Baby Driver di Edgar Wright | Recensione Home Video

0
E’ finalmente disponibile nei negozi l’edizione home video di Baby Driver, l’ultimo film di Edgar Wright. Noi di MangaForever abbiamo avuto la fortuna di vederla per voi.

Baby Driver non è destinato a passare alla storia come ultimo (almeno per il momento) film con Kevin Spacey in bella mostra, prima del noto scandalo che ha visto coinvolto l’attore due volte premio Oscar.

Casomai il sesto film di Edgar Wright verrà ricordato come l’ennesimo instant-cult di un regista che sembra capace di sfornare esclusivamente degli instant-cult: sfrontato e adrenalinico, questo musical/heist movie è stato accolto plebiscitariamente sia dal pubblico che dalla critica (qui trovate la nostra recensione del film) per il mix magico ai limiti dell’impossibile (e soprattutto impensabile: solo Edgar Wright poteva scommettere su un film del genere) fra azione, romanticismo zuccheroso, stunt mozzafiato e l’uso spasmodico di una colonna sonora di gran classe.

Fresco fresco della vittoria ai Critics’ Choice Awards  2018 per il miglior montaggio (ad ex aequo con Dunkirk)Baby Driver arriva sugli scaffali dei negozi italiani e negli shop online (italiani e non: insomma ovunque si trovino gli shop online e qualunque sia la dimensione quantistica cui appartengono), e noi di MangaForever abbiamo potuto testarne l’edizione blu-ray.

Edizione blu-ray che si contraddistingue soprattutto per la quantità gargantuesca di contenuti speciali: oltre naturalmente al film (in formato panoramico HD con una risoluzione 1920x1080p) nell’unico disco disponibile possiamo trovare anche due commenti audio (uno di Edgar Wright e l’altro di Edgar Wright e il dop Bill Pope) e 21 minuti di scene extra e scene estese.

Dopo di che potremo buttarci dietro le quinte del film con un approfondimento davvero corposo diviso in sei capitoli: nel primo, “Ecco il mio Baby: Edgar Wright”, il regista ci parlerà della genesi del progetto (l’idea originale il buon Edgar l’ha avuta addirittura nel 1995, quando ascoltò per la prima volta il brano Bellbottoms dei Jon Spencer Blues Explosion); poi è la volta di “Mozart in Go-Kart”, dove scopriamo come il giovane Ansel Egort si sia preparato ad alcuni degli stunt seguendo diversi corsi di guida; “Serve una colonna sonora” offre un’analisi sull’importanza ricoperta nel film dalle musiche di accompagnamento, il capitolo “Il tuo nuovo gruppo” ci parla del cast e i personaggi secondari, mentre “Qui c’è qualcosa di bizzarro: la coreografia” e “Il diavolo al volante: gli inseguimenti in macchina” svelano i tanti retroscena e il duro lavoro che si nasconde dietro le spettacolari scene d’azione.

I contenuti speciali non finiscono qui, comunque: dopo alcuni animatics (previsualizzazioni animate di otto scene, per un totale di oltre mezz’ora di video) troviamo anche audizioni, provini e test del trucco, il videoclip musicale di Blue Song di Mint Royal, una valanga di storyboard e infine trailer e clip tv.

Molto meglio il comparto audio (spettacolare e coinvolgente nel DTS HD Master Audio 5.1) rispetto a quello video (buonissimo, ma con un livello di dettaglio non proprio al top).

Insomma, se avete amato il film al cinema non potete farvelo sfuggire in home-video, e l’edizione blu-ray farà sicuramente al caso vostro.

telegra_promo_mangaforever_2