Le 5 vittorie più scioccanti nella storia della WWE

Pubblicato il 25 Novembre 2016 alle 13:00

Quando i booking della WWE decidono di far esplodere le emozioni dei fan, ci riescono alla perfezione.

La storia del professional wrestling targato WWE è davvero lunga e fra le decine e decine e decine di migliaia di match disputati, ci sono state anche delle vittorie scioccanti e impressionanti che attualmente, al sol pensiero, ancora c’è gente che si spiega come mai sia andata a finire così o come mai non sia andata a finire così (probabilmente anche gli addetti ai booking si sono ritrovati spiazzati dalla loro stessa decisione). La cosa che sottolineano sono più che altro i risultati impressionanti e non le vittorie nella loro unica accezione del termine, in quanto ci sono stati dei finali che hanno completamente tradito le aspettative iniziali, come ad esempio un perdente o un sfavorito che improvvisamente riesce a prevalere sull’uomo di punta, sul big thing o sul big dog, come in America amano definire.

Adesso dunque, riportiamo le cinque vittorie più scioccanti della storia della WWE secondo comicbook (l’ordine non pregiudica l’importanza):-

  • Andre The Giant batte Hulk Hogan per il WWF Championship.

double-hebners-213411

A WrestleMania 3 (nel 1987) Hulk Hogan riuscì a difendere con successo il suo WWF Championship (attualmente è il WWE World Championship) contro André The Giant. Un anno dopo, ossia nel 1988, Hogan dovette nuovamente difendere il titolo contro André The Giant in un episodio di “The Main Event”, ma questa volta il gigante era accompagnato da Ted DiBiase e Virgil, e Hogan ha dovuto fare i conti anche con quest’ultimi.

In quel match si verificò la scioccante vittoria per André The Giant che riuscì a battere Hulk Hogan e a vincere il WWF Championship. La vittoria incredibile si verificò perchè nonostante Hogan si fosse divincolato dallo schianamento al conto di due, l’arbitro Dave Hebner ha fatto finta di notarlo e ha continuato il conteggio sino al tre. Questa mossa losca, permise al gigante di vincere il titolo mondiale. Si scoprì in seguito che il gemello dell’arbitro, ossia Earl Hebner venne pagato da Ted Dibiase (che patteggiava per Andre) al fine di risolvere il match a favore di quest’ultimo.

Prima di perdere il regno titolato, Hulk Hogan era Campione dal 1984 e vedere quattro anni di regno mandati alle ortiche, era qualcosa di davvero incredibile.

  • 123 Kid batte Razor Ramon.

Diversamente dalla scaletta attuale di Monday Night RAW, qualche anno fa lo show rosso era costituito da match nei quali i jobber (wrestler locali con una massa corporea non idonea ai pesi massimi) dovevano affrontare i veri heavyweight o i bad guy. E’ facile pensare che in match del genere, il più grande e grosso prevalga senza troppi problemi, ma ci fu una vittoria abbastanza clamorosa in questa stessa circostanza.

123 Kid (attualmente X-Pac) era il jobber con rapide abilità di movimento e nonostante prendesse parte a molti match, il risultato che raccoglieva era il solito, ossia la sconfitta. Ma un notte, in un episodio di Monday Night RAW, 123 Kid ebbe un match contro Razor Ramon. Quest’ultimo era un gigante in confronto al suo avversario, infatti controllò il match per la maggior parte del tempo. Il finale tuttavia fu scioccante, in quanto Kid tentò un moonsault e poi effettuò un roll-up che gli consentì di schienare l’avversario e indovinate, di ottenere la vittoria.

Da quel momento, Kid fu rinominato in 1-2-3 Kid per quella scioccante vittoria. E’ come se negli show attuali, Neville riuscisse a battere Braun Strowman.

  • Goldberg batte Brock Lesnar in meno di due minuti a Survivor Series 2016.

08-goldberg-milestone-01-213422

La prima volta si sfidarono nel lontano 2004 a WrestleMania XX con una vittoria di Goldberg. Dopo essersi apparentemente detti addio, durante la promozione del videogioco WWE 2K17, Brock Lesnar e Goldberg tornano a lanciarsi frecciatine indirette ma colme di quell’energia che si può sprigionare solo in un ring di wrestling. Goldberg dichiara a Ottobre 2016 ai microfoni di ESPN, che gli piacerebbe distruggere Brock Lesnar nel momento in cui decidesse di tornare sul ring.

La bestia si sente chiamata in causa e quindi propone una sfida a Goldberg, più che altro un rematch, per Surivor Series 2016 che si è svolto la scorsa domenica. Tutto il pubblico e non solo, non avrebbe scommesso un Dollaro sulla vittoria di Golderg che ormai alla soglia dei 50 anni, non solcava un ring da tanto tempo, a differenza di Brock Lesnar che, anche se non avendo un contratto full time, è apparso negli eventi più importanti della WWE e recentemente anche in UFC.

Ma a Survivor Series si è verificato l’improbabile: in meno di due minuti dall’inizio del match, più precisamente in 1 minuto e 24 secondi, Goldberg rifila due Spear e una Jackhammer a Brock Lesnar il quale cade sotto la sentenza finale dello schienamento di tre, per ottenere una sconfitta clamorosa. La seconda contro Goldberg il quale sembra sia la bestia nera di Lesnar così come lui lo è stato per Undertaker.

  • Brock Lesnar pone fine alla streak di vittorie di WrestleMania di The Undertaker a WrestleMania 30.

brocktakerheyma-213423

Probabilmente questo è stato il momento più scioccante e anche un po’ controverso della storia della WWE. The Undertaker, il suo personaggio macinava anno dopo anno vittorie e successi ad ogni edizione di WrestleMania. Nel 2013 il conteggio era giunto a 21 vittorie consecutive. Ogni avversario non aveva scampo di fronte alla sua imponenza e alla sua Tombstone Piledriver. Ormai il wrestler era imbattuto da tempo, quindi dal momento che era iniziata la rivalità con Brock Lesnar, perchè far perdere la striscia di vittorie di Undertaker a WrestleMania 30 (2014)? Sarebbe stata credibile ma per alcuni non aveva senso, e infatti, si sbagliavano e tanto. La WWE sapeva quando piazzare la bomba, il momento scioccante che tutti avrebbero ricordato, con amarezza, ma l’avrebbero fatto.

A Wrestlemania 30, The Undertaker e Brock Lesnar si sfidano in match dalla durata di 25 minuti e 12 secondi. Un match violento e tecnico come due giganti atleti professionisti sanno regalare. Un match dove tutti erano sicuri che Undertaker potesse superare il sontuoso ostacolo di nome Lesnar, ma ad un certo punto, dopo che Lesnar riesce ad uscire da ogni schienamento, consegna una F5 violenta al DeadMan e inevitabilmente, dopo che Undertaker era con le spalle a terra, l’arbitro comincia il conteggio e giunge a tre. Il volto del pubblico cambia, la mente esplode dall’incredulità perchè si era verificata una vittoria scioccante che avrebbe segnato la carriera di entrambi.

Lesnar da quel momento si è elevato a figura dominante, tanto che la sconfitta conto Goldberg sembra molto impressionante e forzata.

  • David Arquette vince il WCW Championship.

david-arquette-wcw-213428

Arriviamo alla fine di questo speciale con un avvenimento che ha dell’incredibile, un altro risultato scioccante che non possiede un grande ricordo ma degno di essere notato.

Nel 2000, per promuovere il film sul wrestling “Ready to Rumble David Arquette era stato introdotto in WCW. In un primo momento, appariva solo a bordo ring per poi avere coinvolgimenti nelle storyline e creare un’alleanza con Diamond Dallas Page and Kanyon. Poco tempo più tardi, in un episodio di Thunder, Arquette insieme a Page sfidarono in un Tag Team Match Eric Bischoff e Jeff Jarret, e la stipulazione prevedeva che chiunque riuscisse a schienare l’avversario, avrebbe vinto il titolo mondiale.

Ed ecco che si verifica l’evento scioccante: Arquette schiena Bischoff e vince così il WCW World Heavyweight Championship facendo provocare un vortice di incredulità che se Twitter fosse esistito già negli anni 2000, sarebbe andato in crash in meno di pochi minuti.

Fonte: comicbook.com

 

 

TAGS

Articoli Correlati

Dragon Ball è senza dubbi uno dei migliori franchise degli ultimi 40 anni e soprattutto il più famoso. Il mangaka, Akira...

03/10/2022 •

08:00

Cyberpunk: Edgerunners continua a riscuotere tantissimo successo. Tantissimi personaggi di spessore come Hideo Kojima, hanno...

02/10/2022 •

20:00

Gli adattamenti animati Shonen sono molto importanti per la promozione del manga, ma non si devono considerare solo come...

02/10/2022 •

18:00