eliminare Luffy, l’aspirante Peace Main riesce ad affondare la sua nave, così può salpare aggiungendo alla sua collezione un nuovo Jolly Roger che piazza in cima al suo albero, fra le benedizioni dei cittadini

La narrazione si conclude con un salto temporale, nel quale vengono mostrate su una grande nave pirata due persone che assomigliano a Silk e Galley che svegliano il loro Capitano per informarlo che hanno individuato un’isola. Luffy, rilassato come sempre e sfoggiando una barba di parecchi giorni, dice loro di scendere a terra. Il narratore informa il lettore che il nome di Luffy Cappello di Paglia si diffonderà in lungo e in largo. Ma questa, è un’altra storia.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui