Free-To-Play. A sentire quest’accozzaglia di parole vi sono differenti reazioni relative all’esperienza del videogiocatore di riferimento.

Nabbo o inesperto: Figo un gioco dove non devo pagare nulla per giocare sarà sicuramente una figata come Clash of Clans!

Retrogamer: Giammai, il digitale è la rovina!

Hardcore o esperto: Free-To-Play!= Pay-To-Win!

Ecco, qua non si parlerà di infrastrutture e situazioni economiche del mercato videoludico cercando di anticipare l’evoluzione così da capire quanto in futuro videogiocare sarà qualcosa di astralmente opposto a quello che facciami oggi e blablablala.

Questa classifica assolutamente a titolo personale vuole elencare i titoli giocabili sin da subito senza pugnalate alla schiena, ricordando però che ovviamente non potranno mai equiparare la grandezza e la profondità di titoli con risorse materiali e umane che fanno sempre la differenza.

La prima grande differenza come vedrete è che nessuno di questi titoli ha una campagna in singolo giocatore propriamente detta, ma solo missioni da completare in compagnia o i classici scontri multigiocatore.

11 Gotham City Impostors

1785101-goth2Nato come gioco digitale per PC, Xbox 360 e PS3 è diventato ben presto un titolo gratuito facendo la felicità di tutti i fan della DC Comics e in particolare del crociato incappucciato e del giullare di Gotham.

Questa volta a scontrarsi saranno proprio i cittadini di Gotham che travestiti dai loro miti si daranno battaglia nelle periferie della grande metropoli a suon di armi automatiche e semiautomatiche che non faranno di certo rimpiangere i gadget di Batman o le diavolerie del Joker.

Divertente, frenetico e una nuova prospettiva sul mondo videoludico targato DC.

10 Path of Exile

2ecea282064a99049610ac4239314ba0

telegram_promo_mangaforever_2

Diablo III uscito nel 2013 si è fatto attendere per molto tempo da tutti coloro che come me hanno ormai esplorato ogni possibile anfratto di quel leggendario capolavoro che fu Diablo II e la sua espansione.

Di cloni di Diablo ne sono usciti in assenza del re, da Sacred a Titan Quest passando per Torchlight e Dungeon Siege. Nessuno però si sarebbe aspettato un titolo free-to-play all’altezza di Diablo II, ma Path of Exile ci è riuscito benissimo e ancora oggi gli sviluppatori lo aggiornano e lo migliorano facendo rabbrividire anche Diablo III!

Assolutamente consigliato per chi ama sventrare mostri e necromanti in caverne labirintiche per la ricompensa finale: una montagna di soldi e armi, armature, rune e molto altro…

Solo su PC.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui