Nonostante anche questo ultimo episodio dell’anime basato sull’opera originale scritta e illustrata dal grande Maestro Eiichiro Oda si concentri molto su ricordi del passato e, dunque, su scene che conosciamo già bene, alcuni stralci di informazioni verranno rivelati, anche se il tutto resterà comunque avvolto da una fitta aura di mistero.

VIVA LA REVOLUCION!

Come abbiamo già potuto vedere nello scorso episodio di One Piece, del quale qui potete trovare la mia recensione, Sabo è rimasto fortemente colpito dalla terribile situazione nella quale si trova Kuma, fondamentalmente per due ragioni.

Kuma è da sempre un compagno molto prezioso per l’Armata dei Rivoluzionari, ma c’è molto di più: senza il suo intervento, Rufy e i suoi compagni sarebbero stati massacrati dalla Marina. Come ricorderete, Kuma spedì ognuno dei compagni di Rufy in un posto che gli fosse congeniale per potergli consentire di allenarsi, per cui in quella occasione fece loro due favori: salvare le loro vite e permettere ai ragazzi di diventare più forti.

Dunque, è facile comprendere come mai Sabo si senta in debito con quell’uomo dall’animo così gentile da aver rischiato di far saltare la sua copertura come arma di distruzione della Marina, solo per salvare Rufy e i suoi compagni. Le ragioni di Kuma sono ancora avvolte nel mistero, come anche le motivazioni a causa delle quali ora sia stato ridotto in schiavitù dai Draghi Celesti. Ciò che è certo è però che nessuno dei Rivoluzionari ha intenzione di abbandonare alla sua mesta sorte un compagno di viaggio a cui sono così legati e che tanto ha fatto per la giusta causa dei Rivoluzionari.

UNO VALE UNO (?)

I regnanti mondiali siedono, come potete vedere nell’immagine in alto, attorno a una tavola rotonda, concetto ripreso dalla leggenda di Re Artù, mitico Re di Kamelot, e che simboleggia la parità fra i membri che vi si siedono intorno, e come sappiamo anche nel mondo di One Piece non esiste un unico re che domini su tutti gli altri, concetto, questo, simboleggiato dal Trono Vacante.

Tuttavia, guardando l’ultimo episodio di One Piece inizialmente si ha la netta sensazione che coloro che sono ai vertici della società siano i partecipanti al Reverie, evento a cui prendono parte unicamente le 50 Nazioni più influenti del pianeta che fanno parte del Governo Mondiale e che ha luogo nella Terra Sacra di Marijoa ogni quattro anni.

Ma al di sopra di questi rappresentanti ci sono, come sappiamo, i Cinque Astri di Saggezza, e già qui si può intuire che non è poi scontato che i popoli che vivono al di sotto del Regno di Marijoa sappiano che a tenere le fila del Governo e a decidere le sorti del mondo intero siano in realtà questi anziani uomini. Ma, Stando alle ultime immagini della puntata, sembrerebbe proprio che le cose non stiano nemmeno così…

Di fatto, dunque, il Reverie è solo una copertura, una facciata pulita per celare al resto del mondo quale sia la verità e chi tenga realmente le redini di un mondo del cui reale funzionamento sono ignari perfino coloro che siedono ai suoi vertici, in un continuo rimando a una riflessione che può essere applicata anche alla nostra società moderna attuale, nella quale le cose non sono sempre come sembrano, in aggiunta alla visione quasi completamente pessimistica e negativa del Governo Mondiale, della Marina e dei loro mezzi coercitivi, nonostante sia evidente che anche fra di loro esistano individui per i quali la parola “Giustizia” assume un significato davvero profondo.

ANTICIPAZIONI

Nekomamushi e i suoi riescono a rintracciare e infine a raggiungere Marco la Fenice, l’ex Comandante della Prima Flotta di Barbabianca, il quale ora vive nel Paese che un tempo diede i natali proprio al suo Capitano. Ma sarà davvero disposto a lasciare la sua nuova vita e ad aiutare chi è andato a cercarlo? Lo scopriremo nel prossimo episodio di One Piece, dal titolo Marco! Colui che possiede l’ultimo ricordo di Barbabianca.

Il video contenente le anticipazioni del prossimo episodio sarà più breve del solito, proprio come nella puntata precedente, per dare spazio ad altre immagini: gustatevi dunque alla fine del video di anticipazioni anche un breve trailer della saga di Wano, che avrà finalmente inizio il prossimo 7 luglio! Kaizoku ou ni ore wa naru!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui