One Piece: 6 cose che non sapete su Zoro

Pubblicato il 7 Ottobre 2019 alle 13:00

Roronoa Zoro è uno dei personaggi più forti e popolari in One Piece. Avendo sempre in mente il suo obiettivo di diventare lo spadaccino più forte del mondo, è la scelta perfetta per diventare il braccio destro di Monkey D. Rufy nel suo viaggio per diventare il Re dei Pirati!

Oltre ai suoi exploit e avventure nel manga, ci sono tonnellate di informazioni e segreti interessanti che riguardano l’affascinante e fortissimo ex cacciatore di taglie. Tuttavia, solo i fan più fedeli sono veramente a conoscenza di questi fatti che circondano la figura di questo famoso e celebre spadaccino che fa da moltissimo tempo parte della ciurma dei pirati di Cappello di Paglia. Qui dio seguito, vi propongo un breve elenco di sei curiosità su Roronoa Zoro che solo i fan più irriducibili conoscono. Mettevi alla prova anche voi!

È L’UNICO MEMBRO DELLA CIURMA CHE RUFY VOLEVA CON SÉ PRIMA ANCORA DI INCONTRARLO

Dall’inizio della serie, Rufy ha reclutato ufficialmente 11 membri nei Pirati di Cappello di Paglia. Si preoccupa profondamente per il suo equipaggio e farà sempre di tutto per proteggerli. Mentre però li vede tutti come suoi pari, Zoro è in qualche modo unico rispetto agli altri membri della sua bizzarra ciurma.

All’inizio del suo viaggio, Rufy viene a sapere di lui dal suo amico Coby, che gli racconta della terribile reputazione di Zoro. Invece sentirsi spaventato, Rufy si eccita alla prospettiva di trovarlo e reclutarlo. Quindi, Zoro è l’unico membro dei Pirati di Cappello di Paglia che Rufy voleva invitare nel suo equipaggio prima ancora di incontrarlo, oltre a essere, come sappiamo tutti molto bene, il primissimo personaggio al quale Rufy abbia chiesto di unirsi a lui nel suo viaggio alla ricerca del mitico One Piece, il tesoro un tempo appartenuto al Re dei Pirati Gol D. Roger che garantirà a chiunque lo ritrovi sulla misteriosa isola di Raftel il medesimo, agognatissimo titolo.

PORTA IL NOME DI UN VERO PIRATA

Poiché stiamo parlando di un uomo che mira a diventare lo spadaccino più forte del mondo, è naturale che il potere di Zoro rifletta questa sua ambizioni: ogni volta che combatte sul serio, il suo istinto omicida diventa così intenso che terrorizza persino i suoi stessi alleati. Questa spietatezza sembra però decisamente appropriata, considerando che è l’unico Cappello di Paglia a portare il nome di un vero pirata, come ha dichiarato lo stesso Eiichiro Ora nel quarto tankōbon di One Piece.

Roronoa è in realtà la traslitterazione in caratteri giapponesi del cognome di François L’Ollonais (François L’Olonese, in italiano), che nella lingua del Sol Levante si pronuncia in maniera molto simile al cognome di Zoro, Roronoa. Nato con il nome di Jean David Nau, François L’Olonese è stato uno dei bucanieri più famigerati della storia: egli terrorizzò i Caraibi durante il 17° secolo ed è stato uno dei pirati più crudeli e temibili del suo tempo.

SE NON FOSSE STATO UN PIRATA, SAREBBE STATO UN… AGENTE DI POLIZIA!

Considerando quanto Zoro sia ambizioso nel diventare lo spadaccino più forte del mondo, è difficile immaginare che possa fare qualcos’altro. Tuttavia, ciò non ha impedito ad alcuni fan di chiedersi come sarebbe la sua vita se non fosse un pirata. Oda ha affrontato proprio questo argomento nel volume 76 della sezione SBS del manga, dedicata alle domande e risposte.

Qui, l’autore di One Piece afferma che se Zoro non fosse un pirata, sarebbe un ufficiale di polizia. È un po’ ironico che un famigerato pirata come lui possa mai diventare un uomo della legge, anche se è una persona di buon cuore che non esita a proteggere i più deboli dal male. Ad ogni modo, è un grande esempio da seguire, qualunque mestiere faccia!

È STATO IL SECONDO PERSONAGGIO PIÙ AMATO DI ONE PIECE PER OLTRE UN DECENNIO

In questi 22 anni dal suo debutto, One Piece ha avuto sei sondaggi sulla popolarità dei personaggi; dal primo al quarto sondaggio di popolarità, Zoro si è sempre classificato come il secondo personaggio più popolare subito dopo Monkey D. Rufy. Questa è una posizione che ha orgogliosamente ricoperto per oltre dieci anni.

Nel quinto sondaggio di popolarità del 2014 è tornato tra i primi tre, ma ha perso il suo secondo posto in questa classifica di gradimento, che ha dovuto cedere a Trafalgar Law. A partire dal sesto sondaggio di popolarità nel 2017, poi, ha riguadagnato la sua posizione di secondo personaggio più amato dai fan di One Piece, con oltre 10.400 voti: si tratta del numero più alto di voti a favore di Roronoa Zoro che il personaggio ha ricevuto dal secondo sondaggio di popolarità del 2002.

DOVEVA ESSERE LA GUARDIA DEL CORPO DI… BUGGY!

Zoro è uno dei membri più forti dei Pirati di Cappello di Paglia, conosciuto insieme a Rufy e Sanji come “il trio dei mostri”. Anche se, quando Oda originariamente progettò il suo personaggio, ha rischiato di essere parte di un trio diverso: Nel terzo volume del manga, Oda ha rivelato infatti che Zoro era originariamente destinato a essere una delle guardie del corpo di Buggy il Clown!

Insieme alle altre guardie del corpo dell’ex mozzo di Gol D. Roger, ovvero Mohji e Cabaji, avrebbe dovuto far parte di una sorta di dinamica familiare, nella quale avrebbe rivestito il ruolo di fratello maggiore. Alla fine, Oda ha però deciso di farlo diventare il primo ufficiale di Rufy, e questa è una decisione per cui decisamente i fan gli saranno per sempre grati.

NON HA MAI CHIAMATO SANJI CON IL SUO VERO NOME

Concludiamo questa rapida carrellata di curiosità su quello che è a tutti gli effetti uno dei personaggi più amati di One Piece con una vera chicca!

Anche se è un pirata e un membro della “Generazione Peggiore”, Roronoa Zoro non è proprio un ragazzo così cattivo. Nel profondo, è una persona onorevole che va d’accordo con i suoi compagni, gli altri membri dell’equipaggio della ciurma di Monkey D. Rufy, fatta eccezione per Vinsmoke Sanji: fin da quando si sono incontrati per la prima volta, i due hanno sempre dimostrato di mal sopportarsi.

Un fatto interessante della loro rivalità è che nella versione originale giapponese del manga Zoro non ha mai chiamato Sanji per nome. Nell’SBS del volume 73, un fan si è preso il tempo per identificare il numero esatto di termini che hanno usato per riferirsi l’uno al’altro. Ebbene, da questa insolita ricerca è venuto fuori che, mentre Sanji qualche volta lo ha chiamato per nome, Zoro non ha ancora restituito il favore!

Il prossimo 20 ottobre andrà in onda l’episodio speciale Romance Dawn, basato sul manga one shot omonimo scritto e illustrato da Eiichiro Oda in cui sono presenti in nuce alcuni elementi chiave che sono poi confluiti nella sua opera più vasta e conosciuta, il nostro amato One Piece!

Vi ricordo infine che Stampede, il nuovissimo film di One Piece, ha visto la luce in Giappone lo scorso 9 agosto, mentre sarà distribuito nelle sale cinematografiche italiane grazie a Koch Media a partire dal prossimo 24 ottobre.

Articoli Correlati

L’articolo contiene spoiler degli ultimi capitoli di One Piece! Un grandissimo mistero è stato appena rivelato in One...

02/08/2022 •

13:30

Negli anime e nei manga sono presenti delle figure davvero contorte e sfaccettate, e spesso, da come già discusso dal nostro...

02/08/2022 •

12:00

In One Piece durante la saga di Wano, come ormai ben sapete da qualche mese ormai Luffy ha sbloccato una nuova forma risvegliando...

02/08/2022 •

10:00