I 10 mangaka più influenti della storia

Pubblicato il 24 Marzo 2015 alle 15:25

Il sito web giapponese Oricon, molto famoso in patria per le sue classifiche musicali e che da qualche anno si interessa anche del campo fumettistico, ha pubblicato qualche anno fa una classifica dei dieci mangaka più influenti della storia.

Tra i vari parametri utilizzati per stilarla ci sono la longevità editoriale della serie e l’influenza che essa ha avuto sulla società nipponica.

Una classifica senz’altro interessante e a tratti curiosa. Più che per gli autori inseriti, che tutto sommato sono quelli che si aspetta di vedere in una classifica del genere, sono alcune assenze che lasciano perplessi. Come non notare l’assenza di Go Nagai? O quella di Yoichi Takahashi? Il primo ha creato l’acclamato Devilman (da molti ritenuto un vero capolavoro) e serie di enorme successo come quelle relative a Mazinga, mentre il secondo con il suo Capitan Tsubasa ha contribuito a far diventare il calcio un vero e proprio fenomeno di massa in Giappone. In questi casi il successo (e la vita editoriale) è pari e paragonabile a quello avuto da opere e autori inseriti in classifica, tuttavia agli occhi del lettore medio qualcosa li ha resi meno degli di nota. Perchè? Difficile da dire. Forse impossibile, anche a causa della poca (o nulla) conoscenza che abbiamo di alcuni autori. Fatta questa premessa possiamo analizzare per quello che ci è permesso la classifica.

10.

naoki-urasawa

Naoki Urasawa

(Monster, 20th Century Boys…)

Osamu_Akimoto

Osamu Akimoto

In decima posizione troviamo Osamu Akimoto a parimerito con Naoki Urasawa. Il primo è autore di KochiKame, manga umoristico che ha come protagonista un simpatico poliziotto monociglio, che vanta una pubblicazione ormai trentennale e l’uscita a breve del suo 171esimo tankobon (inutile dire che quest’opera non è stata mai pubblicata in Italia). Urasawa invece è autore di opere acclamate come Monster, 20th Century Boys e Pluto, e sta vivendo una stagione editoriale floridissima nel nostro bel Paese, grazie alla pubblicazione di nuovi manga e ristampe e riedizioni delle sue opere precedenti.

9.

hayao-miyazaki

Hayao Miyazaki

(Nausicaä)

Nona piazza per Hayao Miyazaki. Più che per Nausicaä, che resta in ogni caso un manga splendido che ognuno dovrebbe leggere, si ha l’impressione che il maestro sia in questa classifica per merito dei suoi film che hanno avuto e continuano ad avere un impatto e una popolarità straordinaria sul pubblico nipponico. In ogni caso l’apporto di Miyazaki e della sua arte gli valgono in pieno la presenza in questa decina.

8.

hasegawa-sazae-san

Machiko Hasegawa

(Sazae-san)

Machiko Hasegawa è stata l’autrice della commedia umoristica Sazae-san pubblicata per trent’anni. Da questi pochi dati possiamo ben capire il motivo della loro presenza in questa classifica ma altro non ci è concesso dire.

7.

Fujio_AkatsukaFujio Akatsuka

(Mouretsu Atarou, Tensai Bakabon, Osomatsu-kun…)

Fujio Akatsuka è conosciuto in patria come il “re delle gag” per via dei suoi famosissimi manga umoristici (da noi è stato pubblicato solo in parte l’opera Himitsu no Hakkochan tradotto in Lo Specchio Magico)

6.

shigeru-mizuki

Shigeru Mizuki

(GeGeGe no Kitarô, NonNonBa…)

Shigeru Mizuki è autore del manga Kitaro dei Cimiteri, pubblicato solo parzialmente in Italia da D/Visual, ed è considerato un maestro del genere yokaii (genere che narra di mostri, spiriti e creature mitologiche)

5.

takehiko-inoue

Takehiko Inoue

(Slam Dunk, Vagabond…)

Inoue col suo Slam Dunk ha fatto diventare il basket uno sport popolarissimo in Giappone (lo stesso autore ha fondato un’accademia di basket per giovani giocatori e su Jump venivano pubblicati speciali frequenti sulla NBA) e che ci sta regalando opere splendide e altrettanto apprezzate quali Real e Vagabond.

4.

eiichiro_oda

Eiichiro Oda

(One Piece)

Qualche sorpresa in più la regala Oda in quarta posizione alle spalle di così grandi maestri, ma se guardiamo agli ultimi dati di vendita possiamo capire come One Piece sia un fenomeno di massa eccezionale dai numeri sconcertanti.

3.

Fujiko-Fujio

Fujiko F. Fujio

(Doraemon, Obake no Q-Tarô, Perman…)

Il Doraemon di Fujiko F. Fujio è così famoso da essere stato nominato dal Ministro degli Esteri giapponese “ambasciatore dei manga” nel mondo.

2.

Akira-toriyama

Akira Toriyama

(Dragon Ball, Dr. Slump…)

Toriyama nel bene e nel male ha influenzato quasi tutti gli autori di shonen degli ultimi vent’anni.

1.

osamu-tezuka

Osamu Tezuka

(AstroBoy, Black Jack, Fenice…)

Tezuka è il padre indiscusso del manga moderno tanto che in Giappone c’è chi lo chiama “il dio dei manga”

Articoli Correlati

Nelle serie animate Shonen ci sono moltissimi fattori che si devono considerare e ognuno di questi fa in modo di renderla di...

12/08/2022 •

12:00

One Piece: RED è arrivato finalmente nelle sale nipponiche il 6 agosto rivelandosi fin da subito con delle scene epiche e degli...

12/08/2022 •

10:00

One Piece è ormai entrato nel vivo del suo arco narrativo finale, annunciato dallo stesso autore nel corso del mese di luglio....

11/08/2022 •

20:00