7 divertenti esempi di “logica cartoon”

Tutti, nessuno escluso, è cresciuto guardando i mitici cartoon. Da Paperino a Topolino per i più “vecchiotti”, passando per Bugs Bunny e Duffy duck, fino a quelli più recenti dei giorni nostri.

Sono un passaggio obbligato nella vita di ogni bambino. Visti con occhi più critici e da adulti ci sono alcuni dettagli veramente comici nella rappresentazione dei cartoon.

Ovviamente non ci stiamo riferendo al senso di realtà e possibilità delle azioni, sarebbe sciocco associare: ciò che si può fare e succede nei cartoni animati a ciò che è possibile fare nella realtà. I cartoni devono essere assurdi e alogici per natura, tuttavia su certi aspetti la risata è difficile da trattenere.

Ecco quindi alcuni divertenti e simpatici esempi di logica cartoni animati.

7 – Paperino nudo che si copre le parti basse

Cominciamo con uno dei personaggi più amati e simpatici del mondo dei cartoon. Il mitico nonché intramontabile Paperino. Aspetto curioso del personaggio, oltre alla sua quasi totale incapacità di dire frasi compiute, è l’abbigliamento: una maglia a maniche lunghe blu con papion. Di fatto dalla cintola in giù non porta mai vestiti.

La domanda sorge quindi spontanea. La zona dove dovrebbero esserci le parte intime del personaggio è sempre allo scoperto, ma perché si copre solo quando non indossa la maglia blu?

COMMENTA IL POST