I migliori 7 manga da rileggere questa estate

Pubblicato il 14 Luglio 2019 alle 21:00

Dopo aver visto alcuni anime con un alto tasso di re-watch, i fratelli manga non potevano essere lasciati in secondo piano.

Sono tantissimi i manga che vengono messi sul mercato ogni anno, senza poi considerare l’afflusso di opere provenienti anche dai paesi vicini quali Cina e Corea che, seppur timidamente, riescono a proporre storie più che interessanti.

Anche se c’è l’imbarazzo della scelta ogni tanto rileggere un manga è un’esperienza piacevole e appagante. Tra tutti abbiamo scelto 7 (ovviamente) manga che si prestano bene al caso.

Fateci sapere se anche voi avete mai riletto un manga e quale.

Kokou no hito

Kokou no hito

Edito in Italia da J-pop con il titolo The Climber racconta le avventure di Buntaro Mori uno studente che, a seguito di una sfida tra amici, si appassiona di scalate tanto da diventarne ossessionato. L’obiettivo di Buntaro è scalare la parete orientale del pericoloso K2.

Manga seinem di non facile accesso a tutti. Non tanto per un fattore di violenza quanto per i temi trattati che non sono semplici. Grande punto di forza del manga sono i disegni che riescono a mostrare sia la fatica della scalata che la gioia di vedere il panorama, ossia il raggiungimento del traguardo dopo ore di fatica, dall’alto della vetta. Meno appariscenti i profili dei personaggi.

Horimiya

Horimiya

Il manga è ancora in corso e sempre la j-pop ne cura l’edizione italiana. Il fascino di Horimiya risiede proprio nell’essere una storia vera, come quella che può capitare nella vita di tutti i giorni. Nel vedere due compagni di classe che a scuola sembrano una persona, mentre nella vita privata sono completamente l’opposto di quello che appaiono, incontrarsi, conoscersi e innamorarsi c’è molta verità.

Un manga semplice, ma da riscoprire tutte le volte quando si vuole prendere un momento di pausa.

Blame

Blame

Cambiamo decisamente pagina ed entriamo nel mondo distopico e futuristico di Blame. Manga di fine anni ’90 inizio 2000, periodo del vero boom della tecnologia. A metà tra manga di denuncia e precursore di quello che un domani potrebbe essere, l’opera di Tsutome Nihei ha saputo creare un mondo alternativo pericoloso ma affascinante.

Le note dark e oscure del manga fanno il resto. Nulla a che vedere con l’adattamento animato, ecco un altro bell’esempio in cui il manga è molto meglio dell’anime.

The breaker

The breaker

In attesa dell’uscita, se mai sarà prodotta, di quella che dovrebbe essere la terza e ultima parte della saga rileggere The breaker e il seguito The breaker new wave non è una perdita di tempo. Manga coreano di arti marziali, ma diverso da ciò che siamo abituati a leggere.

La casa editrice Star comics ne ha curato entrambe le saghe. La profondità delle emozioni che muovono i combattenti e la trama contorta e ricca di colpi di scena imprevedibili lo rendono un manhwa che scorre bene capitolo dopo capitolo.

Oyasumi punpun

Oyasumi punpun

Ci vuole coraggio per rileggere una seconda volta Buonanotte punpun, manga che si trova anche nell’edizione italiana. Il manga non lascia grande spazio alla speranza, è crudo, violento e reale come solo la vita, quella difficile e tormentata, sa essere.

Proprio per questo è un manga che ogni volta che lo si rilegge sa aggiungere e trasmettere qualcosa di nuovo al lettore. Influenzato dallo stato mentale, da ciò che prova in quel momento e dal periodo della vita in cui si trova chi legge potrà raccogliere da Oyasumi punpun qualcosa che la prima volta gli era sfuggito.

Tokyo ghoul

Tokyo ghoul

Gli incastri, i voltafaccia, i misteri e i dettagli nascosti o semi nascosti di Tokyo ghoul lo rendono un’opera che bisogna rileggere più volte per poterne apprezzare davvero il valore. Il popolare manga di Ishida sui mostri ghoul mangia uomini che infestano Tokyo non ha bisogno di presentazioni.

Se con la prima saga il mangaka è riuscito a creare qualcosa di molto interessante, con il seguito: Tokyo Ghoul: re ha reso una storia complessa ancora più intrigata e affascinante. Edito in Italia da J-Pop.

Full metal alchemist

Full metal alchemist

Tra tutti i vari battle shounen Full metal alchemist ha un ottimo indice di rilettura. La storia è appassionante, avvincente e non banale. Parliamo di una saga che è tra le migliori mai realizzate, non ci sono capitoli filler o inutili ai fini della trama e la qualità dei disegni è ottima.

In aggiunta la trama ha diverse sfacettature e incastri che non sono sempre facili da capire. Una lettura che non stanca mai.

Articoli Correlati

  Nonostante proseguano i problemi dovuti alla Pandemia in tutto il Mondo, il ritorno dei progetti dei Marvel Studios...

22/01/2022 •

14:48

Al San Diego Comic-Con del 2019, i Marvel Studios hanno annunciato il Film Doctor Strange In The Multiverse Of Madness,...

22/01/2022 •

11:30

I Marvel Studios sono a lavoro su più fronti tra Film e Serie TV, compreso il quarto capitolo di Thor. Il Film è previsto...

22/01/2022 •

11:00