Hellblazer di Peter Milligan n. 8 – Recensione

Pubblicato il 10 Maggio 2013 alle 11:00

Continuano le terrificanti vicissitudini di John Constantine narrate dal trasgressivo Peter Milligan! Cosa succede al mago inglese quando giunge all’inferno e si confronta con Satana in persona? Scopritelo nel nuovo volume di Hellblazer!

Hellblazer di Peter Milligan n. 8

Autori: Peter Milligan (testi), Giuseppe Camuncoli, Stefano Landini, Gael Bertrand (disegni)

Casa Editrice: RW-Lion

Genere: Horror

Provenienza: USA

Prezzo: € 11,95, 16,8 x 25,6, pp. 144, col.

Data di pubblicazione: aprile 2013

aggiungi al carrello


Hellblazer, uno dei mensili di punta della divisione Vertigo, è ormai un ricordo e nell’attuale contesto post-reboot la DC ha deciso di inserire l’occultista John Constantine nell’universo mainstream della casa editrice, insieme ad altri personaggi. Questo mi dispiace poiché il comic-book era da sempre uno dei più sofisticati, adulti e validi prodotti dell’etichetta statunitense. Nello stesso tempo però vedere John agire nel DCU propriamente detto (come nella serie JLA Dark) non mi dà fastidio.

In attesa di leggere la nuova testata dedicata al Magus possiamo intanto gustarci l’ottavo volume della saga che il trasgressivo Peter Milligan ha imbastito. Negli ultimi anni il geniale autore di Shade aveva inserito diverse novità, a cominciare da quella forse più importante: la sexy alchimista Epiphany, figlia di un boss e dedita alla magia che per una serie di circostanze è riuscita a farsi sposare dall’incorreggibile Constantine. Naturalmente si tratta di un matrimonio anti-convenzionale e finora la coppia ha avuto a che fare con le minacce demoniache che i fan  hanno imparato ad apprezzare ed Epiphany è di fatto diventata co-protagonista del serial e la sua presenza ha implicato interessanti presupposti narrativi.

Diritto di nascita

Pur innovando, però, Milligan non si è scordato dei tanti personaggi apparsi in vari momenti della vita di John: per esempio, la nipote Gemma che ha parecchi motivi di astio nei suoi confronti; o il terribile gemello malvagio che l’ha violentata. Peter ha inoltre deciso di affrontare varie questioni in sospeso, come quella riguardante il destino della sorella di Constantine finita all’inferno. E in questo tp che include i nn. 287-291 del comic-book i nodi verranno al pettine. Gemma ha iniziato una relazione con il perfido padre di Epiphany, forse per creare scompiglio nell’esistenza di John; e quest’ultimo va nell’oltretomba per risolvere sia i problemi della nipote che quelli della sorella.

Ma c’è da fidarsi? Ricordiamoci che Constantine è bugiardo, infido e bastardo e tende a causare guai a tutti coloro che lo frequentano. Stavolta assumerà comportamenti estremi persino per uno come lui e le conseguenze saranno imprevedibili. Milligan realizza un’ottima story-line, ispirata alle poesie di Rimbaud, e si collega abilmente alle storiche run di Delano e di Ennis. I fan di vecchia data di Hellblazer probabilmente si emozioneranno rivedendo il disgustoso demone Blatoxhi, genio dell’economia; l’agghiacciante gemello malvagio di John; e l’occultista Angie. Ma lo stesso Maligno sarà della partita e, come sa chi apprezzò le storie di Ennis, questi non prova simpatia per lo stregone di Liverpool. Dulcis in fundo: si scoprirà un impensabile segreto relativo al passato della sorella di John.

Milligan scrive testi graffianti e incisivi, contrassegnati da acre ironia, ma man mano che la trama procede i toni diventano drammatici, se non tragici. E la vita per Epiphany, per Gemma e anche per John non sarà più la stessa, a causa delle crudeli macchinazioni del diavolo. In appendice c’è un estratto dal secondo numero di House of Mystery Halloween Annual con protagonisti Constantine e un’affascinante donna demone. In questo caso  l’ironia prevale ma non mancano le situazioni terrificanti.

Diritto di nascita

Alle matite ci sono i bravi Giuseppe Camuncoli e Stefano Landini. I due fanno un buon lavoro, dimostrandosi efficaci sia nelle sequenze più tranquille e riflessive sia in quelle macabre e violente, riuscendo a dare il meglio delle loro capacità illustrative nelle pagine ambientate nel regno degli inferi. Un episodio è poi disegnato da Gael Bertrand, meno efficace degli artisti sopraccitati, ma comunque funzionale. Nel complesso, questo nuovo volume di una serie destinata a rimanere nel cuore di molti è apprezzabile e non va trascurato.


Voto: 8

Articoli Correlati

Il debutto nell’anime di Chainsaw Man è sicuramente l’evento più atteso dell’anno. In merito a questo, tutti...

09/08/2022 •

20:00

One-Punch Man ha finalmente concluso l’incredibile epopea dedicata a Garou e Saitama, con il nuovo capitolo che ha mostrato...

09/08/2022 •

18:00

Kaiju No. 8 è un altro dei manga popolari che sta per ricevere un adattamento anime, annunciato pochi giorni fa dalla stessa...

09/08/2022 •

16:10