Zucca, Osso e Pelliccia non fanno paura a nessuno | Recensione

Pubblicato il 3 Febbraio 2024 alle 07:00

Un albo illustrato che dovrebbe spaventare e invece è un concentrato di allegria e divertimento. Una storia in cui i protagonisti si trovano in tante situazioni buffe splendidamente colorate e caratterizzate.

Testi: Davide Calì
Illustrazioni: Stefano Martinuz
Casa Editrice: Nomos Edizioni
Genere: Comico
Fascia di età: dai 4 anni
Pagine: 32 pp.
Formato: 21×27 cm, Cartonato
Uscita: Settembre 2022
Prezzo: 16,90 €

Alfredo Paniconi
Alfredo Paniconi
2024-02-03T07:00:51+01:00
Alfredo Paniconi

Un albo illustrato che dovrebbe spaventare e invece è un concentrato di allegria e divertimento. Una storia in cui i protagonisti si trovano in tante situazioni buffe splendidamente colorate e caratterizzate. Testi: Davide Calì Illustrazioni: Stefano Martinuz Casa Editrice: Nomos Edizioni Genere: Comico Fascia di età: dai 4 anni Pagine: 32 pp. Formato: 21×27 cm, Cartonato Uscita: Settembre 2022 Prezzo: 16,90 €

Cosa pensereste se foste dei mostri che non spaventano nessuno? Prima di tutto provereste a capire il perché. Subito dopo a trovare degli espedienti validi per riuscire a spaventare almeno dei bambini. Ma ad Halloween, anche essendo dei veri mostri, spaventare qualcuno diventa davvero una missione complicata. Questo è proprio quello che accade ai buffi protagonisti del libro di cui vi andremo a parlare oggi. Zucca, Osso e Pelliccia non fanno paura a nessuno, è un albo illustrato scritto da Davide Calì, illustrato da Stefano Martinuz e pubblicato da Nomos Edizioni nel settembre 2022.

I protagonisti di questa storia sono Zucca, Osso, Pelliccia e Straccio!, un fantasma che però troveremo solo all’inizio e alla fine del libro. Ognuno di questi mostri ha una particolare specialità nel terrorizzare chiunque gli capiti a tiro. Ma una sera questa loro caratteristica non funziona. Perché è la notte di Halloween e tutti in città sono traverstiti da mostri. Come possono fare per ovviare a questo strano contrattempo? Iniziano a pensare a varie possibilità, ma ognuna di queste non sembrano valide. Dimostrare che loro sono dei veri mostri e gli altri sono degli impostori non è facile. Ma quando ormai sembrano arresi ad arrendersi a questo destino beffardo ecco che essere scambiati per dei finti mostri volge a loro favore. Vengono infatti riempiti di tanti dolciumi, come è uso durante la festa di Halloween. Il loro orgoglio ferito è dunque addolcito da questo malinteso.

Testi, illustrazioni e cura editoriale

Davide Calì lo abbiamo ormai imparato a conoscere e di lui abbiamo già scritto diverse recensioni di libri e un’intervista. I libri da lui scritti sono, in genere, pieni di gag divertenti intessute in un piano narrativo comico. Questo libro non è un’eccezione. Infatti riesce a farci immedesimare in tre, anzi quattro, mostri, che solitamente sono gli antagonisti nelle storie. In questo caso invece questi buffi mostri riescono a catturare la simpatia del lettore già dopo poche pagine. Il testo è scritto con sapiente asciuttezza e fluidità. Ogni vicenda dei tre malcapitati mostri è raccontata con ironia e questa si accresce durante i loro goffi tentativi di spaventare qualcuno. Questa divertente storia è infatti narrata durante la festa di Halloween, quando ognuno è mostro. Proprio per questo, loro, mostri veri, non sono più legittimati degli altri a spaventare.

Le illustrazioni realizzate da Stefano Martinuz arricchiscono questo albo ampificandone il divertimento e aumentandone la bellezza. Questo libro gira intorno ai protagonisti Zucca, Osso e Pelliccia, magnificamente caratterizzati La simpatia che emanano deriva proprio da questo loro aspetto, oltre che dalle vicende che li coinvolgono. Ma la bellezza delle illustrazioni di Martinuz si trovano anche in tutti gli altri personaggi secondari che popolano le pagine e le rendono riccamente dettagliate e colorate. 

Questo divertentissimo volume è confezionato con grande cura da parte di Nomos Edizioni, di cui abbiamo già apprezzato il bellissimo albo divulgativo Arte da record. La preziosità di questo libro lo si può vedere dalla qualità della stampa ma anche dalle bellissime sguardie che incorniciano il volume. Questo libro è il primo episodio di una serie. Il secondo dal titolo Zucca, Osso e Pelliccia. Giorgio mostro timido, uscito nel settembre 2023 lo recensiremo più avanti. Mentre il terzo è già in fase di lavorazione.

Conclusione – Zucca, Osso e Pelliccia non fanno paura a nessuno

Zucca, Osso e Pelliccia non fanno paura a nessuno è un albo illustrato divertente e che non spaventa neanche per sbaglio. Un albo illustrato perfetto da regalare ad Halloween ma adatto per tutto l’anno. Lo stile narrativo è ben ritmato e accompagna i protagonisti nei loro goffi tentativi di spaventare e farsi riconoscere come dei veri mostri spaventosi. Tentativi che finiscono tutti in maniera rovinosa ma divertente. Le illustrazioni ovviamente non fanno che rendere tutto ancor più buffo, divertente e spericolato. Le pagine sono piene di colore e allegria, nonostante le atmosfere cupe e leggermente gotiche.

Un albo illustrato frizzante, esplosivo e divertentissimo che riesce a intrattenere con grande leggerezza e umorismo. In conclusione un albo illustrato consigliatissimo per un pubblico piccolo a cui si voglia sfatare un po’ il mito del mostro brutto, spaventoso e cattivo. Si riesce infatti a familiarizzare con i mostruosi protagonisti che sono così buffi da ispirare solo simpatia e tenerezza. Un libro ideale da leggere intorno al periodo di Halloween, ma che comunque è adattissimo a qualsiasi altro periodo dell’anno.

In Breve

Testi

8

Illustrazioni

8

Cura Editoriale

9

Sommario

Per chi ama spaventarsi per finta e ridere per davvero

8.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Naruto ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di tantissimi lettori che tutt’ora la considerano una dalle...

21/02/2024 •

12:00

Il manga di One Piece rimane uno dei migliori rappresentanti del genere shonen mai visti e mai pubblicati sulla rivista Weekly...

21/02/2024 •

10:00

A tutti sarà capitato da bambini di confrontarsi con gli amici riguardo i propri giocattoli preferiti, le proprie collezioni o...

21/02/2024 •

08:00