Quanti fan di One Piece fra coloro che stanno leggendo questa mia recensione amano il personaggio di Ace? Beh, di certo deve amarlo moltissimo il suo creatore, il Maestro Eiichiro Oda: diversamente, non avrebbe scelto come giorno per la nascita del figlio del Diavolo proprio il 1 gennaio, data del suo compleanno!

Portuguese (o Portgas) D. Ace è senza ombra di dubbio uno dei personaggi più amati dai fan di One Piece, nonostante in realtà nel manga originale non sia poi così presente. Bello e luminoso come il Sole, affascinante, forte, generoso, Ace riusciva a farsi amare da chiunque incontrasse, suscitando anche una sorta di timore reverenziale nei suoi confronti anche nei propri avversari.

Ace è il mio personaggio preferito in assoluto di tutta la mastodontica saga di One Piece, e se volete rinfrescarvi la memoria sulle notizie che lo riguardano presenti nel manga scritto e illustrato da Eiichiro Oda, allora potete dare un’occhiata ai miei due articoli speciali dedicati a lui, che trovate qui e qui.

Prima di procedere, mi preme sottolineare che quanto raccontato in questo romanzo ha ricevuto la benedizione di Oda, il cui nome compare anche in copertina, e questo dovrebbe già di per sé rassicurarvi un po’. Se siete curiosi di scoprire come Ace sia entrato in possesso del Frutto del Diavolo Mera Mera no Mi, come ha formato la sua primissima ciurma, i Pirati di Picche, e le dinamiche del suo incontro con Barbabianca e i primi scontri con la Marina, allora potrete trovare di certo intrigante la lettura di One Piece Novel A 1.

Caro diario…

One Piece

One Piece Novel A 1 è un metaromanzo: ci viene infatti presentato come il diario personale del protagonista, Deuce, il quale ci racconta attraverso i suoi occhi il suo primissimo incontro con un giovane Ace, avvenuto su un’isola deserta.

Deuce si apre completamente in quello che nella finzione letteraria è il suo diario personale, per cui parla molto esplicitamente dei suoi sentimenti, dubbi, impressioni. Scegliere come forma letteraria quella classica del diario contribuisce a creare un maggiore senso di realismo e di immersione nella narrazione, ma va sempre tenuto presente un dettaglio fondamentale: quando leggiamo un diario, i fatti raccontati sono inevitabilmente alterati e filtrati dal punto di vista di chi narra la storia, per cui ciò che vediamo in One Piece Novel A non è Ace così come lo ha concepito il suo creatore, ma la visione che ha Deuce di lui.

Questo punto va chiarito per spiegare come mai Ace così come lo conosciamo possa risultare a tratti una persona leggermente differente rispetto alla caratterizzazione impostata da Eiichiro Oda: non si tratta quindi di incongruenze con la storia originale, ma semplicemente di una visione differente del personaggio di Ace.

Il figlio del Re dei Pirati ci viene mostrato quindi dal momento in cui incontra Deuce, un ragazzo finito sulla stessa isola desertica dove si trova anche lui e che coltiva il sogno di divenire un giorno uno scrittore di libri d’avventura (e qui torniamo alla metanarrazione, poiché in realtà ciò che leggiamo è esattamente il libro di avventura scritto da Deuce). Così, grazie al bardo Deuce possiamo conoscere tanti dettagli inediti della vita di Ace, fra cui curiosità come il modo in cui sia venuto in possesso del suo Mera Mera no Mi.

Conclusioni

La scrittura di One Piece Novel A 1 è fluida e scorrevole, grazie anche naturalmente a una ottima traduzione in lingua italiana. Il lessico non è troppo complesso, né ricercato, ma si tratta pur sempre di un libro di avventura scritto da un appassionato come Deuce, un pirata! Le tante curiosità presenti nel romanzo, poi, gettano nuova luce sulle vicende passate di Ace, spiegando alcuni dettagli e fatti di cui non sapevamo nulla fino a questo momento.

Ora, non ci resta che attendere la pubblicazione del seguito di One Piece Novel A il prossimo dicembre, per scoprire ancora tanto altro su uno dei personaggi più amati di One Piece.

Acquistate la prima parte di One piece novel A QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui