Da questo punto in poi si entra nel campo delle possibilità con una serie di annunci probabili ma ben lontani dall’essere certi, a partire dal grande atteso The Last Guardian. Dopo essere stato mostrato all’E3 di quest’anno, con una sezione di gioco ed una data di uscita molto vaga, se ne sono perse nuovamente le tracce.

Shuhei Yoshida ha comunque confermato che il gioco è ancora pienamente in lavorazione e che la mancanza di notizie sul titolo è legata alla volontà di Sony di non rivelare troppe informazioni.

Ecco che allora la Playstation Experience si presenta come l’occasione perfetta per chiarire i dubbi sul gioco e magari fornire una data di uscita. Leggermente più ostica la presenza degli altri due giochi che hanno stupito alla conferenza Sony dell’E3, ossia il remake di Final Fantasy VII e Shenmue III.

A giugno di Final Fantasy non era stato neanche indicato un periodo di uscita, facendo presumere che si stesse parlando almeno di inizio 2017 se non oltre. Stesso discorso vale per Shenmue III, il cui sviluppo, iniziato da poco, probabilmente non è abbastanza avanzato per permettere la diffusione di un video di gameplay. Però, come si suol dire, la speranza è l’ultima a morire.

The Last Guardian

Restano poi una serie di team di sviluppo rimasti in sordina negli ultimi tempi, ossia SCE Santa Monica Studio, Sony Bend e Sucker Punch.

I tempi sono più che maturi per qualche informazione su God of War 4, visto che questa estate è uscita la remastered del terzo capitolo e che alla scorsa PlaayStation Experience Sony Santa Monica ha confermato di essere al lavoro su un nuovo capitolo della serie.

E’ però anche vero che Sony potrebbe volersi tenere un annuncio del genere per il prossimo E3, non mostrandolo affatto la prossima settimana o facendo vedere solamente un breve teaser per ingolosire i fan. Per quanto riguarda Sony Bend invece, che secondo i rumor starebbe lavorando su un horror open-world, il discorso è più complicato.

Seppure sia molto probabile che venga annunciato il loro nuovo titolo (che in realtà molti si aspettavano di vedere alla Paris Games Week) è anche vero che di quest’ultimo non si sa quasi nulla, se non che si tratta di un horror con struttura open world e che è sviluppato tramite Unreal Engine 4.

Tuttavia il fatto che circa un mese fa Eric Jensen, technical game designer del team abbia twittato “Hotel prenotato per PSX. Sta succedendo”, lascia ben poco all’immaginazione. Nebbia fitta circonda invece i lavori dei ragazzi di Sucker Punch, iniziati subito dopo l’uscita di Infamous: Second Son poco più di un anno fa.

Nonostante il fatto che il team disponga di un motore grafico proprietario i tempi risultano comunque molto ristretti per lo sviluppo di un nuovo gioco, specialmente nel caso si tratti di una nuova IP e non di un altro episodio della serie Infamous. Più fattibile quindi un annuncio al prossimo E3 con relativa data di uscita fissata per fine 2016 o inizio 2017.

Detroit-Become-Human

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui