Un fondatore di uno studio anime ammette di essere stato divorato dall’ansia

La situazione non cambia

Pubblicato il 23 Gennaio 2024 alle 12:00

Non c’è dubbio che l’industria dell’anime possa essere estremamente stressante. Nel corso dell’ultima decade, i resoconti da parte di animatori e creatori hanno solo confermato quanto sia frenetico questo lavoro. Dall’elevato carico di lavoro ai straordinari obbligatori, i lavoratori dell’anime si sottopongono a un notevole stress. E grazie a una nuova intervista, abbiamo appreso che il fondatore di J.C. Staff ha perso più “della metà dello stomaco” a causa dello stress legato al lavoro.

La confessione proviene dal Giappone, dove Tomoyuki Miyata ha parlato con Animan della sua esperienza nell’industria dell’anime. È qui che il fondatore di J.C. Staff ha ammesso che il suo precedente impiego presso la Tatsunoko Production ha avuto un impatto sulla sua salute. Dopo la morte del fondatore dello studio, Miyata è stato uno dei principali lavoratori che ha tenuto a galla la nave, e lo stress gli ha procurato ulcere allo stomaco. Purtroppo, le ulcere hanno richiesto a Miyata di perdere due terzi dello stomaco.

“Ero estremamente impegnato in quel periodo”, ha spiegato Miyata nell’intervista, “e a causa dello stress ho sviluppato un’ulcera allo stomaco e ho dovuto rimuovere due terzi del mio stomaco. Sono tornato a lavorare il decimo giorno dopo l’operazione.”

Proseguendo, il dirigente dell’anime ha ammesso di aver avuto più problemi di salute oltre alla perdita dello stomaco. “Successivamente, ho sviluppato l’alopecia areata e ho dovuto coprirla con un pennarello magico finché non è ricresciuto. Poi ho sviluppato un’epatite acuta a causa della fatica, ho sviluppato la itterizia e sono dovuto essere ricoverato.”

Un fondatore di uno studio anime ammette di essere stato divorato dall’ansia

Secondo Miyata, ha continuato a lavorare e ad addestrare nuovi dipendenti mentre era in ospedale per l’epatite. Nemmeno una serie di gravi malattie poteva impedire al lavoratore di restare attivo nel suo campo, il che è tanto terrificante quanto impressionante. Nulla è più importante della salute, ma il lavoro di Miyata alla Tatsunoko Production lo ha portato a riorientare le sue priorità.

Chiaramente, Miyata ha passato un periodo difficile durante il suo lavoro, ed è un miracolo che l’animatore possa ancora lavorare nel settore. Dalla rimozione dello stomaco all’epatite e alla perdita di capelli, l’artista ha vissuto tutto. Possiamo solo sperare che il suo equilibrio tra lavoro e vita sia ora in un posto migliore. E nel caso non sia ancora stato detto, nessun lavoro vale la pena di perdere metà dello stomaco. Cosa ne pensi di questa confessione nell’ambito dell’anime?

Fonte Comic Book

Articoli Correlati

A tutti sarà capitato da bambini di confrontarsi con gli amici riguardo i propri giocattoli preferiti, le proprie collezioni o...

21/02/2024 •

08:00

Tra le uscite targate Panini Comics del 22 febbraio 2024 troviamo ben tre volumi dedicati a Dune, in occasione dell’uscita...

20/02/2024 •

18:30

Tra le uscite DC targate Panini del 22 febbraio 2024 troviamo l’edizione Manga di Death: Alla Soglia della Morte, la speciale...

20/02/2024 •

18:00