Poche settimane fa è stato trasmesso in Giappone il primo episodio di Golden Wind, il nuovo arco narrativo di Le Bizzarre Avventure di JoJo, ora giunto alla sua terza puntata. Anche questa nuova serie è caratterizzato da una delle “firme” di Hirohiko Araki: le ormai celeberrime “JoJo’s Poses”. Scopriamo insieme a cosa si sia ispirato il Maestro Araki per creare uno dei maggiori tratti distintivi del suo stile grafico sempre in evoluzione.

Lucia, devi assolutamente guardare JoJo, tu che ami così tanto One Piece!

Con queste parole, ripetute a intervalli di tempo più o meno regolari, sono stata convinta a dare una possibilità a un anime che conoscevo soltanto per sentito dire e di cui non conoscevo più o meno nulla, a parte il fatto che esistessero dei “superpoteri” chiamati “Stand”.

Anche se ho iniziato a seguire Le Bizzarre Avventure di JoJo soltanto da pochi mesi, quello che ho visto mi ha letteralmente sconvolta: la struttura della storia, una narrazione generazionale che segue le avventure della famiglia Joestar nel corso degli anni suddivisa in saghe collegate fra loro, ma allo stesso tempo a sé stanti, le scene di combattimento ultraserrate, lo stile grafico, i poteri assurdi degli Stand, i mille riferimenti al mondo della moda e della musica e, in generale, qualsiasi cosa che costituisce questo capolavoro assoluto è stato concepito per rendere Le Bizzarre Avventure di JoJo un’opera assolutamente unica che, per questo, è stata e continua ancora oggi a essere uno dei punti di riferimento per i mangaka più disparati, grazie al suo mix unico di azione, umorismo e stile grafico in costante evoluzione.

La grandezza di Le Bizzarre Avventure di JoJo sta nel fatto che, ancora oggi, è un’opera incredibilmente attuale, moderna, fresca e originale, nonostante si possano cogliere moltissimi elementi ripresi in seguito da autori differenti e nonostante siano passati ormai molti anni da quando ha fatto la sua comparsa per la prima volta sulle pagine di Weekly Shonen Jump, nell’ormai lontano 1987.

Fra le mille caratteristiche di questa opera d’arte che costituiscono i suoi tratti distintivi, uno di quelli che risalta maggiormente agli occhi sono indubbiamente quelle che ormai universalmente sono conosciute come le “JoJo’s Poses”, le “Pose di JoJo”: artisticamente apprezzabilissime e quasi sempre innaturali, le Pose di JoJo colpiscono da sempre l’immaginario collettivo, al punto da spingere moltissimi fan del lavoro di Hirohiko Araki a voler provare a riprodurle.

Per quanto possano essere bizzarre, però, le Pose di JoJo non sono del tutto frutto della fantasia di Araki, ma sono fortemente ispirate in maniera preponderante al mondo della moda, riproducendo in modo davvero molto fedele alcune “pose” di modelli e modelle apparse su diverse riviste del settore.

Il modo in cui queste pose si integrano perfettamente con lo stile grafico di Le Bizzarre Avventure di JoJo, poi, ha anche portato a una collaborazione fra lo stesso Hiroiho Araki e la nota casa di moda Gucci, per non parlare della JoJo’s Posing Academy e dei personaggi famosi che si sono divertiti a posare in alcune foto proprio come i nostri JoJo.

In questo articolo, analizzeremo quali siano state le fonti di ispirazione per la creazione di uno dei maggiori tratti distintivi dell’opera più celebre, influente e bizzarra del grande Maestro Hirohiko Araki.

4. Moda, moda, moda, moda, moda!

Se per i nomi dei suoi personaggi e Stand Araki trae enorme ispirazione dal mondo della musica, per quanto invece riguarda l’abbigliamento e le pose l’autore ha scelto di avvalersi dell’aiuto di un mondo all’apparenza molto lontano da quello a cui appartengono gli shonen di combattimento. Eppure, lo stile inconfondibile di Le Bizzarre Avventure di JoJo è uno dei marchi di fabbrica più originali e distintivi di questa mastodontica opera d’arte.

Per quanto, in effetti, le Pose di JoJo non siano del tutto frutto della sola immaginazione del Maestro Hirohiko Araki, il modo in cui sono impiegate e il conseguente effetto quasi straniante delle stesse lo è. Ma quali sono le fonti di ispirazione per le Pose di JoJo? Come ho già accennato in precedenza, si tratta proprio del mondo della moda, poiché riprendono in maniera fedele alcune pose assunte dai modelli sulle pagine delle riviste del settore, ma inserendole in un contesto del tutto originale, al punto da creare un fenomeno caratterizzante e fortemente identificativo delle tavole di Araki.

Nella galleria qui di seguito, potrete trovare una ricca serie di immagini che mostrano quanto le pose più tipiche e celebri di Le Bizzarre Avventure di JoJo siano in realtà ispirate principalmente al mondo della moda:

GIRATE PAGINA PER SCOPRIRE LA COLLABORAZIONE FRA HIROIKO ARAKI E LA CASA DI MODA GUCCI!

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui