16 cose degli anime che tutti pensano siano vere

0
L’universo degli anime sta conquistando, ogni anno che passa, un pubblico sempre maggiore. Sono decine le fiere tematiche che si svolgono ogni stagione in Italia e nel resto del mondo. Ogni anno centinaia di serie vengono pubblicate, per la gioia sia dei più incalliti appassionati che dei semplici curiosi.

Con numeri simili non è strano che attorno al mondo degli anime siano nati sia veri e propri ammiratori, sia spietati inquisitori che disprezzano e odiano questa forma artistica. Entrambe le parti hanno motivi più che validi per esporre e far valere le loro ragioni. Siamo pur sempre in un paese libero.

Alle volte, però, per cambiare posizione basterebbe provare in prima persona quel qualcosa che si critica. Magari ci si potrebbe rendere conto che le nostre convinzioni sono dettate solo da una visione superficiale e stereotipata di quel mondo.

Ecco per cui alcuni fatti degli anime che molte persone credono siano vere. Ovviamente chi non ha mai seguito una serie animata sa bene che tutte queste sono vere, ma anche gli appassionati avranno modo di…ricredersi divertendosi.

16 – Sono tutti Hentai

1

Tema dibattuto e controverso. La differenza tra anime hentai e non è marcata, le due tipologie di generi non vanno confuse. Se così non è allora si potrebbe anche dire che ogni film dove si vede uno coscia scoperta, un seno o un addominale allora è un porno.

Molte serie, forse per attirare pubblico, sono state infiocchettate con una dose più o meno eccessiva di chiari riferimenti sessuali. Alle volte non creano fastidio, dopotutto anche questo è un aspetto della vita e gli anime sono rivolti ad un pubblico maturo, non a bambini; mentre in altri casi è troppo presente e spinto persino per i più permissivi.

L’evoluzione dell’animazione giapponese ora è arrivata a questo, che sia giusto o sbagliato è qualcosa da valutare. Certo è che non si può etichettare un mondo enorme come quello deglia anime con un’etichetta così generica che viene vista dai più, nemmeno a ragione, come qualcosa di negativo.

15 – Tutti i protagonisti sono minorenni

3

Un protagonista che si rispetti deve essere giovane, possibilmente in età di superiori o all’ultimo anno di medie. Il periodo migliore per intraprendere un’avventura che cambierà per sempre la tua vita. Dai 12 ai 18 anni, se sei più giovane o più vecchio le tue possibilità di diventare Re dei Pirati, Hokaghe, il primo esorcista che uccide Satana, un Hunter professionista o il Re dei demoni sono limitate.

Il periodo del cambiamento segnerà anche il tuo destino futuro, le sfide saranno all’ordine del giorno, i nemici sempre più forti e l’impegno dovrà essere costante.

telegram_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui