2. SANDMAN di Neil Gaiman.

Con le alte posizioni del podio confesso di essere di parte: il Sandman di Neil Gaiman è stato letteralmente il fumetto che ha cambiato il mio approccio alla narrativa (illustrata e non), facendomi precipitare dentro un vortice di surrealismo, mitologia ed emozioni che nessun altro racconto è stato in grado di eguagliare.

Partito con un primo ciclo in cui il protagonista Morfeo (o Sogno degli Eterni) si libera da una pluridecennale prigionia per poi intraprendere una ricerca per riappropriarsi di alcuni suoi cimeli di potere, Sandman finisce per essere un unico e lunghissimo romanzo durato ben 75 numeri, dove ogni storia risulta alla fine parte di un più ampio affresco.

Il fatto che Morfeo fosse il principe delle Terre del Sogno diede a Gaiman l’opportunità di scrivere storie di qualunque tipo, travalicando i generi e contaminandoli fra loro, regalandoci personaggi indimenticabili di rara empatia, come Death (la Morte, sorella maggiore di Sogno), oppure terribili incubi che per sempre perseguiteranno i vostri sogni, come il Corinzio dagli occhi dentati. Grandiosa poi la versione che Neil ci presenta di Lucifero, che stanco del suo ruolo decide di chiudere l’Inferno e darsi al piano bar come proprietario di un club a Los Angeles (per poi divenire protagonista di una serie tutta sua scritta con maestria da Mike Carey).

Indimenticabili sono cicli come Le Eumenidi, dove tutti i nodi vengono al pettine e Sogno si troverà ad affrontare la vendetta divina orchestrata per lui, per poi chiudere in bellezza con La Veglia, dove un nuovo Sogno presenzia alle esequie di se stesso.

Da segnalare che il numero 19, intitolato Sogno di Una Notte di Mezza Estate, vinse il prestigioso World Fantasy Award come Migliore Storia Breve (prima volta per un fumetto in un premio solitamente destinato alla narrativa “classica”), e che la serie ha portato a casa ben 18 Eisner Awards nel corso della sua pubblicazione.

Il tutto sempre impreziosito dalle stupende copertine di Dave McKean e dalle matite di una quantità impressionante di artisti come P. Craig Russell, Sam Kieth, Jill Thompson, Charles Vess e tantissimi altri.