Tex – Giustizia a Corpus Christi | Recensione

Pubblicato il 26 Febbraio 2018 alle 10:00

Settimana uscita per la collana Tex Romanzi a Fumetti ed ancora una volta il giovane Tex non delude!

In Tex – Il Vendicatore – la nostra recensione qui – sesta uscita della collana Tex Romanzi a Fumetti, avevamo seguito il giovane Tex in Messico dove aveva raggiunto gli assassini di suo padre Ken per eliminarli ma scoprendo anche che dietro l’omicidio del padre si nascondeva una banda ben strutturata facente capo ad alcuni ranchers texani. Dopo aver interrotto quindi i traffici illeciti fra Messico e Texas, fra ranchers e banditi, Tex era tornato in Texas scoprendo di essere ricercato dalla legge.

Tex – Giustizia a Corpus Christi riprende la narrazione esattamente lì dove era stata interrotta: il giovane Willer scoprirà che l’accusa che pende sulla sua testa è quello di essere complice dei razziatori di bestiame di cui sopra, dovrà quindi mettersi alla ricerca di prove e testimoni che lo scagionino arrivando fino alla cittadina di Corpus Christi. La città però è in mano proprio ai banditi capeggiati da un certo Zeb Mason e sono in combutta con lo sceriffo locale. Quando Tex riesce a catturare vivo uno dei banditi lo scontro allora sarà inevitabile visto che per consegnarlo alla legge, ovvero al primo avamposto dei Rangers, dovrà attraversare proprio la cittadina e la Nueces Valley fortuna per lui avrà al suo fianco il fratello Sam e i Rangers Jim Callahan e Dan Bannion.

Fra sparatorie ed inseguimenti nel deserto, Tex riuscirà nella sua missione ma non prima di subire un ulteriore agguato… chi sarà l’uomo che ha provato a farlo fuori? Quesito con cui si chiude questo volume e che non fa che aumentare l’attesa per il prossimo capitolo dell’Anno Uno di Tex!

Dopo Il Magnifico Fuorilegge – ultimo texone uscito, la nostra recensione qui – e il già citato Il Vendicatore con Tex – Giustizia a Corpus Christi, Mauro Boselli sembra aver raggiunto quel climax che aveva sapientemente costruito sfruttando l’inedito filone narrativo della giovinezza di Tex.

Il veterano autore per “concludere” questa prima fase narrativa punta tutto sull’azione strutturando il volume in un crescendo di tensione che sfocia come già detto in sparatorie ed inseguimenti al fulmicotone dove il grande western classico si fonde con quello del maestro Sergio Leone pur mantenendo la propria distintiva identità: Tex è qui più che nei capitoli precedenti “invincibile” ma soprattutto “implacabile”.

L’impeto del giovane Willer viene allora smorzato dagli ottimi personaggi secondari e soprattutto dal fratello Sam che, entrando in scena a metà volume circa, funge da perfetto contraltare.

In sostanza Boselli lascia inalterate le caratteristiche che da più di 70 contraddistinguono l’icona di casa Bonelli inserendovi personaggi che offrono un punto di vista sulla realtà più maturo contribuendo a formare la risma morale del futuro Ranger. Ecco come quindi l’azione diventa una componente fondamentale di questo ciclo narrativo, strumento necessario per sottendere la diversa eppur uguale natura di Tex.

Nella peculiare operazione narratologica costituita dalla giovinezza di Tex inoltre Boselli si è avvalso di disegnatori di primissimo piano e Tex – Giustizia a Corpus Christi non è da meno con la stupefacente prova di un Corrado Mastantuono davvero in stato di grazia coadiuvato da un altrettanto ottimo lavoro ai colori di Matteo Vattani.

Mastantuono recupera la visione cinematografica delle grandi pellicole western americane cesellandola in una tavola strutturata utilizzando una impostazione 2×4 mai troppo rigida. I riquadri infatti vengono scomposti, sovrapposti e giostrati fra verticalità ed orizzontalità in un gioco di rimandi fra “alto” e “basso” che focalizzano l’attenzione del lettore sempre al centro della pagina in un dinamismo impeccabile che si sposa perfettamente con quello del plot. La perizia anatomica poi trova conferma non solo nelle scene d’azione mai scontate e sempre ben “coreografate” ma anche in una espressività delle figure e dei volti che rende simpatetici i personaggi e dona una profondità “umana” alle vicende. In poche parole una prova magistrale del disegnatore.

Tex – Giustizia a Corpus Christi aggiungerà per i fan di vecchia data un ulteriore tassello del passato personaggio, ma è soprattutto un’altra lettura imprescindibile per i nuovi lettori quelli che proprio grazie a questa “nuovo” filone narrativo si sono avvicinati al personaggio!

Articoli Correlati

Il film Eternals di Chloé Zhao e Marvel Studios, basato sui personaggi di Jack Kirby, ha debuttato nei cinema italiani il 3...

28/11/2021 •

14:17

Tutte le uscite Marvel, Panini Comics e Disney del 2 dicembre, direttamente dal sito Panini; tutte le novità della casa...

28/11/2021 •

14:00

Le Bizzarre Avventure di JoJo: Stone Ocean, trasposizione anime della sesta parte del manga di Hirohiko Araki, esordirà su...

28/11/2021 •

13:54