One Piece: genesi di Romance Dawn

Pubblicato il 26 Ottobre 2019 alle 11:30

Domenica scorsa è andato in onda in Giappone un episodio davvero molto speciale di One Piece intitolato Romance Dawn (qui trovate la mia recensione), e non è un caso se si è scelta come data per la sua messa in onda proprio il 20 ottobre 2019: infatti, esattamente 20 anni prima, il 20 ottobre 1999, veniva trasmesso in Giappone il primissimo episodio della serie di animazione basata sull’ormai storico manga scritto e illustrato dal grande Maestro Eiichiro Oda; dunque, quale modo migliore per festeggiare questo straordinario anniversario, se non con una puntata specialissima dedicata al manga one shot che costituisce la base del mondo in cui è ambientato il nostro amato One Piece?

Per questo motivo, ho pensato che sarebbe stata una buona idea fare qualche ricerca e mettere insieme in un unico articolo per voi alcune curiosità che riguardano proprio Romance Dawn, anche perché con questo titolo si possono indicare diverse cose. E allora imbarcatevi con me in questo viaggio alla scoperta di Romance Dawn, pirati!

ROMANCE DAWN, VERSIONE 1

Forse non tutti sanno che in realtà esistono due versioni di Romance Dawn, ed entrambe si potrebbero definire come dei prototipi di One Piece. La prima fra queste, conosciuta semplicemente come Versione 1, è un manga one shot di sole 50 pagine che venne pubblicato per la prima volta in Giappone sulla storica rivista del gruppo Shueisha Shōnen Jump, e più di preciso nel Summer Special, una sezione speciale dedicata al lavoro di mangaka emergenti. Era il 4 agosto 1996.

I fan di One Piece a volte lo definiscono il “Capitolo 0” nel contesto della serie, perché è chiamato così in One Piece Red: Grand Characters, nel quale venne ristampato nella sua interezza insieme a una pagina speciale contenente il commento dell’autore. Una versione animata di questa storia, intitolata One Piece: Romance Dawn Story, ha visto la luce nei cinema giapponesi il 21 settembre 2008 ed è parte di uno speciale OAV che commemora il 40° anniversario di Shōnen Jump, la rivista sulla quale, come già saprete, One Piece è tuttora serializzato nel Paese del Sol Levante.

SINOSSI

La storia si apre con il giovane pirata Monkey D. Luffy che individua in lontananza una nave pirata e decide di puntarla con la sua barca, il Märchen, ornato con 4 diverse bandiere pirata. Nel frattempo, gli abitanti di una città sulla riva si fanno prendere dal panico quando si rendono conto che la nave pirata di Galley “Luna Crescente” si sta avvicinando, andando nel panico. Ed è qui che una ragazzina armata di una spada di nome Silk (una primissima versione in nuce di Nami) dice la sua, affermando che dovrebbero combattere, ma i cittadini credono che, così facendo, peggiorerebbero la situazione.

All’arrivo della nave pirata, Luffy riesce ad avere la meglio su Galley e il suo equipaggio, ma il pirata, restio ad ammettere la sconfitta, cerca di giustificarsi con Luffy, che però nel frattempo è già andato via!

Quando Luffy entra in un ristorante per rifocillarsi, Silk, casualmente lì, lo attacca immediatamente, ma il ragazzo le spiega di non essere un pirata, ma solo un aspirante tale. Tra un morso e l’altro, inizia quindi a dirle come diventerà un “Peace Main”, spiegandole che ci sono diversi tipi di pirati nel mondo: quelli che saccheggiano indiscriminatamente vengono chiamati “Morgania”, dal nome del celeberrimo pirata e in seguito Governatore della Giamaica realmente esistito Henry Morgan (Llanrumney, 1635 – Port Royal, 25 agosto 1688), mentre quelli che viaggiano alla ricerca di nuove avventure si chiamano “Peace Main”.

Naturalmente, Luffy vuole reclutare membri per formare un equipaggio di pirati Peace Main, ma il mondo è pieno zeppo di Morgania che vogliono solo saccheggiare e depredare, quindi chiede a Silk se ha qualche tesoro, e quando lei gli domanda cosa voglia dire, il ragazzo le dice che, per quanto lo riguarda, il suo cappello è il suo tesoro, ma non è proprio il suo: molto tempo prima, glielo aveva donato un pirata Peace Main…

Luffy, da bambino, viene preso in giro da Shanks dai Capelli Rossi e dal suo equipaggio, che gli dicono che essere un pirata sarebbe fatale per uno come lui, e quando chiede a Shanks di farlo entrare nella sua ciurma, il pirata gli dice che lo farà di sicuro di lì a 10 anni. Shanks ammette che Luffy ha fegato, uscendo giorno dopo giorno in barca, ma proprio in quel momento, il ragazzino mangia un frutto che ha trovato…

Si scopre quindi che si tratta del Gomu Gomu no Mi, il frutto di un albero misterioso che cresce una volta ogni 50 anni e che Shanks e i suoi avevano rubato da una nave nemica. Luffy resta indifferente a questa notizia finché Shanks non gli rivela che, poiché l’ha mangiato, non sarà mai più in grado di nuotare. Luffy è scioccato, ma dopo aver riacquistato la calma, si allontana in mare, dicendo a se stesso che starà bene, almeno finché non cadrà in acqua. Sfortunatamente, però, la sua nave viene attaccata da uno squalo e quando sembra che stia per essere mangiato, Shanks dice allo squalo di andare via. Ed è allora che Luffy si rende conto con orrore che il suo amico, per proteggerlo, ha perso il suo braccio sinistro.

Quando poi arriva il momento per Shanks e il suo equipaggio di tornare alle loro avventure in mare lasciando così il villaggio natale di Luffy, il ragazzino prova ancora un’ultima volta a farsi arruolare nella ciurma del pirata dai capelli rossi, che però rifiuta ancora, ma invece gli affida il suo cappello di paglia, con la promessa di farselo restituire quando Luffy diventerà un vero pirata.

Una volta tornati nel presente, Silk rivela di aver sentito parlare di Shanks dai Capelli Rossi, poiché è uno dei pirati più famosi in circolazione, ma che non ha sentito voci negative su di lui. Dice anche a Luffy che lei stessa è figlia di un pirata, sebbene suo padre l’avesse abbandonata.

Sebbene in seguito Galley cerchi di eliminare Luffy, l’aspirante Peace Main riesce ad affondare la sua nave, così può salpare aggiungendo alla sua collezione un nuovo Jolly Roger che piazza in cima al suo albero, fra le benedizioni dei cittadini

La narrazione si conclude con un salto temporale, nel quale vengono mostrate su una grande nave pirata due persone che assomigliano a Silk e Galley che svegliano il loro Capitano per informarlo che hanno individuato un’isola. Luffy, rilassato come sempre e sfoggiando una barba di parecchi giorni, dice loro di scendere a terra. Il narratore informa il lettore che il nome di Luffy Cappello di Paglia si diffonderà in lungo e in largo. Ma questa, è un’altra storia.

ROMANCE DAWN, VERSIONE 2

Romance Dawn Versione 2 è la seconda versione di Romance Dawn. A differenza della prima, è lunga 45 pagine ed è stata originariamente pubblicata nel numero 41 del Weekly Jump pubblicata il 23 settembre 1996. Da allora è stato ristampato, insieme a una pagina contenente il commento dell’autore, nella raccolta dei primi lavori di Eiichiro Oda intitolata WANTED! nel 1998.

ATTENZIONE, PERICOLO SPOILER! L’episodio speciale celebrativo dei 20 anni dalla messa in onda del primo episodio dell’anime di One Piece trasmesso il 20 ottobre 2019 è basato proprio su questa versione di Romance Dawn, per cui, se non lo avete ancora visto e volete evitare spoiler sulla trama della puntata in questione, vi consiglio di non proseguire nella lettura della sinossi di Romance Dawn Versione 2.

SINOSSI

La storia si apre con Luffy in mare su una piccola barca, appena risvegliatosi da un pisolino. Sente un rumore dall’alto e uno strano uccello precipita direttamente nella sua barca. È colpito dalle sue dimensioni e si chiede se è uno struzzo o forse anche un panda, quindi si rende conto che l’arrivo dell’uccello ha fatto un bel buco nella barca, per cui decide di tapparlo con il sedere dell’uccello stesso, perché non potrebbe nuotare se la barca affondasse. Mentre esamina più da vicino l’animale, nota anche che è ferito e si chiede come sia successo. All’improvviso, un’enorme nave appare accanto alla barca di Luffy e una voce chiama “Balloon”. L’uccello cerca di spiccare il volo, ma Luffy lo tiene saldamente in posizione, ricordandogli che la situazione attuale della barca è colpa sua. Una scala fatta di corda viene calata da una nave e una voce chiama il giovane con il cappello di paglia per portare l’uccello a bordo.

Una volta che Luffy è a bordo della nave, una ragazza di nome Ann (altro prototipo per Nami) gli grida che a causa sua ora Balloon è stato catturato da Spiel l’Esagono, il Capitano di quella nave, un pirata che può usare la stregoneria (il riferimento è naturalmente ai poteri acquisiti grazie a un frutto del Diavolo), quindi gli abitanti del villaggio, saccheggiato da Spiel e i suoi, non possono nemmeno avvicinarsi a lui. Per questo, se Luffy cercherà di combatterlo verrà di certo ucciso.

Dopo una serie di fraintendimenti e precisazioni, Ann dice a Luffy che anche se Balloon potrebbe sembrare un uccello normale, per lei è il suo migliore amico. Quando Ann chiede al ragazzo cosa ci faccia in mezzo al mare in una nave così piccola, le dice che sta cercando di formare un equipaggio di pirati Peace Main, ma la ragazza non sa di cosa si tratti; Luffy così spiega che sono un tipo di pirati differenti dai Morgania come quelli di Spiel, che saccheggiano indiscriminatamente, mentre quelli che vanno innocentemente in cerca di avventura si chiamano “Peace Main”, e Luffy dichiara che un giorno sarà uno di loro, proprio come suo nonno…

In un flashback, il nonno di Luffy, ridendo rumorosamente, esorta il ragazzo ad andare in mare quando diventerà un uomo, ma lui inizialmente rifiuta perché non sa nuotare e odia il mare. Più tardi, l’equipaggio del nonno di Luffy discute con lui della distribuzione del loro ultimo bottino, ma mette a tacere coloro che vogliono di più con i pugni, quindi mostra una delle sue ultime acquisizioni a Luffy: il Gomu Gomu no Mi, che ha trovato per caso su una nave nemica. Si tratta di un frutto molto raro proveniente da un albero mistico, e per questo vorrebbe rivenderlo per ben 5.000.000 di Berry, ma Rufy lo prende e lo mangia, commentando il suo cattivo gusto, mentre suo nonno guarda con orrore.

Afferrando suo nipote, gli urla che, trattandosi del frutto di frutto di un albero diabolico, ora che Rufy l’ha mangiato non sarà mai in grado di nuotare. Luffy è scioccato, ma riacquista rapidamente la sua calma, dal momento che non desidera essere un pirata. Il nonno di Rufy è infastidito dal suo atteggiamento irriverente, ma alla fine considera che, dopo tutto, ci sono molte persone a cui piace non avere nulla a che fare con l’acqua. A quel punto, Luffy cambia improvvisamente idea e rivela che ora vuole davvero diventare un pirata, ma non non potrà più farlo perché non è più in grado di nuotare. Suo nonno ne è toccato, ma lo colpisce per aver preso il mare così alla leggera. Si lancia in un discorso su come il mare sia diverso dagli stagni o dai fiumi e che affogherebbe se la sua nave affondasse in mezzo al mare, ma Luffy lo interrompe con un calcio in faccia e i due iniziano a combattere.

Nel presente, Ann sembra divertita dal fatto che Luffy non sappia nuotare. Luffy le dice che il suo cappello è quello che indossava sempre il suo nonno violento, ed è il suo tesoro. Chiede ad Ann quale sia il suo tesoro, e lei dice che è Balloon, ma Luffy si fa distrarre da una balena, facendola arrabbiare. Molto più tardi, Luffy annuncia che è stanco di essere lì, quindi se ne andrà. Ann gli ricorda che non può scappare dalla gabbia in cui si trovano, ma anche lui può usare quella che per la ragazza è stregoneria, così agguanta la chiave della loro prigione allungando il proprio braccio. Ann sta per salvare Balloon e chiede aiuto a Luffy, il quale però inizialmente rifiuta perché deve andare a cercare una barca, così i due si separano.

Sul ponte, Ann trova i pirati che sorvegliano la gabbia di Balloon mentre dorme. Altrove, Luffy è felice di aver trovato una barca e del cibo. Ann batte i pirati a guardia della gabbia e dice loro di liberare Balloon come avevano promesso, ma mentre Spiel lancia la chiave ad Ann, dicendole che è libera di andare, le spara. Tuttavia, in seguito viene interrotto da Luffy che appare con la sua barca e prende in giro per la seconda volta la bizzarra acconciatura di Spiel, che spara più volte a Luffy, ma il corpo di gomma del ragazzo gli rispedisce contro i proiettili. Spiel e Ann sono senza parole, mentre l’equipaggio di Spiel si fa prendere dal panico, pensando che Rufy possa usare la stregoneria come il loro capitano. Spiel tenta di schiacciarlo con un martello gigante, nuovamente senza alcun effetto; così, Luffy spiega di aver mangiato il Gomu Gomu no Mi, che lo ha trasformato in un Uomo di Gomma, anche se ora non è più in grado di nuotare. Ciò sconvolge ancora di più l’equipaggio e Spiel, il quale scioglie il suo equipaggio perché ha ottenuto Balloon, il tesoro che desiderava, e si dà alla fuga.

Ann salva Luffy dall’annegamento e la ragazza gli rivela che Balloon era l’ultimo del suo genere e che il suo sangue dovrebbe avere proprietà magiche, motivo per cui Spiel lo desiderava così tanto: la vera ragione per cui è stata catturata è perché il suo amico Balloon tornerà sempre da lei.

la ragazza così si dispera, desiderando che Balloon non sia raro o magico, ma Luffy le dice di non rinunciare ancora alla speranza, così avvolge il braccio attorno all’albero della nave e usa la tensione accumulata come catapulta per lanciarsi verso Spiel e Balloon. Spiel, che è abbastanza soddisfatto di se stesso, guarda indietro per scoprire Luffy che cavalca la schiena di Balloon. Spiel in seguito commette l’errore fatale di afferrare il cappello di Luffy. Mentre Luffy viene trasportato da Balloon, ricorda il momento in cui suo nonno gli disse che il vero tesoro non è un gigantesco diamante, oro, argento, corallo o perle. Luffy voleva sapere allora di cosa si trattasse, ma suo nonno gli disse che lo avrebbe capito in futuro. Dal dorso di Balloon, Ann augura a Luffy di diventare un Peace Main e lui le assicura che lo farà. Il narratore dice che il pirata noto come Luffy Cappello di Paglia Rufy diffonderà il suo nome in lungo e in largo sul mare. Ma questa, è un’altra storia…

Vi ricordo infine che One Piece: STAMPEDE – Il Film, il 14° lungometraggio dell’anime, realizzato in occasione del ventesimo anniversario del manga, ha visto la luce in Giappone lo scorso 9 agosto, distruggendo ogni record di incassi, mentre sarà distribuito nelle sale cinematografiche italiane grazie ad Anime Factory a partire dal prossimo 24 ottobre.

Articoli Correlati

Sorairo Flutter è tutto quello che abbiamo vissuto da adolescenti, quando alla scoperta delle nostre emozioni eravamo afflitti...

31/07/2022 •

19:00

One Piece ha una storia che dura da ormai 25 anni, e ovviamente il roster dei personaggi è veramente vasto soprattutto se...

31/07/2022 •

16:00

In questo momento Joshua Williamson è l’architetto principale del DC Universe, e sulla strada della grande saga evento Dark...

31/07/2022 •

14:00