Death note
Spiriti gentili e carini o mostri orribili e sadici, quale che sia il loro aspetto, una cosa è certa: sono la prima, o l’ultima, persona/essere che vedremo prima di passare a miglior vita.

Divinità della morte, conosciuti meglio come Shinigami, il loro compito è quello di scortare le anime dei defunti all’oltretomba. Sia la loro vita che il loro lavoro è tutt’altro che semplice e facile, forse per questo si sono diversificati per aspetto, carattere e personalità.

Nel mondo degli anime gli Shinigami vengono spesso chiamati in causa, ce ne sono di tutti i tipi, alcuni di loro, però, brillano sugli altri… non sempre in modo positivo.

7 – Momo / Shinigami no ballad

Shinigami no ballad

Una ragazza Angelo che fa il lavoro del Dio della morte, lei è Momo. Tutto la identifica come Shinigami: un aspetto spiritico, la grande falce nera e persino un tesserino di riconoscimento.

A differenza degli altri suoi colleghi, Momo si è attribuita compiti diversi dal semplice raccogliere anime. Vuole essere di conforto e di aiuto a tutti coloro che sono appena passati a miglior vita, non solo, per rendere più facile il trapasso è sempre disponibile a fare da ponte di collegamento tra l’anima e i suoi parenti ancora vivi, portando messaggi di addio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui