Dragon Ball Super: Broly – 5 curiosità sul film

Pubblicato il 1 Marzo 2019 alle 09:00

Dragon Ball Super: Broly è il nuovo, attesissimo film di animazione ambientato nel fantastico mondo di Dragon Ball. Se non siete ancora andati in una delle numerosissime sale cinematografiche italiane in cui il film è distribuito da Anime Factory da ieri, 28 febbraio, ma volete andarci preparati, potete soddisfare la vostra fame di curiosità sul film leggendo questo articolo privo di spoiler sulla trama. Se siete curiosi di scoprire alcune notizie che lo riguardano, siete nel posto giusto!

Broly, uno dei villain più amati dai fan di Dragon Ball, è stato infine reso canonico grazie proprio a Dragon Ball Super: Broly, che è anche il primo film di animazione incentrato sulle vicende narrate nell’ultima serie andata in onda basata sull’opera più celebre del Maestro Akira Toriyama, Dragon Ball Super. Se volete scoprire alcune ulteriori informazioni su questo carismatico personaggio, potete anche dare un’occhiata a questo articolo, in cui ho parlato della prima versione di Broly, quella non canonica.

La curiosità e l’eccitazione intorno a questo titolo sono alle stelle, vista la straordinaria fama di cui gode la serie creata da Akira Toriyama, ma allo stesso tempo il pericolo di spoiler si nasconde dietro l’angolo. Per questo motivo, abbiamo pensato di raccogliere per voi in un unico articolo alcune curiosità che riguardano Dragon Ball Super: Broly, prestando però molta attenzione a concentrarci su aspetti che non includono alcuno spoiler sulla trama finale del film, in modo da poter soddisfare la vostra voglia di conoscere alcune notizie che lo riguardano, senza però togliervi la sorpresa e il gusto della scoperta.

Bando alle ciance, dunque, e iniziamo subito con le curiosità su Dragon Ball Super: Broly!

QUESTO ARTICOLO NON CONTIENE SPOILER!

5. CHI HA CREATO BROLY?

Nonostante fino a questo momento Broly non sia, come già accennato in precedenza, un personaggio canonico di Dragon Ball, la sua fama di Super Saiyan Leggendario ha da tempo travalicato i confini di qualsivoglia categorizzazione, il che ha fatto sì che Broly si guadagnasse un posto nel cuore degli innumerevoli ammiratori di Dragon Ball.

Nonostante tutto questo successo, però, moltissimi fra gli appassionati in realtà non sanno chi debbano ringraziare per la creazione di questo personaggio così sui generis, e questo perché si tende a ritenere erroneamente che Akira Toriyama abbia creato tutti i personaggi presenti nella sua opera. Ma non è così.

La realtà è infatti che altri designer hanno dato vita ad alcuni di questi personaggi, inclusi gli animatori della Toei Animation, che si occupa della trasposizione nel formato di anime del manga originale creato da Toriyama. Fra questi nomi figura anche quello di Katsuyoshi Nakatsuru, animatore e character designer storico di Dragon Ball e dei film da esso tratti, nei quali ha svolto anche il ruolo di direttore dell’animazione.

Lo stile nel disegno di Nakatsuru è davvero molto simile a quello del Maestro, come potete vedere dall’immagine qui in basso:

Pensate che gli stili di Toriyama e Nakatsuru sono talmente simili fra loro che lo stesso Toriyama, in più di una occasione, non è riuscito a distinguere le sue tavole da quelle del collega! Dunque, sembrerebbe proprio che il character designer di Broly sia stato Katsuyoshi Nakatsuru, ma alcune dichiarazioni del Maestro Akira Toriyama, fatte proprio in occasione della realizzazione di Dragon Ball Super: Broly, lasciano intendere diversamente, anche se lo stesso Toriyama appare un po’ confuso riguardo la paternità di Broly:

Ecco una traduzione in italiano del testo riportato qui in alto:

Ciao a tutti, conoscete Broly?

È un Saiyan incredibilmente forte che è comparso unicamente nei vecchi film di animazione, e apparentemente ho almeno creato il suo design, ma in pratica non ho avuto alcun coinvolgimento negli anime a quel tempo, per cui avevo dimenticato completamente il contenuto della storia.

Per cui, a proposito di Broly, mi è giunta voce in questi giorni che è ancora molto popolare non solo in Giappone, ma anche oltreoceano. Basandosi su questo dato, il mio editore ha suggerito che dovremmo far comparire Broly nel prossimo film.

Sono andato avanti e ho guardato i film realizzati allora, e ho sentito che ciò potrebbe essere piuttosto interessante, una volta che io abbia sistemato alcune cose. Così ho iniziato a lavorarci su mettendomi alla prova  in una storia che lo incorporasse all’interno della serie Dragon Ball Super”.

VOLTATE PAGINA PER SCOPRIRE IL SEGRETO DELL’INCREDIBILE FORZA DI BROLY!

4. BROLY POSSIEDE UN KI IMMENSO

Due dei tratti più caratteristici di questo immenso personaggio e, per questo, fra i più conosciuti dai fan di Dragon Ball, sono indubbiamente la sua devastante forza bruta e la sua natura assolutamente spietata, come si è potuto apprezzare nei suoi lunghi scontri con i Guerrieri Z presenti nell’ottavo film di animazione del 1993 basato sull’opera di Akira Toriyama, ovvero Dragon Ball Z: Il Super Saiyan della Leggenda, uno dei vecchi film di animazione che lo vedono come protagonista e i quali sono ambientati cronologicamente proprio all’interno della celeberrima serie Dragon Ball Z, pur non essendo, lo ribadiamo, canonici.

Il potere del Super Saiyan della Leggenda è paragonabile a quello di Perfect Cell, mentre non si può dire lo stesso per i nostri eroi, i quali sono a un livello di potenza inferiore, al momento del loro primo incontro con Broly. Ciò che molti fan hanno iniziato a pensare basandosi sui vecchi film di animazione in cui grande protagonista è proprio Broly è il fatto che il suo potere si accresca in maniera autonoma, e che, dunque, egli non abbia alcun bisogno di allenarsi per diventare sempre più forte, e c’è perfino chi crede che potrebbe tranquillamente competere in battaglia con Gogeta, basandosi su Dragon Ball Z: Budokai 3, un videogioco per PS2 pubblicato nel 2004, nel quale uno scontro fra i due personaggi è mostrato già nel filmato introduttivo:

Naturalmente, è possibile far scontrare questi due (o forse sarebbe meglio dire tre?) mostri di potenza nel videogioco, come potete vedere dal video gameplay qui in basso:

Comunque, i motivi per cui gli appassionati pensano determinate cose su questo misterioso quanto carismatico e potente personaggio non è certo attribuibile a una loro qualche mancanza: nei vari doppiaggi di Dragon Ball disponibili in diverse lingue, infatti, possono esserci degli errori di pronuncia di alcuni nomi o, peggio ancora, imprecisioni commesse in fase di traduzione, che possono portare, come conseguenza più estrema, a delle scorrettezza presenti in alcuni punti della trama.

Una di queste inesattezze riguarda la parola “Ki”, che in alcuni casi è stata tradotta con “potere” o “energia”, per rendere più comprensibile ai ragazzi più giovani e al pubblico in generale un concetto che però non va confuso con il livello di combattimento.

In una scena tratta sempre da Dragon Ball Z: Il Super Saiyan della Leggenda, l’ottavo film di animazione di Dragon Ball, Broly afferma, nel doppiaggio originale giapponese, che il suo Ki sta aumentando, prima di scagliare una serie di sfere che distruggono il paesaggio circostante. Il motivo per cui si verifica questo fenomeno è proprio la mostruosa quantità di Ki racchiusa all’interno del suo corpo, talmente immensa che Broly non riesce nemmeno a contenerla e che, dunque, si riversa in maniera casuale intorno a lui, colpendo e distruggendo tutto ciò con cui viene a contatto.

Tuttavia, una traduzione errata della frase con l’espressione: “Sto diventando sempre più forte”, per quanto più comprensibile per chi non ha familiarità con la parola “Ki”, porta a un fraintendimento: il suo divenire più forte, infatti, non spiegherebbe come mai l’energia esploda al di fuori del suo corpo e del suo controllo; inoltre, Broly in questa circostanza non sta diventando più forte (la sua forza resta infatti immutata), quanto piuttosto è la sua energia spirituale, il Ki, per l’appunto (che in quanto energia spirituale non ha nulla a che vedere con la forza fisica o con il livello di combattimento) a essere così tanta da non poter essere più contenuta o controllata.

VOLTATE PAGINA PER SCOPRIRE COME L’ORIGINE DI DUE PERSONAGGI PRESENTI IN DRAGON BALL SUPER SIA DA RICONDURRE A BROLY!

3. CAULIFLA E KALE ESISTONO SOLO GRAZIE A BROLY

Questi due personaggi femminili hanno avuta una accoglienza mista da parte dei fan di Dragon Ball, poiché alcuni di loro le amano, mentre altri non la pensano affatto così. Ma se siete dei loro fan, allora dovete proprio ringraziare Broly per la loro esistenza!

Una prima curiosità che le riguarda è il fatto che Kale e Caulifla non facevano parte del progetto originale di Toriyama, ma durante un meeting ella produzione venne fuori come argomento la grande popolarità di cui gode Broly, e per questo lo staff ha creato Kale, la quale però è una ragazza, a differenza del suo modello. Una volta mostrato il personaggio a Toriyama, l’autore ha creato la sua amica e compagna Caulifla.

Per quattro anni la casa di produzione Toei Animation ha richiesto al papà di Dragon Ball se avesse qualche idea per inserire il personaggio di Broly all’interno della sua opera, ed è per questo che ha infine scelto di creare il personaggio di Kale, anche per inserire un importante elemento di novità all’interno del nuovo Torneo del Potere. Toei Animation avrebbe voluto includere qui il personaggio di Broly, ma non poteva, poiché non si sarebbe ben inserito all’interno della storia raccontata, e per questo motivo si è preferito dare vita a un personaggio del tutto nuovo: Kale, la prima donna Super Saiyan.

Se vi state chiedendo invece chi abbia realizzato il character design di Kefla, la fusione di Kale e Caulifla tramite gli orecchini Potara, la sua paternità è incerta: il fatto che il personaggio sia presente sia nel manga che nell’anime non vuol dire necessariamente che sia stato creato da Akira Toriyama, poiché entrambi in alcuni punti si discostano dalle linee guida e dai progetti originali dell’autore.

CONTINUATE LA LETTURA DI QUESTO ARTICOLO NELLA PROSSIMA PAGINA PER SCOPRIRE IL PERSONAGGIO CHE HA ISPIRATO IL FILM DRAGON BALL SUPER: BROLY!

2. KALE È ALL’ORIGINE DEL REBOOT DRAGON BALL SUPER: BROLY

Dunque, il personaggio di Kale è entrato direttamente nella serie degli eventi canonici di Dragon Ball, un traguardo ironicamente raggiunto molto prima del personaggio che l’ha ispirata.

Come avete potuto leggere in precedenza, una volta che il Maestro Toriyama ha appreso della grande popolarità di cui da sempre gode il personaggio di Broly, ha deciso di rivedere i tre vecchi film in cui compare questo terrificante villain, nella realizzazione dei quali, lo ribadiamo, l’autore non fu coinvolto.

Toriyama ha dichiarato di aver ritenuto molto interessante il materiale presente all’interno dei film, per cui ha deciso di riprenderne il concept di base, apportando però alcune sostanziali modifiche atte a inserire Broly in maniera omogenea all’interno dell’arco narrativo corrente.

Mentre Toriyama era al lavoro sulla sceneggiatura di un nuovo film dedicato a Broly e che lo rendesse finalmente un personaggio canonico, la produzione di Dragon Ball Super stava introducendo nella storia Kale, la cui forma di Super Saiyan Berserker ha anche mostrato, per analogia, cosa sarebbe stato in grado di fare il nuovo Broly.

La nascita di Kale è stata molto importante per il reboot di Broly poiché, essendo stata creata su modello di questo personaggio per via della sua grande fama fra gli appassionati, la sua comparsa nella serie di Dragon Ball Super ha spinto Akira Toriyama a rivedere i vecchi film che hanno come protagonista il nostro Broly e a scrivere la sceneggiatura di un nuovo film dedicato a lui, il primo al quale il Maestro abbia mai lavorato in prima persona.

CONCLUDETE LA LETTURA DI QUESTO ARTICOLO VOLTANDO PAGINA UN’ULTIMA VOLTA PER SCOPRIRE LA GRANDISSIMA POTENZA DISTRUTTIVA DI BROLY!

1. IL BROLY PROTAGONISTA DI DRAGON BALL SUPER: BROLY SARÀ PIÙ FORTE DI JIREN!

Nonostante possa sembrare che si tratti di uno spoiler sulla trama di Dragon Ball Super: Broly, in realtà queste informazioni sono già state rese pubbliche attraverso il materiale promozionale relativo al film. Inoltre, in opere come Dragon Ball è piuttosto comune il fatto che il principale antagonista di una saga o di un film di animazione sia più potente del villain che lo ha preceduto. Per questo, non deve meravigliare che la forza di Broly sia superiore a quella di Jiren. E a onor del vero, questo farebbe di Broly la creatura più potente di tutto il vasto Universo coinvolto nel Torneo del Potere, nonché il guerriero più forte che i Guerrieri Z abbiano mai affrontato!

La notizia è stata comunicata ufficialmente dall’ufficio editoriale di Saikyo Jump, la celebre rivista giapponese di shonen a cadenza bimestrale:

 

Ecco una traduzione in italiano del messaggio sopra riportato:

Francamente, il nemico che Goku & Co. affronteranno in questo film è il più forte. Coloro che confidano nel fatto che Goku vincerà potrebbero perdere la propria sicurezza, per cui siate cauti“.

Dragon Ball Super: Broly è il primo film di animazione della serie Dragon Ball Super, nonché il primo film in cui il personaggio di Broly sarà canonico. Anime Factory lo distribuisce per l’Italia e potete andare a vederlo nei tantissimi cinema in cui è già in programmazione da ieri, 28 febbraio!

Articoli Correlati

Dopo il lancio di serie di successo come Ultimate Spider-Man, Ultimate Black Panther e Ultimate X-Men, a giugno arriva...

23/02/2024 •

14:00

Amanda Waller, Failsafe e Brainiac Queen sono la Trinità del Male che si scatenerà in Absolute Power! Nel corso di Dawn of DC,...

23/02/2024 •

12:00

A giugno la Marvel celebra il Pride Month con la consueta antologia Marvel’s Voices, che quest’anno prenderà la forma di...

23/02/2024 •

11:00