Vintagerotika – Zora | Recensione

0
Ritorna la più amata vampira del fumetto sexy horror italiano: Zora! Ma non era morta? Niente affatto, come ci spiegano Stefano Fanelli e Giovanni Talami in questo splendido e imperdibile albo della collana Vintagerotika!

L’operazione Vintagerotika ha l’indubbio merito di aver riproposto intriganti personaggi femminili che hanno fatto la storia del fumetto italiano. Tra le anti-eroine presentate in una versione più al passo con i tempi, un posto di rilievo è occupato dalla sensuale vampira Zora. La sua serie è tuttora ricordata da tanti appassionati ed è forse stata quella di maggior successo del filone sexy/horror, andando al di là dell’ambito degli appassionati di questo specifico genere narrativo.

Le storie di Zora entusiasmarono generazioni di lettori, erano spesso complesse e articolate, con una propria continuity, e caratterizzate da indiscutibile inventiva. La seducente Zora fu ideata dall’onnipresente Renzo Barbieri per fare concorrenza a Jacula, la prima sexy vampira dei fumetti. Nel corso del tempo, il successo di Zora superò di gran lunga quello della rivale, grazie non solo alle trame inventive e spesso estreme di Barbieri, ma pure a un valido gruppo di disegnatori. Il più apprezzato fu Birago Balzano che raffigurò degnamente le forme perfette della bionda vampira, realizzando tavole non prive di eleganza e raffinatezza.

Le vicende di Zora si svolgevano nell’ottocento e risentivano dello stile dei romanzi gotici. Diviene una vampira a causa del terribile Dracula, da lei risvegliato con un bacio. Tuttavia, il rapporto che avrà con la celebre creatura di Bram Stoker sarà difficile e i due nel corso del tempo saranno quasi sempre avversari. Zora ebbe a che fare con mostri, licantropi, fantasmi, demoni e lo stesso Satana fu coinvolto nelle vicissitudini della vampira. Un ruolo di primo piano venne poi giocato dalla seducente Frau Murder, altra sexy vampira, dai lunghi capelli corvini, amante di Zora e vera e propria co-protagonista della serie.

Adesso tocca a Stefano Fanelli il non facile compito di rievocare Zora e lo fa partendo proprio dal punto in cui la collana si era conclusa. Zora, stanca della sua vita da vampira, si uccide, gettandosi nel mare. Ma una vampira può morire? Di questo non è assolutamente convinto un nobile che intende riportarla in vita, con l’ausilio di uno scienziato, dopo essere riuscito a recuperare il corpo della donna. Le cose, però, non sono affatto facili.

C’è infatti uno strano manichino a complicare la situazione e inoltre il complesso procedimento che dovrebbe risvegliare Zora prevede la presenza di una vergine. Stefano Fanelli scrive un’ottima storia, con testi e dialoghi efficaci, evocando le atmosfere perverse di un tempo con stile e sensibilità contemporanei. Il risultato è intrigante. Il merito dell’autore è stato quello di equilibrare l’horror e l’erotismo senza eccessi.

I disegni sono del bravo Giovanni Talami che non si è collegato allo stile di Birago Balzano e degli altri disegnatori del passato, puntando su un tratto dinamico ed espressivo, di matrice statunitense, quasi Vertigo nell’impostazione. La carnalità di un personaggio come Zora è visivamente espressa con efficacia, le tavole sono dettagliate e valorizzate da riusciti chiaroscuri, perfetti per un’avventura dai toni gotici.

Anche questo albo, come gli altri della serie Vintagerotika, include un saggio critico sulla singolare eroina, la cronologia e uno sketchbook. Bisogna poi aggiungere che l’operazione editoriale in questione include un albo di pin-up realizzato da numerosi e talentuosi disegnatori, incentrato su altri fondamentali personaggi del filone sexy che potrebbero riapparire in futuro (e ci saranno novità in tal senso).

In definitiva, come va giudicata l’iniziativa Vintagerotika? Secondo me, in maniera positiva. Va riconosciuto a Luca Laca Montagliani il merito di aver ripescato dal dimenticatoio personaggi ancora oggi dalle grandi potenzialità con storie ben scritte e ben disegnate. Ricordo, inoltre, che gli albi sono ordinabili dal sito della casa editrice Annexia.

Se amate quindi l’horror, l’erotismo, le situazioni perturbanti e le donne aggressive e perfide, questa è la proposta editoriale che fa per voi.

Per acquistare l’albo cliccate QUI.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui