L’ultimo episodio di One-Punch Man, del quale potete trovare qui la mia recensione, è stato un vero e proprio concentrato di azione e notizie che riguardano il mondo in cui è ambientata questa affascinante serie seinen. Analizziamoli insieme brevemente.

Fubuki, o Tormenta, meglio nota come Tormenta dell’Inferno nella versione italiana dell’anime, è l’affascinante prima classificata della Classe B, nonché sorella minore di Tatsumaki o Tornado oppure ancora Tornado del Terrore, la seconda classificata della Classe S.

Entrambe le ragazze sono delle potenti esper, e dunque possono contare sui propri poteri psichici. Ebbene, Tormenta compare davanti a Saitama con una proposta per lui. Da qui, seguirà un dialogo ricco di informazioni proprio su questo sistema di classificazione degli eroi.

2. ANOTHER PRISON SYSTEM

Fubuki tiene d’occhio Saitama già da un po’, per cui decide di andare da lui per chiedergli se voglia unirsi a lei; diversamente, Tormenta gli metterà in ogni modo i bastoni fra le ruote, pur di impedirgli di scalare le Classi Eroe.

Nonostante a Mantello Pelato non freghi assolutamente nulla di certe meccaniche, dal dialogo emerge una dura verità: non è possibile raggiungere la vetta da soli, perché oltre a combattere gli Esseri Misteriosi gli eroi sono anche impegnati in una lotta intestina, il che fa sorgere una domanda: questi eroi si oppongono ai mostri che minacciano la Terra per proteggere gli esseri umani o solo per soddisfare il proprio vanaglorioso ego?

Qualunque sia la risposta a questa domanda, diversa per ogni singolo eroe in quanto stiamo parlando comunque di individui singoli e indipendenti, lo cosa certa è che gli eroi di Classe più alta sono praticamente impossibili da sconfiggere, ed è per questo che detengono saldamente i propri primi posti nelle diverse categorie a cui appartengono.

Un altro dettaglio che emerge dalla visione dell’episodio è una ulteriore riprova del fatto che il sistema di suddivisione degli eroi è decisamente fallace: Tormenta dell’Inferno noterà che due dei più conosciuti eroi di Classe S, Genos e King, si rivolgono a Saitama, un misero eroe di Classe B, con grandissimo rispetto, e che lo considerano un loro mentore: come può essere possibile una cosa del genere? Perfino lei sulla carta gli è superiore, eppure sembra che ci sia dell’altro: come dirà lei stessa, Saitama “non è normale”.

Il posto in classifica dunque non rispecchia l’effettivo potenziale dei singoli eroi, e il motivo era chiaro fin dalla prima serie: non è possibile imprigionare degli esseri umani, con tutte le loro sfaccettature, in un sistema che utilizzi lo stesso metro di valutazione per tutti, perché una simile metodologia appiattisce tutte quelle differenze che rendono un individuo autonomo tale, risultando, dunque, fallace.

Quanto visto da Fubuki la spingerà a riconsiderare la propria posizione: di certo Saitama non si unirà mai a lei e ai suoi, ma forse, vista la sua potenza distruttiva, sarebbe un’idea migliore fare il contrario.

Ma niente paura, nell’episodio non ci sono state solo le chiacchiere: dopo il cruento scontro fra Garou e alcuni degli eroi più forti del pianeta, nel quale questo essere umano fra i mostri ha dichiarato guerra aperta agli eroi, una sezione interessante e assolutamente spassosa riguarda lo scontro fra Sonic il Supersonico, un ragazzo che la stessa Tempesta noterà essere talmente forte da poter tranquillamente occupare un posto fra gli eroi di Classe S e il quale si è autoproclamato antagonista di Saitama, quest’ultimo e Genos: per l’occasione, Saitama sfoggerà dei nuovi COLPI SERI!

VOLTATE PAGINA PER CONCLUDERE LA LETTURA DI QUESTO ARTICOLO E SCOPRIRE I NUOVI ATTACCHI SERI DI SAITAMA!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui