Dopo l’infuocato scontro fra la Principessa Hibana, a capo della Quinta Brigata, e il nostro Shinra, combattimento che ha costituito il fulcro della puntata precedente di Fire Force, della quale potete trovare qui la mia recensione, la giovane e affascinante donna che si è autodefinita “Demone” ha ritrovato un po’ di fiducia negli altri esseri umani, al punto di scegliere di collaborare con l’Ottava Brigata della quale il suo Eroe fa parte.

MISTERO

Come già sappiamo, Hibana è a conoscenza di alcuni dettagli scottanti che riguardano la combustione spontanea dei corpi di alcuni esseri umani, dettagli talmente oscuri da averla trasformata in un Demone. Ora, Hibana è disposta a condividere queste informazioni con i colleghi dell’Ottava Brigata, che è stata costituita, come sappiamo, proprio per poter indagare non soltanto sulle cause dell’autocombustione, ma anche sulle altre Brigate che potrebbero conosce e nascondere alcune conoscenze che potrebbero essere vitali per la corretta comprensione di un fenomeno che, per i più, è ancora avvolto nel mistero.

Il fatto che le Brigate lavorino (o dovrebbero lavorare) tutte per perseguire il medesimo scopo non implica però una collaborazione e una condivisione delle conoscenze fra le stesse, e proprio per questo molti individui che ne fanno parte potrebbero eseguire esperimenti e ricerche al limite della legalità senza che nessun altro sappia; inoltre, alla luce del fatto che questa è una convenzione universalmente accettata, la scelta di Hibana di condividere le sue conoscenze risulta particolarmente inusuale.

Il primo passo della collaborazione fra la Quinta e l’Ottava Brigata della Fire Force vede come bersaglio la Prima Brigata, che nasconde un segreto davvero oscuro, ma che, naturalmente, non vi svelerò in questa sede.

THREE SIDES TO EVERY STORY: MINE, YOURS, THE TRUTH

Leonard Burns è il possente Pirocineta di Terza Generazione che riveste il ruolo di Capitano della Prima Brigata, e questo costituisce una grande opportunità per Shinra di provare a comprendere meglio cosa sia successo in realtà nel violentissimo incendio che gli ha portato via la sua famiglia e del quale il ragazzo è ritenuto erroneamente l’artefice (è proprio a causa di questo fraintendimento che Shinra, fin da allora, viene chiamato “Demone”).

Il medesimo avvenimento assume dunque connotazioni differenti in base agli osservatori, ma a Shinra non importa nulla che non sia la pura e semplice verità, e trovarsi di fronte all’uomo che accorse sul luogo di quel famigerato incendio potrebbe essere un’ottima occasione non soltanto per carpire alcune informazioni salienti sulla combustione spontanea dei corpi umani, ma anche per scoprire qualche dettaglio in più che riguarda il tragico evento che ha cambiato per sempre la sua giovane vita, ma che, al contempo, gli ha fornito la spinta necessaria per potersi impegnare a smentire tutti coloro che lo ritengono un Demone, dimostrando loro che, invece, può essere un Eroe.

In questa puntata, i diversi componenti della Prima Brigata vengono presentati agli spettatori, i quali possono anche farsi un’idea delle diverse tecniche che questi impiegano direttamente sul campo, grazie a uno scontro dimostrativo, e il loro Capitano è davvero un uomo fuori dal comune, dotato di una forza smisurata e praticamente intoccabile.

Ma cosa nasconde Leonard Burns Soltanto lui è a conoscenza di informazioni segrete sull’autocombustione, o è in combutta con la sua squadra al gran completo? Cosa sa la Prima Brigata che non conoscono invece tutte le altre? Che si tratti delle cause dell’autocombustione? Per scoprire questo e altro, non ci resta che attendere le prossime puntate dell’anime basato sull’opera di Atsushi Okubo.

Fire Force è distribuito in maniera del tutto legale e GRATUITA qui da noi in Italia tramite il canale Youtube ufficiale di Yamato Animation. Vi ricordo infine che la serie sarà composta da un totale di 24 episodi e che gli stessi saranno disponibili ogni venerdì a partire dalle 19:25.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui