La faccenda si fa sempre più interessante man man che procede la narrazione di Fire Force, grazie non solo a delle scene di combattimento decisamente dinamiche ed “esplosive”, ma anche all’aggiunta di piccoli elementi che, di volta in volta, contribuiscono a farci comprendere sempre meglio come sia la vita nella Tokyo alternativa nella quale si svolgono le vicende narrate.

Nel caso specifico di questa puntata, saranno principalmente due gli elementi di novità e interesse presentati: la Principessa Hibana e un Incendiato decisamente bizzarro e sui generis.

I MIEI GUSTI SONO MOLTO SINGOLARI

La splendida ragazza nell’immagine di copertina di questa recensione è la Principessa Hibana, Capitano della Quinta Brigata della Fire Force. Nelle brevi scene in cui potrete ammirarla sullo schermo potrete subito capire che si tratta di un personaggio chiaramente ispirato alle Mistress, donne dominatrici che traggono piacere dalla sottomissione a loro degli uomini.

In netto contrasto con questo suo carattere così forte ci sono però i suoi occhi, le cui iridi sembrano quasi un esplicito tributo a un personaggio incredibilmente dolce e amorevole, quella Nia Teppelin di cui si innamora Simon, ma che si ritroverà a trasformarsi suo malgrado in un essere spietato (ed è forse per via di questa seconda fase di Nia che Atsushi Okubo ha scelto i suoi occhi come ispirazione per creare quelli della sua Hibana); l’anime in questione è quel capolavoro immortale che è Sfondamento dei Cieli Gurren Lagann (天元突破グレンラガン, Tengen Toppa Gurren Ragann):

Un altro riferimento, questa volta però a una celeberrima serie televisiva e filmica, si riscontra nelle 3 Angels of the 5th, 3 ragazze molto simili fra di loro che formano un gruppo il quale ricorda anche nel nome le Charlie’s Angels; infine, le pose plastiche da fotomodella della Principessa Hibana ricordano quelle tipiche dei personaggi creati dal Maestro Hirohiko Araki per il suo Le Bizzarre Avventure di JoJo.

Come avevamo potuto già apprendere negli episodi precedenti di Fire Force, ogni Brigata lavora in maniera indipendente dalle altre ed è capeggiata da una diversa organizzazione, e questa separazione dei ruoli si riflette anche nella scelta comune di non condividere le informazioni raccolte con le altre Brigate; proprio per questo ed altri motivi, è stata di recente formata l’Ottava Brigata, che ha il compito di tenere d’occhio le altre Brigate, oltre naturalmente allo scopo principale della Fire Force nel complesso: scoprire le cause della combustione umana spontanea.

Tuttavia, in determinate circostanze la collaborazione fra Brigate si potrebbe rivelare quasi indispensabile, come si evince proprio da questa puntata.

MONSTER

La Quinta Brigata sembra essere molto interessata a un particolare Incendiato, al punto che il suo Capitano non si pone alcun problema quando si tratta di scegliere se mettersi o meno sulle sue tracce, per via del fatto che in realtà si stia già occupando del caso l’Ottava Brigata al gran completo… o quasi!

Si tratterebbe ovviamente di una grave violazione, ma Hibana desidera studiare quell’Incendiato, disponendo di un apposito gruppo di ricerca del quale l’Ottava Brigata è, almeno per il momento, del tutto privo, poiché è stata formata solo di recente e, in generale, per questo motivo i suoi membri sono ancora così pochi.

Gli Incendiati non sono tutti uguali, e ne avevamo avuto un assaggio già in uno degli episodi precedenti, e in queste occasioni i ragazzi della Fire Force possono trovarsi di fronte a un dilemma: in precedenza, il dubbio era se uccidere o meno un Incendiato del tutto immobile e innocuo, ma questa volta il problema morale sarà un altro… Niente paura, però, non vi svelerò nulla per non togliervi il gusto della scoperta!

Fire Force è distribuito in maniera del tutto legale e GRATUITA qui da noi in Italia tramite il canale Youtube ufficiale di Yamato Animation. Vi ricordo infine che la serie sarà composta da un totale di 24 episodi e che gli stessi saranno disponibili ogni venerdì a partire dalle 19:25.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui