Topolino e i pirati – Recensione Rizzoli Lizard

Loading...
Quanto di buono visto sul volume inaugurale della collana dedicata al grande Floyd Gottfredson è riscontrabile anche nel secondo volume, che tra l’altro ripropone le tavole di Guasta, il primo Disney italiano, su Il Popolo di Roma.

Topolino e i pirati

Autore: Floyd Gottfredson.

Casa Editrice: Rizzoli Lizard.

Provenienza: Italia.

Prezzo: 26,00 Euro.

Data di pubblicazione: Giugno 2013

aggiungi al carrello


Il gioioso Orazio Cavezza che fa bella mostra di sé sulla copertina di “Topolino e i pirati”, secondo volume della collana dedicata al maestro di fumetti a stelle e strisce Floyd Gottfredson, è un’immagine in cui si possono rispecchiare altre due.

Da una parte quella dell’intero tomo di 280 pagine, il cui spirito è appunto possibile tradurre con la gioia che prova il cavallo che presenta il volume. Sì, lo spirito che permea le strisce e gli articoli è gaio, leggero, e questo sia grazie alla maestria dell’autore-icona, sia grazie alle avventure del protagonista, che indaffarato in mille faccende diverse, a volte anche pericolosissime, non manca mai di regalare un sorriso a chi legge.

Topolino è così: anche quando la situazione è dura, quando è costretto a misurarsi con biechi ladri, temibili pirati e cannibali, folli scienziati senza scrupolo, predatori dell’aria, non rinuncia mai a una battuta, a un espediente comico, al suo sorriso che, a suo modo, ha fatto bene agli USA della Grande Depressione.

Topolino e i pirati 1

Sì, perché le storie riproposte nel volume portato in Italia da Rizzoli Lizard sono quelle stese sulle strisce quotidiane tra il gennaio del 1932 e lo stesso mese del 1934. Anni duri, come dure sono le avventure che il protagonista si trova a vivere.

Diciamolo subito: a dispetto di una certa contiguità temporale, c’è una bella differenza tra il giovane topo che si è dato da fare sulle strisce riportate in “Topolino nella Valle Infernale” e questo. Niente più liti con il Gatto Nip, né sfide contro i pretendenti di Minni: abbandonate le mansioni presso il circo o la pensione di Clarabella, ora il topo si immischia in vicende ben più complesse. E stavolta non si tratta soltanto di salvare la fattoria dei genitori di Minni, bensì le sorti del mondo intero, come in “Topolino e Orazio nel castello incantato”.

Insomma, Topolino ne ha fatta di strada, anche nel cuore dei lettori. E veniamo così alle seconda immagine che può rispecchiarsi nell’Orazio felice che saltella in apertura del tomo, quella del lettore, appunto. Leggere le pagine in bianco e nero e a colori della seconda parte della collana dedicata all’opera di Gottfredson, infatti, regala piacere, gioia e conoscenza. Sì, perché oltre alle vicende avventurose ben orchestrate da un Floyd che continua a percorrere la strada della propria completa maturità artistica, padroneggiando sempre più il formato seriale, le pagine propongono anche articoli ricchi di interessanti informazioni. Su Topolino, i suoi autori, ma anche sul suo pubblico e il suo paese, cartaceo e reale.

Topolino e i pirati 2

Vincitore del Premio Eisner Awards 2012, “Topolino e i pirati” è un altro passo sicuro ed elegante nella strada della ricostruzione della vita autoriale di Gottfredson, che per più di quarant’anni ha fatto vivere al topo indimenticabili avventure.

Ed è forse questo, oltre alla caratterizzazione del personaggio, ai disegni, alle trovate narrative, che colpisce di più: la capacità delle strisce di uscire dall’orizzonte temporale nel quale sono state realizzate per farsi opera senza tempo, capace di regalare ancor oggi divertimento e spensieratezza grazie a un’edizione restaurata sicuramente encomiabile.

Edizione da encomiare, inoltre, anche per la riproposizione dei dipinti dell’autore e per la sezione finale, che ospita – in esclusiva sull’edizione Lizard – le tavole di Guglielmo Guastaveglia, le prime dedicate all’eroe Disney a essere apparse in Italia, mai finora ripubblicate.


Voto: 9

Topolino e i pirati i Topolino e i pirati in Topolino e i pirati f

Loading...

COMMENTI

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!