Il 20 luglio del 1969 l’Uomo è sbarcato sulla Luna. Cinquant’anni dopo tutto il Mondo ha celebrato questo evento epocale della nostra Storia. Ed anche un personaggio come Martin Mystère, che nella Storia s’immerge spesso e volentieri, non poteva non celebrare a suo modo questa data.

Il grande Alfredo Castelli, creatore del personaggio, ha lavorato all’uscita del volume Le altre Facce della Luna, che raccoglie alcune storie del detective dell’Impossibile che hanno come tema centrale il grande satellite naturale che ruota attorno alla Terra.

In molti sono i complottisti i quali ancora sostengono che l’Uomo non sia mai arrivato sulla Luna. Piuttosto che isolarli la storia d’esordio del volume, intitolata “Cospirazione Luna (pubblicata per la prima volta nel 2007), prova ad abbracciarli in pieno, appoggiando la loro teoria, ma offrendo dei risvolti che motiverebbero le ragioni secondo le quali negli ultimi decenni l’idea del falso allunaggio sia sempre più proliferata.

Di un livello narrativo ancora più alto e intrigante è la seconda storia del volume, intitolata Ricordi dal Futuro” (pubblicata per la prima volta nel 2008), nella quale la distopia la fa da padrone. Carlo  Recagno costruisce una trama intrigante nella quale esistono realtà parallele, e ben due Martin Mystère. Il detective dell’Impossibile che ben conosciamo si troverà infatti a supportare il suo alterego di una realtà distopica nella quale l’evoluzione e la tecnologia non hanno fatto esattamente lo stesso percorso che noi abbiamo vissuto, e che conosciamo.

Martin Mystère, Mangaforever Martin Mystère, Mangaforever Martin Mystère, Mangaforever

Un totale omaggio alla cinematografia fantascientifica è invece alla base dell’ultima storia che compone questo volume, intitolata “Docteur Mystère, e la Guerra dei Mondi”. Qui gli appassionati del genere potranno trovare tantissime citazioni e omaggi utilizzati per costruire il canovaccio della storia. Si va dai cortometraggi di  Georges Méliès, fino ad arrivare a La Guerra dei Mondi, Star Wars, ed Essi Vivono. Insomma, una scorpacciata di fantascienza, condita da una trama divertente.

Così come capita usualmente per gli albi ed i volumi di Martin Mystère, l’apparato editoriale a corredo delle storie a fumetti è veramente ricchissimo. Molti sono gli editoriali, soprattutto a tema Luna e fantascienza. Alfredo Castelli ha curato ancora una volta un volume di ottima fattura sia a livello di contenuti fumettistici, che di approfondimento.

In occasione del cinquantesimo anniversario dell’allunaggio gli amanti di scienza, storia e fantascienza troveranno in questo volume di Martin Mystère un ottimo mix di tutti questi elementi. Il filo conduttore che lega tutto il volume è chiaramente la Luna, ma andando ad analizzare in generale le varie storie a fumetti bisogna riconoscere un grande amore per la fantascienza e per la letteratura fantastica. Non mancheranno infatti, soprattutto in “Ricordi dal Futuro“, gli omaggi a scrittori importanti: tra questi c’è Jules Verne, che sarà addirittura un personaggio di supporto allo stesso detective dell’Impossibile.

E poi, oltre ad un comparto di sceneggiatori (formato da Alfredo Castelli, Carlo Recagno e Stefano Vietti) che hanno svolto al meglio il proprio lavoro impostando trame e sceneggiatura intriganti, i disegnatori in supporto delle storie hanno realizzato ottime tavole. Lucio Filippucci, Enrico Bagnoli, Maurizio Gradin e Rodolfo Torti sono stati i disegnatori che hanno partecipato al volume. Ma in particolare sono da segnalare i disegni con il tratto puntellato di Bagnoli e Gredin (autori di Cospirazione Luna), e la linea chiara di Torti in Ricordi dal Futuro.

Insomma Le altre Facce della Luna è un volume di pregio per celebrare un grande momento della Storia dell’Umanità, esaltato al meglio dalle avventure del detective dell’Impossibile.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui