Con la malinconia di fine estate che affiora anche tra gli appassionati di fumetti, ecco che la Sergio Bonelli Editore ha trovato il modo migliore per accompagnare i lettori anche in questo periodo particolare della stagione.

Nathan Never. L’ultima onda e altre storie è una raccolta incentrate su vari generi, ma con un racconto che dà il titolo al volume, capace di evocare proprio l’atmosfera malinconica di fine estate, e di un periodo positivo e irripetibile della vita.

La raccolta si apre con “Operazione Drago“, storia a metà tra i film di Bruce Lee e quelli di James Bond. Alla base dell’intreccio c’è il tentativo di Nathan Never di recuperare dei pericolosi batteri, in grado di mettere a rischio la salute globale, e che sono nelle mani del pericolosissimo Athos Than. Quest’ultimo abita a Dragon Island, luogo nel quale organizza tornei di arti marziali.

Il secondo racconto a fumetti proposto nella raccolta è “Cuore di Tenebra“, storia nella quale viene rievocato un capolavoro della letteratura quali è proprio l’opera di Joseph Conrad che ha ispirato il cult cinematografico Apocalypse Now. In questo racconto l’obiettivo di Nathan Never è quello di recuperare il professor Korzeniowsky, esperto di malattie infettive inviato in Margine per studiare il segreto di un popolo, immune all’infezione che sta devastando il mondo.

L’ultima storia è quella che dà il titolo al volume: L’ultima onda“, rievoca un altro cult cinematografico quali è Un mercoledì da Leoni, una storia di formazione piuttosto nostalgica. Lo stesso tipo di sensazioni vengono rievocate in questa storia nella quale Nathan Never incontra nuovamente Randy, un vecchio amico dei tempi dell’accademia spaziale, con il quale ha condiviso tante passioni, tra cui quella per il surf.

Nathan Never, Mangaforever Nathan Never, Mangaforever Nathan Never, Mangaforever

La qualità narrativa di queste storie di Nathan Never è piuttosto alta. Bepi Vigna si è sbizzarrito con il citazionismo, inserendo, all’interno di trame intriganti con Nathan Never protagonista, elementi provenienti dalla letteratura e dalla cinematografia. Ogni storia mette in luce una sfaccettatura del personaggio: dall’approccio avventuroso e spavaldo proposto in “Operazione Drago“, alla malinconia e riflessione evocata in “L’ultima onda”.

Bepi Vigna è in grado di gestire bene il ritmo delle storie, alternando azione ed introspezione dei personaggi. Mentre i disegni di Stefano Casini s’ispirano allo stile di Frank Miller che ha raggiunto il suo culmine negli anni Ottanta con Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, e che è stato consacrato in bianco e nero dall’opera Sin City.

Lo stile milleriano di Casini si adatta bene alle atmosfere sci-fi action di Nathan Never, offrendo delle soluzioni visive decisamente diverse da quelle tradizionalmente proposte dai fumetti della Sergio Bonelli. Anche l’approccio alla gabbia delle vignette è meno bonelliano, e più stilizzato, adatto per creare dinamismo ed affascinare il lettore.

Tutti coloro i quali vogliano leggere delle belle storie a fumetti con tanta azione ed un’impronta di genere marcata, questo volume di Nathan Never non potrà che soddisfare i lettori. Anche coloro i quali volessero scoprire per la prima volta il personaggio in L’ultima onda e altre storie troveranno le coordinate di base che hanno reso l’investigatore dell’agenzia Alfa uno dei più importanti personaggi della SBE.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui