In questa classifica cercheremo di mettere in fila dieci pokémon davvero inutili sotto tutti i punti di vista. E’ una scelta basata sull’esperienza provata di molti videogiocatori di questi titolo per console portatile, ma non escludiamo la possibilità di trovarne altri in futuro.

Quanto volte abbiamo gioito per un breve istante dopo aver catturato un mostriciattolo tascabile salvo poi scoprire con disgusto quanto fosse debole e inetto nel combattimento?

Quante volte abbiamo sognato ad occhi aperti guardando le prime immagini ufficiali dei pokémon leggendari della prossima generazione, salvo poi nausearci con una batteria di Beeduff, Spinda, Pidgey e chi più ne ha più ne metta?

Questa classifica raccoglie un elenco commentato dei dieci pokémon più fastidiosi, inutili e dannosi per la nostra salute di tutte le generazioni esistenti. Il metagame è sempre stato molto selettivo, e per lungo tempo, come ben sappiamo, i pokémon di tipo drago hanno fatto da protagonisti indiscussi della scena internazionale.

Poi è arrivata la sesta generazione, e molte cose si sono trasformate in folletti pestiferi e micidiali. Anche se ogni tanto capita di trovare dei tornei online organizzati al solo scopo di rispolverare le nostre “riserve”, certi pokémon non sono mai andati giù a nessuno, e oltre al completamento del nostro pokédex non hanno avuto nessun’altra utilità.

250px-114Tangela

10. Tangela

Si sa, i pokémon d’erba non sono mai stati dei pezzi da novanta. All’interno del metagame attuale, salvo alcune eccezioni che hanno un incrocio di tipi molto peculiare, tutti i pokémon di tipo erba non fanno una bella figura. La prima generazione ne ha introdotti molti, e Tangela si è sempre distinto per la sua forma curiosa e le sue limitatissime capacità di attacco e difesa.

Qualunque allenatore non sa che farsene di un Tangela nella propria squadra, e bisogna ammettere che non è utile nemmeno come utilizzatore di mosse MN. In quarta generazione Tangela è stato premiato per la sua panchina fissa nella storia dei Pokémon con una forma evoluta, e a quel punto il suo destino è stato segnato per sempre.

Se prima della pubblicazione della quarta generazione era già un emarginato, oggi Tangela viene cercato tra l’erba alta solo per andare a riempire quel buco nel nostro pokédex. E’ la dura realtà.

3 Commenti

    • Hai ragione, Girafarig tutto sommato lascia un po’ di malinconia perché il suo faccino tenero strega chiunque. Pensa che quand’ero ancora “gggiovane” giocavo come un matto a Pokémon Oro sul mio Game Boy Color viola trasparente con lo sportellino delle batterie rotto tenuto insieme con lo scotch. Camminavo spavaldo verso il Lago d’Ira per catturare quello splendore di Gyarados al livello 30, quando vedo pararsi davanti a me un’altro pokémon selvatico. Era Girafarig! Cosa c’è di strano in tutto questo, mi chiederai. Ebbene, era **shiny**, e io non me n’ero accorto proprio al 100%, perchè avevo visto qualcosa di strano quando era comparso davanti a me ma non sapevo bene cosa fosse (avevo 8 o 9 anni, ndr). L’ho catturato per sicurezza, e ancora oggi ricordo quella gioia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui