Negli ultimi tempi, o meglio negli ultimi anni, il genere distopico e post-apocalittico sono ritornati in auge prepotentemente.

Per meglio spiegare cosa significhi distopico ci potrebbe, facilmente, venire in aiuto wikipedia.

Per distopia (o antiutopia, pseudo-utopia, utopia negativa o cacotopia) s’intende la descrizione di una immaginaria società o comunità altamente indesiderabile o spaventosa. Il termine, da pronunciarsi “distopìa”, è stato coniato come contrario di utopia ed è soprattutto utilizzato in riferimento alla rappresentazione di una società fittizia (spesso ambientata nel futuro) nella quale alcune tendenze sociali, politiche e tecnologiche avvertite nel presente sono portate a estremi negativi.

Quali sono quindi i film più belli a carattere distopico o post-apocalittico? Non sarà una classifica.

BLADE RUNNER (1982)

blade runner

Uno dei capolavori assoluti di Ridley Scott. Iconico, appassionante e con Harrison Ford che viene chiamato da Scott su consiglio di George Lucas.

Assolutamente imperdibile per ogni amante del genere, ma la particolarità sta proprio qui, persino chi non è amante della fantascienza arriva ad apprezzare questo grande film.

E’ probabile un sequel, Scott ne ha parlato spesso ma ancora non si hanno notizie certe.

Compra: Blade Runner (Final Cut)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui