I 10 manga che tutti dovrebbero leggere

Pubblicato il 13 Marzo 2015 alle 12:00

Per l’iniziativa organizzata dal quotidiano Yomiuri Shimbun è stata selezionata la decina di manga fondamentale per conoscere (e apprezzare) il Giappone dell’ultimo decennio.

Nel’estate 2014 uno dei maggiori quotidiani nipponici, lo Yomiuri Shimbun, ha lanciato l’iniziativa Sugoi Japan (Sugoi è traducibile con ‘Fantastico’), volta a promuovere e far meglio conoscere all’estero la produzione dell’industria dell’intrattenimento giapponese.

A Ottobre è stata poi pubblicata una lista di 203 titoli suddivisi nelle categorie Manga, Anime, Light Novel e Romanzi d’Evasione; tutti i nominati sono stati poi sottoposti al voto dei lettori e addetti ai lavori giapponesi, che hanno scelto le 10 opere (per categoria) che meglio rappresentano la produzione degli ultimi 10 anni.

Oggi vi presentiamo quindi i 10 “manga più esemplari” realizzati in Giappone nell’ultimo decennio (mettiamo il grassetto, ma sappiamo che che riceveremo il commento “Ma non c’è Dragon Ball/One Piece/Naruto/nomedimangadel1970! Scandaloso!”)

Via con il countdown!

10° POSTO – ASSASINATION CLASSROOM (YUUSEI MATSUI)

ASSASSINATION CLASSROOM 6

Serializzato dal 2012 su Weekly Shonen Jump (Shueisha), Assassination Classroom (Ansatsu Kyoushitsu) è un ottimo esempio di umorismo surreale alla giapponese nonché di fumetto di formazione. La storia inizia quando una classe di emarginati riceve il compito di uccidere una misteriosa creatura tentacolata che, dopo aver distrutto la Luna, minaccia di polverizzare anche la Terra. Peccato che il mostro abbia deciso di diventare il loro professore responsabile, e che sia oltretutto un insegnante capace, comprensivo e simpatico; in pratica il migliore che abbiano mai avuto!

Da Gennaio 2015 AC è diventato anche un anime.

In Italia è pubblicato da Planet Manga.

9° POSTO – SAINT YOUNG MEN (HIKARU NAKAMURA)

saint young men 5 jap

Rimaniamo in ambito umoristico con la commedia teologica (?) Saint Young Men (Seinto Oniisan), in corso dal 2009 su Morning 2 (Kodansha). La trama vede Gesù Cristo e Budda, in vacanza sulla Terra, condividere un modesto appartamento nella Tokyo dei giorni nostri; l’aspirazione a un tranquillo e anonimo periodo di villeggiatura dei due viene continuamente frustrata dalle difficoltà nel nascondere i loro poteri, visite di discepoli e angeli, una padrona di casa severa e intrattabile. In più, Gesù ha le mani bucate (scusate) quando si parla di gadget.

In Italia Saint Young Men era pubblicato da GP Manga.

8° POSTO – I GIORNI DELLA SPOSA (KAORU MORI)

otoyomegatari t shirt 1a

In corso dal 2008 su Fellows! (oggi Harta, Enterbrain), I Giorni della Sposa (Otoyomegatari) è uno splendidamente dettagliato affresco della vita nelle pianure Centro-Asiatiche nel tardo XIX secolo. La storia segue inizialmente la vita della ventenne Amira, finita in sposa al dodicenne Karluk; in seguito, seguendo il viaggio di ritorno verso l’Inghilterra di uno studioso britannico ospite della famiglia di Karluk, il lettore fa la conoscenza di altri giovani spose e sposi: due gemelle che si accaseranno con due fratelli, una ragazza più volte rimasta vedova, i componenti di una ricca famiglia poligama. Il tutto condito dai conflitti tra popolazioni locali, Russi e occidentali che infiammavano la regione all’epoca. Un altro ottimo manga storico dall’autrice di Emma.

In Italia I Giorni della Sposa è pubblicato da JPOP.

7° POSTO – One-Punch Man (ONE E YUUSUKE MURATA)

One-Punch Man 1 jap home

One-Punch Man nasce come webcomic scritto e disegnato da ONE nel 2009; in seguito attira l’attenzione del mangaka Yuusuke Murata (illustratore di Eyeshield 21) che in accordo con l’autore originale ridisegna tutte le tavole già pronte e dal 2012 le pubblica sul magazine online Tonari no Young Jump (Shueisha).
Protagonista del manga è Saitama, ragazzo che dopo grazie a durissimi allenamenti è in grado di sconfiggere ogni supernemico o mostro con un solo colpo. Diventato ormai l’uomo più forte del mondo, Saitama è preda della noia che deriva dalla sua imbattibilità, almeno finché non scopre l’associazione dei supereroi e decide di scalarne le gerarchie diventando l’eroe più amato; cosa non facile quando i tuoi combattimenti sono brevissimi e poco spettacolari…

Recentemente è stato annunciato l’anime di Onepunch-Man.

In Italia per Planet Manga

6° POSTO – NICHIJOU (KEIICHI ARAWI)

Nichijou-volume-one-cover

Di nuovo un manga umoristico, questa volta con una comicità che sterza decisamente verso il nonsense. Partito nel 2006 su Shonen Ace (Kadokawa Shoten), Nichijou narra le tranquille giornate scolastiche della classe I-Q; frequentatori tipo di questa classe sono un’androide, la bambina di otto anni che l’ha costruita, un gatto in grado di parlare il linguaggio umano grazie a una sciarpa, una tsundere incline all’uso indiscriminato di armi da fuoco, un ragazzo che cavalca una capra, il preside della scuola che pratica wrestling (anche con i cervi).

È diventato un anime nel 2011.

Inedito in Italia.

5° POSTO – UCHU KYODAI (CHUYA KOYAMA)

uchu kyodai 23 jap

Manga in corso dal 2007 su Weekly Morning (Kodansha). È la storia di due fratelli, entrambi appassionati di astronomia e decisi a diventare astronauti: ma mentre il più giovane e ottimista dei due persevera e riesce a coronare il suo sogno, il maggiore abbandona il suo proposito e si adatta a una vita più banale fino al giorno in cui gli viene data una nuova possibilità di andare nello spazio; riuscirà a ricominciare a inseguire le stelle?

Uchu Kyodai – Fratelli nello Spazio è stato trasposto in una serie animata nel 2011, un film live-action l’anno seguente e un lungometraggio animato nel 2014.

Pubblicato in Italia da Star Comics.

4° POSTO – UN MARZO DA LEONI (CHICA UMINO)

un marzo da leoni 8

Pubblicato dal 2007 su Young Animal (Hakuensha), il pluripremiato (Manga Taisho 2011, Tezuka Osamu Cultural Prize 2014) seinen di Chica Umino segue la vita del liceale/professionista di shogi (gli scacchi giapponesi) Rei Kiriyama, la cui infanzia complicata e naturale timidezza lo portano a isolarsi. Da un’esistenza triste e solitaria lo salvano le vicine di casa, tre sorelle orfane che vivono con il nonno e lo “adottano”, portandolo anche ad aprirsi verso altri colleghi e coetanei. La parte ‘shogistica’ del manga è curata da un giocatore professionista e sia la cronaca delle partite di Rei che quella della sua vita privata (e di quella delle tre sorelle) sono appassionati e coinvolgenti.

Arrivato in Italia grazie a Planet Manga.

3° POSTO – HAIKYUU!! (HARUICHI FURUDATE)

haikyu 15 jap

L’unico spokon (=”tenacia sportiva”, manga sportivo) di questa classifica è in corso dal 2012 su Weekly Shonen Jump. Dalla nostra recensione del primo numero: “quanti di noi hanno iniziato a praticare una disciplina sportiva perché incantati dalle magie di formidabili talenti? Tantissimi, sicuramente. E lo stesso vale per Shoyo Hinata, il quale decide di iniziare a giocare a pallavolo dopo aver visto in tv le prodezze del cosidetto “Piccolo Gigante”, la star della squadra dei Corvi del liceo Karasuno. Il ragazzo si immedesima nello schiacciatore perché anche lui non spicca in altezza, ma ciononostante è dotato di grande forza esplosiva nelle gambe che gli permette di saltare molto in alto.
Tre anni più tardi, in terza media, riesce finalmente a raggiungere il sogno di disputare la prima partita in un torneo interscolastico. Un sogno di breve durata, infranto dall’asso della squadra avversaria – l’alzatore Tobio Kageyama, definito il Re del Campo.
Shoyo medita la rivincita ma, entrato al liceo Karasuno, lo aspetta un’amara sorpresa: anche Tobio è stato ammesso alla stessa scuola e come lui si è iscritto al club di volley. Riusciranno a giocare insieme come compagni di squadra e risollevare le sorti di quella che solo pochi anni prima era una squadra ai vertici?

Ne è stato tratto un anime andato in onda nel 2014.

Pubblicato in Italia da Star Comics.

2° POSTO – SILVER SPOON (HIROMU ARAKAWA)

SILVER SPOON 12

Silver Spoon (Gin no Saji), pubblicato dal 2011 su Weekly Shonen Sunday (Shogakukan), rimane uno dei manga più popolari in Giappone e nel mondo nonostante i recenti rallentamenti dovuti ai problemi familiari e di salute dell’autrice, dalla cui penna/matita viene anche Fullmetal Alchemist. Protagonista di Silver Spoon è Yugo Hachiken, studente brillante ma stressato che dopo aver fallito il test d’ingresso per il prestigioso liceo a cui era destinato ripiega su un istituto agrario sperduto nelle campagne dell’Hokkaido. Lì, lontano dalle pesanti aspettative dei genitori ma anche dalle comodità cittadine, scoprirà che la vita nel campo dell’agricoltura e dell’allevamento non è per niente facile come credeva. Comincerà così a riflettere sul futuro che aspetta lui e i suoi nuovi amici, molti dei quali vengono da famiglie contadine stritolate dalla crisi economica e con poche prospettive che non siano lavoro durissimo ma dai pochi frutti.

Adattato in due serie animate (2013-2014) e in un film live-action (2014).

Portato in Italia da Planet Manga.

1° POSTO – L’ATTACCO DEI GIGANTI (HAJIME ISAYAMA)

attacco shingeki giganti 13 home

Non poteva che esserci lui al primo posto; il titanico titolo che da quando nel 2009 è comparso sulle pagine di Bessatsu Shonen Magazine (Kodansha) ha abbattuto molti record e si piazza regolarmente in cima alle classifiche di vendita.
La storia della caduta dell’umanità dal ruolo di specie dominante sulla Terra a preda di enormi umanoidi antropofagi, costretta a rinchiudersi in città fortificate protette da unità militari acrobatiche e altamente addestrate è stranota ormai ovunque.
Ogni volume del manga di Isayama-sensei aggiunge domande ed enigmi sulla vita dei protagonisti Eren e Mikasa e degli altri membri del Corpo di Ricerca, soldati che si avventurano oltre le muraglie cittadine per capire il mondo post-apocalittico in cui sono prigionieri.

Una serie animata nel 2013 (e una prevista per il 2016), due lungometraggi animati e due live-action in pochi anni testimoniano la Shingeki no Kyojin-mania che ha invaso il Giappone.

In Italia questo manga è pubblicato da Planet Manga.

 

Questi i manga scelti da Sugoi Japan per rappresentare il Giappone contemporaneo. Cosa ne pensate? Cosa significa secondo voi l’assenza di un genere amato come lo shoujo? Diteci la vostra nei commenti!

 

Immagine d’apertura: Sugoi Japan, Yomiuri Shinbun

Articoli Correlati

Sotto il regno selvaggio dei vampiri raccontato da Jed MacKay e Pepe Larraz in Blood Hunt, nessuno sulla Terra è al sicuro dalla...

22/02/2024 •

15:30

Goku e Gohan hanno spesso misurato il loro livello allenandosi insieme nel manga di Dragon Ball. Per concludere...

22/02/2024 •

10:17

In home video grazie ad Anime Factory etichetta di Plaion Pictures dedicata all’animazione nipponica è arrivata la favola...

22/02/2024 •

10:15