Arriva un volume dedicato a una delle personalità più discusse della storia: Cleopatra! Marie e Thierry Gloris ci narrano le vicende di una donna spietata e sensuale, avvalendosi del talento grafico del bravo Joel Mouclier!

Con il quindicesimo volume della collana Historica Biografie Mondadori Comics ci propone la prima parte di Cleopatra, fumetto che si concentra sulle vicende di una delle donne più discusse della storia: la seducente Cleopatra, appunto. Nel caso di un simile personaggio, è difficile fare una netta distinzione tra realtà e leggenda e di ciò paiono esserne consapevoli Marie e Thierry Gloris. Nella loro sceneggiatura, infatti, ci sono di tanto in tanto elementi che potrebbero essere definiti quasi fantasy (Cleopatra sogna spesso gli dei egizi che le inviano criptici messaggi).

Non manca però il rigore storico, applicato alla descrizione dell’antico Egitto e alle ambientazioni d’epoca; così come non mancano Cesare, Marco Antonio e Tolomeo XIII, uomini realmente esistiti. Gli autori delineano il ritratto efficace di una donna bellissima, coraggiosa, intelligente e desiderosa di indipendenza e potere. Costretta a vivere in un mondo maschile, non esita a compiere azioni crudeli e spietate. Figlia bastarda di Tolomeo XII Aulete, diviene regina ad appena diciassette anni e si sposa con il fratello Tolomeo XIII.

Forse è eccessivo considerarla un’eroina che si oppone a un sistema patriarcale (ogni tanto gli autori paiono voler alludere a tale idea), ma è innegabile che tutti gli uomini presentati in questo primo capitolo siano deboli e inetti. Cleopatra, invece, si impone con la forza del carattere e con la sua dirompente sessualità, utilizzata per manipolare coloro che possono esserle utili. Un ruolo importante nella story-line lo giocano però anche l’eunuco Potino e il generale Achilla che spingono Tolomeo XIII a scacciare Cleopatra dal trono d’Egitto.

La storia è avvincente, caratterizzata da un ritmo narrativo serrato, piuttosto inusuale per i fumetti di area bd e, come ho scritto, la delineazione psicologica della splendida protagonista è approfondita. Anche i testi e i dialoghi sono efficaci, sebbene a volte risultino un po’ didascalici, ma nel complesso Marie e Thierry Gloris fanno un ottimo lavoro.

Lo stesso si può affermare per il disegnatore Joel Mouclier. Il suo è uno stile naturalistico che rivela qualche vago influsso dell’illustrazione fin-de-siécle (e ricordiamoci che nel periodo dell’estetismo la passione per l’antico Egitto era dominante). Ciò è evidente soprattutto nella raffigurazione delle sale maestose in cui vive Cleopatra, negli arredi e negli abiti. Mouclier caratterizza egregiamente i personaggi e ne evoca le emozioni con maestria. Nelle sue mani la protagonista appare passionale, pronta a compiere azioni stimolata da istinti irrefrenabili.

E’ stato inoltre in grado di raffigurare la fisicità di una donna capace di sedurre e ammaliare gli uomini. In molte pagine, espone le sue nudità, con una grazia e un’eleganza non prive di sensualità. Si è, infine, occupato pure dei colori. Prevalgono tonalità calde, intense, in linea con una storia che si basa sulle passioni irrefrenabili.

Nel complesso, quindi, questo primo volume dedicato a Cleopatra è di buon livello ed è senz’altro una delle migliori uscite della collana Historica Biografie. Da provare.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui