L’ultimo episodio di Boruto – Naruto Next Generations, di cui potete trovare qui la nostra recensione, si è dato ampio spazio alle riflessioni dei personaggi, ponendo in particolare l’accento sulla sfiducia di Onoki verso i giovani Genin (qui il nostro speciale sull’argomento) e sulla natura di creature artificiali come Kuu, gli Akuta e Mitsuki, il figlio/clone di Orochimaru così caro a Boruto.

Boruto, il giovanissimo figlio maggiore dell’attuale Settimo Hokage Naruto Uzumaki, è un ragazzo sincero e dai buoni sentimenti che in questo momento si trova a dover affrontare alcune situazioni molto delicate, come il misterioso rapimento del suo migliore amico, la nascita di un pericolosissimo esercito di creature sintetiche, lo scontro generazionale con Onoki e la scomparsa di Shikadai e di Kurotsuchi, la Kunoichi che è l’attuale Quarto Tsuchikage.

Poiché l’intera saga non è presente nel manga originale di Boruto – Naruto Next Generations, è prima necessaria una piccola digressione sulla presenza, a volte preponderante, dei cosiddetti “filler” negli anime basati sui lavori di Masashi Kishimoto.

4. Naruto, Boruto e i filler: noia mortale o ricchezza?

L’anime basato sull’ultima opera in corso di Masashi Kishimoto spesso si discosta molto dalla sua fonte originale, ma per questo c’è una spiegazione plausibile: viene pubblicato un nuovo capitolo del manga soltanto una volta ogni mese, per cui se l’anime andasse di pari passo con il manga ben presto i due media finirebbero per allinearsi. Per evitarlo, gli sceneggiatori dell’anime hanno deciso di inserire alcuni episodi o interi archi narrativi creati ex novo in esclusiva per la trasposizione televisiva di Boruto – Naruto Next Generations, e le ultime vicende ivi mostrate appartengono proprio a questa categoria.

Sono però da chiarire un paio di punti: innanzitutto, anche l’anime di Naruto era caratterizzato (o flagellato, dipende dai punti di vista) da una fortissima presenza di filler, inseriti sempre per evitare che manga e anime si allineassero; in secondo luogo, c’è comunque da ammettere che gli sceneggiatori si sforzino di creare delle storie che siano comunque interessanti e avvincenti e che si mantengano in linea con l’opera originale di Kishimoto, pur se, alle volte, i singoli episodi (e questo vale sia per Naruto che per Boruto – Naruto Next Generations) si possano rivelare piuttosto ridondanti, inutili, inconcludenti o peggio ancora noiosi.

Detto questo, uno dei pregi di questa saga-filler è il fatto che si concentri sulla spiegazione di alcune tematiche in particolare, il che contribuisce a favorire una migliore comprensione delle ragioni profonde che spingono i singoli personaggi a compiere determinate azioni. L’indagine psicologica è dunque alla base dell’ultimo episodio di Boruto – Naruto Next Generations, nel quale vengono poste anche domande esistenziali e filosofiche.

NELLA PROSSIMA PAGINA TROVERETE UNA BREVE ANALISI DELLE ANALOGIE FRA LE CREATURE SINTETICHE DI ONOKI E OROICHIMARU E LE INTELLIGENZE ARTIFICIALI.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui