Autori: Kei Toume

Editore: Flashbook Edizioni

Provenienza: Giappone

Prezzo: € 6,90

A cura di Roberto IceMan Addari


Okamoto Momone, chiamata affettuosamente Momo da amici e parenti, è una studentessa diplomata che cerca di superare gli esami di ammissione per poter frequentare una facoltà d’arte all’università.
Non essendovi riuscita al primo tentativo, frequenta un corso di preparazione lontana dalla casa dei genitori e lavora come illustratrice a provvigione per mantenersi da sé.
A Casa di Momo ci racconta proprio questo periodo della vita della ragazza in cinque capitoli all’insegna della quotidianità più calorosa e caratteristica.

Cadenzata dal passare delle stagioni, la storia scorre naturalmente mostrandoci le giornate trascorse a dipingere dietro le tele della scuola d’arte, i momenti di chiacchiere e confidenze con le amiche, gli amori o le visite dei fratelli che la coccolano andando a formare una sorta di famiglia all’interno della famiglia.
Uno dei temi portante dell’albo è infatti quella dei legami familiari e affettivi in senso più ampio: Momo è la più piccola di casa, e il fratello e la sorella maggiori fanno anche le veci dei genitori, soprattutto di un padre, che, artista, non rappresenta una figura stabile per via dei continui viaggi che lo tengono lontano da casa.
Accanto a questa, c’è anche la rete di relazioni extra familiari, a cominciare dalle due amiche Yumi e Natsuki, anch‘esse protettive nei confronti di Momo.
Attraverso la riflessione sulle persone intorno a lei, e sui rapporti che queste costruiscono, Momo cerca di capire se stessa e cosa vuole dal futuro, amore compreso: l’intreccio amoroso acquista via via maggior peso all’interno della storia, al pari del percorso universitario, e le esperienze di amiche e soprattutto della madre nei confronti del marito le saranno fondamentali per comprendere i propri sentimenti.

Kei Toume (Kurogane, Vita da Cavie) imbastisce una commedia brillante e frizzante, mai melensa, ricca di personaggi effervescenti che contrastano ed esaltano il carattere mite di Momo, una ragazza che con quel fare trasognato e sonnacchioso e il suo aspetto acqua e sapone conquista fin dalle prime pagine i lettori, che non riescono a non fare il tifo per lei!
A Casa di Momo, illustrato con quel tratto graffiante ma gentile proprio della mangaka, è una lettura adulta che sa divertire, riflettere e commuovere con maestria, attraverso una storia semplice ma interessante e un cosmo di personaggi che a fine volume ci sembrerà essere parte della nostra quotidianità.

Edizione italiana di innegabile pregio, per la quale è doveroso segnalare lo sforzo produttivo di mantenere tutte le 32 tavole a colori distribuite lungo tutti i capitoli che compongono il volume.


Voto: 8

telegra_promo_mangaforever_2

2 Commenti

  1. Io l’ho riletto due volte….troppo tenero…così delicato e dolce…che segna il cuore per la sua semplice verità….adoro questa mangaka…e poi le edizioni flashbook oltre la d/visual ha edizioni e prezzi spettacolari…. *__________* (in casa Ice doppia copia)…^^

  2. E’ piaciuto parecchio anche a me benché non adori il genere. E’ ben fatto e ha il pregio di non calcare la mano nelle situazioni ma di descriverle con delicatezza senza annoiare.
    Un bel volume dopo lo scialbo (IMO) ” vita da cavie”.

    L’edizione è buonissima ma, ormai, dalla Flashbook non ci si aspetta niente di meno!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui