Hollywood Jan, il nuovo volume di Bastien Vivès tra testi intensi e poetici – [Recensione]

Pubblicato il 30 Aprile 2016 alle 11:25

Frequentare la scuola superiore è un fatto normale. Ma se ti senti diverso e inadeguato diventa un incubo. E’ ciò che succede al giovane protagonista di Hollywood Jan, intensa graphic novel ideata da Bastien Vivès e Michael Sanlaville!

Definire l’adolescenza come un momento cruciale della vita di un uomo è un fatto scontato. E’ proprio in quella stagione esistenziale che si inizia a sviluppare davvero la personalità, si tende ad avere una propria individualità di pensiero, si provano turbamenti e desideri di natura sessuale e così via. E’ un passaggio fondamentale che molti artisti hanno descritto.

Il mondo del fumetto può essere incluso nel discorso e un autore sensibile e intelligente come Bastien Vivès rientra sicuramente nel contesto.

Compra Hollywood Jan con sconto

Vivès di solito si concentra sulla delineazione di psicologie giovanili ed è questo il caso anche di Hollywood Jan, graphic novel scritta insieme a Michael Sanlaville e tradotta da Coconino Press.

Si tratta di un lavoro intrigante, intimista nei toni ma non privo di elementi immaginifici e surreali. Anzi, la trama è caratterizzata da una costante fluttuazione tra la realtà quotidiana e un universo onirico senz’altro suggestivo.

Il protagonista è Jan, un ragazzo che ha appena iniziato le superiori. Ama il cinema e vorrebbe in futuro fare il regista e nel complesso non è dissimile dai suoi coetanei. E’ un giovane qualsiasi che nessuno noterebbe.

Tuttavia, è molto più gracile dei compagni, al punto che potrebbe essere scambiato per uno studente delle medie. Il suo aspetto fisico costituisce quindi per lui un grosso problema. E’ timido, si sente insicuro ed è impacciato con i compagni di classe e soprattutto con le ragazze.

Ma ha tre amici immaginari: Arnold, Sly e Russ, modellati su Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone e Russell Crowe e che sono la conseguenza della sua passione per il cinema d’azione hollywoodiano.

Sono loro che rendono la vita di Jan più sopportabile e lui immagina in continuazione di parlarci, accettandone i consigli e gli incoraggiamenti. Jan è dunque un giovane sognatore costretto a vivere in un mondo banale che le sue percezioni rendono però minaccioso.

E infatti prova un senso di minaccia quando viene interrogato dai professori; o quando deve fare esercizi in palestra; o quando ancora è costretto, suo malgrado, a interagire con gli altri.

Vivès è bravissimo nella descrizione delle fragilità emotive, delle insicurezze, dei timori che gli adolescenti di tutte le epoche e nazionalità provano. Hollywood Jan è un’opera che ha dalla sua il pregio dell’universalità perché chiunque può comprendere gli stati d’animo del protagonista e riconoscersi in lui.

In ogni caso, Hollywood Jan non è una vicenda triste e non mancano momenti divertenti e ironici. E se all’inizio Jan, tormentato dalla paranoia, si crede sempre al centro degli sfottò di tutti, scoprirà che la situazione è diversa.

Non è un rubacuori ma risulterà presto simpatico a molti, si aprirà e troverà persino il coraggio di dichiararsi alla ragazza di cui si è perdutamente innamorato. Vivès e Sanlaville scrivono testi delicati, poetici, abbelliti da una leggerezza quasi calviniana.

E il volume è pregevole pure per il disegno. Vivès non ha uno stile naturalistico ma non scade nemmeno in eccessi cartoon. Le sue figure a tratti grezze e sgraziate si adattano perfettamente alla natura goffa del protagonista mentre gli amici immaginari sono volutamente enormi, esagerati nella loro prestanza fisica.

Questa soluzione evidenzia la gracilità di Jan, uno dei temi portanti dell’intera story-line. Molte pagine sono inoltre caratterizzate da un dinamismo di impostazione cinematografica e fanno pensare agli story-board.

D’altronde, Hollywood Jan è sin dal titolo influenzato dal cinema e leggendolo si ha l’impressione di assistere a un film su carta. Se siete fan di Vivès questo volume non vi deluderà. Se non lo conoscete e invece volete provare qualcosa di diverso, questa è la proposta editoriale più appropriata.

Compra Hollywood Jan con sconto

Articoli Correlati

Black Clover è un manga che vanta un seguito di tutto rispetto. L’opera realizzata da Yuuki Tabata – pubblicata...

05/12/2021 •

12:41

Dopo il recente annuncio relativo alla produzione di una seconda stagione animata, proseguono le iniziative legate a TONIKAWA:...

05/12/2021 •

12:20

La trasposizione anime del seinen manga Golden Kamuy di Satoru Noda proseguirà con una quarta stagione. A realizzarla lo studio...

05/12/2021 •

12:09