Continuano le avventure del giovane Tex, tra nuovi e vecchi nemici, compagni di viaggio con cui condividere grandi momenti d’azione, ed un unico punto in comune: la presenza di Tesah.

La giovane principessa Pawnee è il personaggio che Mauro Boselli ha maggiormente utilizzato in queste nuove storie del giovane Tex Willer. Sicuramente un elemento che richiama l’attenzione di molti nemici di Aquila della Notte, e che a livello narrativo fornisce ottimi spunti, è il fatto che Tesah conosce il luogo dov’è custodito il tesoro dei Pawnee. Questo spunto è stato utilizzato in contemporanea anche sulla serie regolare, mettendo al centro il popolo dei Pawnee, e la stessa Tesah.

Nel nuovo numero di Tex Willer, intitolato La Prigioniera, il fulcro della storia sarà proprio Tesah, la quale è tenuta in ostaggio dal generale Ortega. Tex perciò dovrà cercare di intervenire, assistito dai suoi compagni Pablo e Miguel. Ma non tutto ciò che sembra presentarsi apparentemente in un modo in realtà è tale, ed Aquila della Notte si ritroverà ad andare incontro a cattive sorprese.

Mauro Boselli porta avanti una narrazione gradevole e che si sta dipanando su più albi. Sicuramente lo squillo maggiore di La Prigioniera lo riserva la parte finale. Il generale Ortega sembra un personaggio che può dire la sua (cattiveria e malizia sono dalla sua parte), ma a sorprendere saranno altre figure,che si riveleranno ancora più subdole e pronte a far male al giovane Tex.

La Prigioniera è un albo di passaggio che intende proiettare il lettore verso il momento di maggior suspense nel quale Tex riuscirà finalmente a incontrare Tesah. Ma il percorso sarà ricco di difficoltà.

Tex Willer, Mangaforever Tex Willer, Mangaforever Tex Willer, Mangaforever

Ad assistere e ad esaltare la narrazione di Mauro Boselli sono i disegni di Bruno Brindisi, il quale dà slancio e imponenza al giovane Tex, non mancando di offrire un’attenzione per i dettagli importante, ed un’espressività dei personaggi capace di far funzionare ogni situazione.

Le avventure del giovane Tex si propongono il difficile obiettivo di creare una narrazione concatenata, che albo dopo albo si dipana tra avventura capaci di aprire nuovi scenari e situazioni sorprendenti. Certo, è chiaro che in una narrazione di questo genere possano esserci dei momenti di alti e bassi, ma, se Boselli cercherà di sfruttare questa nuova testata per aprire uno spazio su un Tex inedito, allora i prossimi albi ci riserveranno delle sorprese.

Perché i primissimi albi nei quali veniva proposto un Aquila della Notte bandito, braccato dagli uomini della legge (e da una certa giustizia distorta), esaltavano la potenza del personaggio. Ora, nelle ultime storie, siamo arrivati ad una situazione di stallo, nella quale Tex è alla ricerca di Tesah, ed ha al suo fianco vari compagni di viaggio che lo supportano in una impegnativa traversata messicana.

Ma, ultimamente, stiamo vedendo un giovane Tex con pochi sprazzi di giovinezza. Aquila della Notte ha dimostrato nei primi albi una certa audacia, un po’ di spavalderia, ed un minimo d’immaturità, elementi che è giusto vedere in un ragazzo che ancora si deve formare. Negli ultimi albi, questo spirito giovanile ha trovato un po’ meno spazio, ed ha anche penalizzato il peso narrativo delle storie.

Ma il finale di La Prigioniera proietta Tex in una situazione difficile. Vedremo se il suo spirito giovanile ed il potenziale che lo renderà in futuro il ranger che tutti conosciamo verrà fuori in maniera forte.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui