One Piece: Eiichiro Oda uccide un altro personaggio

Pubblicato il 16 Novembre 2018 alle 09:00

Come sanno bene i fan del Maestro Eiichiro Oda e della sua opera, One Piece, la morte è un elemento che, diversamente da altri manga, è quasi del tutto assente. Tuttavia, a volte si rivela necessaria per il prosieguo della narrazione o per creare una svolta nella stessa.

One Piece è fondamentalmente una storia fantasy incentrata sulle avventure per mare di una ciurma di pirati che ama così profondamente la libertà da cercare di aiutare a riconquistarla anche chiunque incontrino durante le proprie peregrinazioni. Per quante difficoltà possano trovarsi ad affrontare, e per quanto duri ed estenuanti possano essere alcuni scontri, è molto difficile che Oda decida di uccidere uno dei suoi personaggi. Per questo, quando lo fa sappiamo che si tratta di una scelta non casuale, ma veicolata dal desiderio di dare una impronta diversa alla narrazione o una svolta inaspettata.

ATTENZIONE IL SEGUENTE ARTICOLO POTREBBE CONTENERE SPOILER!

Nell’anime basato su One Piece siamo ancora nel pieno della saga di Whole Cake Island, che si sta rivelando stranamente un’ecatombe: infatti, hanno già perso la vita King Baum, un homie creato da Big Mom, e il grandissimo ed eroico guerriero Pedro. Mentre il primo è stato tagliato in due da una delle figlie di Big Mom, Amande, il secondo si è sacrificato per poter dare alla Thousand Sunny e ai suoi passeggeri l’opportunità di mettersi in salvo.

A questi personaggi se ne è aggiunto un altro nello scorso episodio, di cui potrete trovare qui la nostra recensione: si tratta di Pound, ex venticinquesimo marito di Big Mom e padre delle gemelle Lola e Chiffon. Se vi state chiedendo se il suo nome sia legato al mondo dei dolciumi come quello della stragrande maggioranza dei membri della famiglia di Charlotte Linlin, sappiate che è proprio così: il suo nome, infatti, è un esplicito riferimento a un dolce tipico della cucina americana, la Pound Cake, così denominata perché preparata con un pound (circa 450 grammi) di ognuno degli ingredienti che la compongono:

Proprio come abbiamo già visto nell’episodio dedicato al sacrificio di Pedro, anche in questo caso viene dedicato ampio spazio a questo personaggio, ai suoi ultimi pensieri, ricordi, desideri e rimpianti in una sequenza di commoventi scene che ci fanno comprendere meglio quanto sia stata dura e dolorosa fino a questo momento la vita di questo padre a cui è stato impedito di svolgere il suo compito di genitore.

4. Un padre castrato

Quando viene presentato per la prima volta il personaggio di Pound non è difficile intuire che sia i padre di Chiffon e Lola, vista la grande somiglianza con le due ragazze. Tuttavia, mentre l’uomo riconosce in quella donna che viaggia su un tappeto volante insieme a Pudding e al suo novello non-marito una delle sue bambine (sa che si tratta di Chiffon anche soltanto per esclusione, poiché sa perfettamente che Lola è andata via ormai da molto tempo dai territori controllati da Big Mom), Chiffon continuerà a chiedersi chi sia quel bizzarro uomo con i capelli rosa che sembra voler proteggere lei e la sua famiglia.

Da queste scene è chiaro che l’uomo è stato privato del suo legittimo quanto sacrosanto diritto di fare da padre alle sue due figlie, e durante un breve quanto esaustivo excursus sul suo passato ne comprendiamo le ragioni.

Nonostante questo, però, Pound non ha smesso per un singolo giorno nei 26, lunghissimi anni trascorsi dalla nascita delle sue gemelline di amarle, e il suo desiderio di proteggere l’unica figlia rimasta lì con lui sarà talmente forte da spingerlo perfino ad attaccare alle spalle il suo potentissimo figliastro Oven per distrarlo dal suo obiettivo primario: l’abbattimento dell’intera ciurma dei Pirati Firetank, rei di aver cospirato contro Big Mom, ciurma, questa, di cui fanno parte anche la sua amata figlia Chiffon e la sua famiglia:

Ciò che non ha potuto fare fino a questo momento, ovvero proteggere le sue figlie, diviene ora una occasione imperdibile per fare qualcosa almeno per Chiffon, anche se questo lo condurrà a una inevitabile morte.

PROSEGUITE NELLA LETTURA NELLA PROSSIMA PAGINA PER SCOPRIRE IL PASSATO DI POUND E IL RUOLO DI BIG MOM, NOVELLA AMAZZONE!

3. Big Mom come le Amazzoni

Durante l’episodio vengono mostrate alcune brevi, ma molto esaustive scene che dimostrano non solo quanto Big Mom sia stata crudele con lui e con le sue due figlie, ma anche la totale impotenza di un uomo sfruttato unicamente per dare a Linlin l’occasione di ampliare i membri della sua ciurma.

Una volta nate le due piccole, Big Mom le ha mostrate al loro papà, come potete vedere nell’immagine qui in altro. Ebbene, questa sarà l’unica occasione in cui Pound vedrà le sue due gemelline, dalle quali il docile uomo è stato forzatamente separato per ben 26 anni. In questo, è possibile riscontrare una serie di tematiche e di riferimenti a personaggi tratti dalla mitologia occidentale, oltre che una critica a un determinato elemento della nostra società contemporanea.

In primis, è riscontrabile un riferimento alla tribù delle Amazzoni, la quale era composta da sole donne e che fa parte della mitologia greca. L’etimologia del termine “Amazzone” resta ancora ignota: secondo alcuni storici il nome significherebbe “priva di seno”, con un riferimento al mito secondo il quale alle Amazzoni veniva amputato in tenera età il seno destro, per poter facilitare l’uso dell’arco, mentre altri ritengono che il termine si possa tradurre come “donna guerriera”. La leggenda delle Amazzoni non viene ripresa qui per la prima volta nell’opera di Eiichiro Oda, un uomo dagli svariati interessi e dalla cultura decisamente profonda: basta pensare a Boa Hancock e alla sua isola!

Quando ci viene mostrato il momento ella nascita di Lola e Chiffon, notiamo che il comportamento di Big Mom è associabile a quello delle leggendarie Amazzoni nel momento in cui è chiaro che Charlotte Linlin sfrutta i suoi svariati mariti unicamente perché le diano dei figli, che la gigantesca donna intende addestrare perché costituiscano da grandi una potente e temibile ciurma di pirati. Per questo, Big Mom dirà a Pound che ora che il suo compito è stato portato a termine l’uomo non ha per lei più alcuna utilità.

Big Mom sfrutta dunque sia i suoi mariti che i suoi stessi figli per creare un esercito, dimostrando ancora una volta quanto la sfera dei sentimenti sia del tutto o quasi assente in lei, che viene mostrata sempre come una fredda calcolatrice e come una donna molto egoista, egocentrica, immatura, spietata e ambiziosa. La mancanza di affetto nei confronti dei suoi figli è palese nel momento in cui viene ribadito il suo disprezzo nei confronti di Chiffon conseguente alla fuga di Lola, odio dovuto semplicemente al fatto che il viso di Chiffon sia identico a quella della sua figlia ammutinata.

La crudeltà e la fredde di Big Mom sono tali, poi, che impediscono a Pound perfino di tenere in braccio le sue piccoline appena nate. L’uomo viene invece scacciato in modo violento dalla sua ormai già ex moglie, e sarà costretto, da ora in avanti, a vivere in una sorta di esilio, pur restando a vivere all’interno dei territori della sua un tempo amata Linlin (ricordiamo che l’uomo la chiama ancora con il suo vero nome, in ricordo di una passata tenerezza che però ancora non lo abbandona: Pound è davvero un uomo dal cuore grandissimo!). Pound rivedrà Chiffon per la prima volta soltanto dopo ben 26 anni, e poiché la ragazza e la sua famiglia si trovano ora in serio pericolo di vita ora Pound ha finalmente una occasione per proteggere sua figlia e dimostrarle, così, il suo amore, anche se lei non ha ancora capito chi sia quel sorridente uomo barbuto con i capelli rosa che sembra così simpatico al piccolo Pez.

GIRATE PAGINA PER SCOPRIRE COME L’INTERA VICENDA RIPRENDA UN FENOMENO DEL MONDO REALE!

2. Madri contro padri

I fan di One Piece sanno perfettamente quanto il suo autore ami inserire all’interno della sua mastodontica riferimenti alla mitologia, a personaggi realmente esistiti e a fenomeni della nostra società contemporanea. In questo caso, è palese un riferimento alle tristi vicende che vedono come protagonisti dei padri i quali, una volta separatasi dalle proprie compagne, sono anche costretti a subire la privazione del proprio ruolo di padre.

Pound è un uomo buono e dal cuore tenere, al punto che, come accennato in precedenza, serba ancora sentimenti di affetto nei confronti della donna che gli ha impedito di crescere le sue figlie. L’uomo ripensa dunque al suo passato e rimpiange di non poter essere stato vicino alla sua Chiffon quando ne aveva più bisogno, chiedendosi se sua figlia abbia mai vissuto esperienze difficili o abbia mai avuto bisogno di lui. Quando rivolge il suo sguardo verso Chiffon la vede accanto a un uomo mentre tiene in braccio un bambino in fasce, e capisce che, nonostante le difficoltà passate e presenti, ora la sua bambina è felice. Questo pensiero e il saluto affettuoso del suo nipotino Pez lo portano a rivolgere un sorriso carico di speranza e di amore verso questo nucleo familiare, che si augura possa essere più felice e unito del suo:

L’uomo rivolgerà anche un grande sorriso e un tenero saluto al piccolo Pez, che è anche l’unica persona che ha sentito il richiamo del sangue della sua famiglia e che sente un certo legame con quell’omone dal viso così dolce:

Ora che la sua bambina è felice, può finalmente esserlo anche lui. Poco importa se sa perfettamente che sta per essere ucciso da Oven…

PROSEGUITE NELLA LETTURA GIRANDO PAGINA PER SCOPRIRE L’IMPORTANZA DELLA MORTE DI POUND!

1. Morire per amore

L’immagine qui in alto, molto fedele alla tavola originale del Maestro Eiichiro Oda, è carica di una emotività e di un ossimorico senso di inevitabilità disarmanti. Qui in basso vi mostriamo la tavola originale disegnata da Eiichiro Oda, per un raffronto diretto:

In entrambi i casi, è come se stessimo guardando due scene distinte, che nulla hanno a che vedere l’una con l’altra, con il risultato della comunicazione di un fortissimo senso di straniamento: sulla sinistra, vediamo un uomo felice che guarda orgoglioso la famiglia di sua figlia, mentre sulla destra è mostrato un uomo armato di naginata sul punto di uccidere il suo nemico. Questo ossimoro ci mostra dunque che la gioia di aver rivisto anche soltanto per una volta sua figlia è talmente grande da fargli dimenticare che sta per essere ucciso.

In una manciata di brevi attimi, Pound ha capito che sua figlia ora è felice, ha costruito una bella famiglia ed è amata dai suoi nuovi compagni di viaggio. Il suo tentativo, poi, di abbattere Oven, anche se non è andato a buon fine non è certo stato vano: ora che il suo figliastro è concentrato su di lui, Chiffon può mettersi in salvo, in una sorta di rimembranza della morte di Pedro.

Pound rivolgerà infine alla sua amatissima Chiffon le proprie felicitazioni per il suo matrimonio pochi attimi prima di morire: queste saranno le sue ultime parole. La scena della morte di Pound non viene mostrata direttamente, ma è esplicata attraverso una eloquente immagine:

A coronare ulteriormente la mestizia che caratterizza la vita di questo grande uomo dal cuore tenero, è da sottolineare anche il fatto che sia morto senza essere riconosciuto dalla sua stessa figlia e, in definitiva, nessuno della sua famiglia sa chi è al momento della sua fine, se si fa eccezione per il piccolo Pez, il quale sente un certo legame con lui, al punto da scoppiare a piangere nel momento in cui suo nonno morirà; tuttavia, il piccolo non può sapere che si tratta di suo nonno, e anche se lo sapesse non potrebbe comunicarlo alla sua mamma. Ma il fatto di non essere riconosciuto non ha alcuna importanza per un papà che non può recuperare il tempo perduto, ma può almeno stare vicino alla sua bambina e proteggerla per un’ultima volta.

Articoli Correlati

Il debutto nell’anime di Chainsaw Man è sicuramente l’evento più atteso dell’anno. In merito a questo, tutti...

09/08/2022 •

20:00

One-Punch Man ha finalmente concluso l’incredibile epopea dedicata a Garou e Saitama, con il nuovo capitolo che ha mostrato...

09/08/2022 •

18:00

Kaiju No. 8 è un altro dei manga popolari che sta per ricevere un adattamento anime, annunciato pochi giorni fa dalla stessa...

09/08/2022 •

16:10