Le giornate che si allungano, il caldo intenso che fa squagliare anche l’asfalto, gli studenti carichi all’idea di passare tre mesi in vacanza, mentre i comuni lavoratori ringraziano il cielo per la grande “opportunità” di sudare sette camicie in attesa delle tanto agognate ferie.

La consolazione per grandi, piccini, maschi e femmine è che estate vuol dire una nuova stagione animata. Senza tanti giri di parole diamo uno sguardo alle serie più attese dei prossimi mesi. Anime che per trama, serie passate o semplici sensazioni potrebbero essere i migliori non solo della loro stagione ma dell’intero 2017.

Dal palinsesto annunciato dalle singole case di produzione giapponesi, salta subito all’occhio un elemento. A differenza della stagione primaverile, questa volta più che le seconde stagioni è stato dato spazio ad anime originali, alcuni dei quali sono tratti da light novel o manga serializzati diversi anni fa.

Tra i sette anime più attesi della stagione estiva non sono stati nominati quelli iniziati in primavera e che continuano la serializzazione. Per cui una menzione speciale va fatta a: Boku no hero academia, Re: Creators, Shingeki no Bahamut: Virgin Soul, Sakura quest.

7 – Dive

La serie di light novel da cui è tratto l’anime Dive è leggermente datata. L’opera di Eto Mori risale ai primi anni 2000, solo adesso, però, le alte sfere dell’animazione giapponese hanno deciso di farne una serie anime. Mancanza di badget oppure di materiale valido da adattare nella versione animata?

Quale che sia la risposta, Dive è una serie appartenente al genere sportivo. In questo caso specifico parliamo di tuffi dal trampolino, sport sicuramente molto bello a livello scenografico, ma non così carico di adrenalina come altri.

La curiosità su come è stato adattato è tanta, soprattutto perché se le animazioni non dovessero essere perfette gran parte della, potenziale, bellezza di Dive verrebbero meno.