Monster Hunter Episode vol. 1 – Recensione

Pubblicato il 6 Aprile 2012 alle 12:00

GP Publishing propone a tutti i fan del famoso gioco di Capcom “Monster Hunter Episode”, raccolta di brevi racconti creati dal Monster Hunter Manga Club.

Monster Hunter Episode vol. 1

Autore: Monster Hunter Manga Club e Keiichi Ikami (storia), Ryota Fuse (disegni)

Editore: GP Publishing

Provenienza: Giappone, 2010

Target: Shonen

Genere: azione, fantasy

Prezzo: € 4,30

Anno di pubblicazione: 2012


Dopo aver portato in Italia l’adattamento a fumetti di Hiro Mashima, GP Publishing propone a tutti i fan del famoso gioco di Capcom una nuova miniserie manga in tre volumi, “Monster Hunter Episode”, realizzata in collaborazione con il Monster Hunter Manga Club, che ha fornito i soggetti sceneggiati da Keiichi Ikami, e disegnati da Ryota Fuse.

Il volume si presenta come una raccolta di brevi racconti autoconclusivi, cinque per la precisione, suddivisi ciascuno in due parti, ad eccezione dell’ultimo che prosegue nel secondo volume. Diversi protagonisti per ogni avventura, dunque, il cui unico punto comune è la figura del capitano.

Se dal punto di vista grafico l’albo non delude, e Fuse dimostra notevole confidenza con l’universo di Monster Hunter, riproducendo un design accattivante e curando nei dettagli i disegni, sul piano della narrazione questo progetto non convince assolutamente. I capitoli sono troppo brevi per dare spazio ai numerosi personaggi che appaiono, tenendo anche conto che devono essere introdotte le caratteristiche specifiche di ciascun cacciatore e che anche i mostri dovrebbero avere il loro notevole peso, in quanto elementi portanti di questo mondo.

Il risultato sono trame non solo frettolose, ma prive di ogni apprezzabile consistenza narrativa, per cui anche l’espediente di utilizzare come elemento di raccordo la figura del capitano, perde di ogni significato. Qualche barlume di completezza solo nella seconda e terza avventura, ma si è comunque in presenza di storie trite e ritrite e caratterizzazioni superficiali e stereotipate.

L’edizione proposta da GP Publishing è quella dei volumi da edicola di grande formato (11,5×17,5), stampato su carta leggera, ma che nel complesso tiene bene i neri. Qualche problema nella resa dei retini, non sempre ottimale ed eccessivamente scura. Scorrevoli gli adattamenti.

In conclusione, “Monster Hunter Episode” è un prodotto con finalità puramente commerciale e indicato al più per i fanatici della serie, molto lontano però dall’adattamento curato da Mashima in “Monster Hunter Orage”.


VOTO: 4/10

Articoli Correlati

Yu-Gi-Oh! è una delle serie più famose è amate dagli appassionati soprattutto per via dei deck creati dalla mente geniale del...

09/08/2022 •

12:00

La saga finale di One Piece è iniziata e dopo tanti capitoli, la guerra di Wano si è conclusa con successo. Tuttavia, dato che...

09/08/2022 •

10:09

Lo scrittore Greg Pak fa ritorno a “Planet Hulk” per una nuova serie, Planet Hulk: Worldbreaker. Planet Hulk:...

09/08/2022 •

10:00