Redneck Vol. 1 – In Fondo al Cuore | Recensione

0
E’ saldaPress a pubblicare in Italia la serie indipendente di Donny Cates, Redneck. Lo sceneggiatore che si sta sempre più facendo conoscere rapidamente al grande pubblico grazie ai suoi recenti lavori in Marvel: Thanos e Doctor Strange.

La serie è creata insieme al disegnatore Lisandro Estherren ed è pubblicata da Skybound, l’etichetta Image Comics diretta da Robert Kirkman – The Walking Dead, Invincible, Oblivion Song.

Donny Cates, autore texano, ha scritto Buzzkill, The Ghost Fleet, The Paybacks, Interceptor, Star Trek e Atomahawk ma si è fatto conoscere al grande pubblico soprattutto con God Country e Redneck. Ora è in rapida ascesa con Marvel che gli ha affidato grandissimi progetti: prima Doctor Strange, poi Thanos, serie attualmente in corso. Ma la casa editrice ha voluto puntare ancora di più sull’autore, ed attualmente si sta preparando per il rilancio di Venom e per la serie Death of the Inhumans.

Lisandro Estherren è un autore argentino. Ha disegnato graphic novel, serie e illustrazioni per pubblicità e riviste (Editorial Pictus, Editoriale Aurea). Negli Stati Uniti collabora con Red5 Comics, BOOM! Studios e sta attualmente disegnando la serie di cui andremo ora a parlare, Redneck, per Image Comics (Skybound).

“I Bowman sono una famiglia di vampiri. Vivono da anni a Sulphur Springs, in Texas, dove commerciano in carne bovina, un’attività redditizia che permette loro di avere a disposizione senza troppi problemi sangue di cui nutrirsi. Ma la pacifica convivenza con gli esseri umani, a cui hanno tenuto nascosto la loro vera natura, si interrompe quando odio, paura e rancore, tenuti per generazioni a bada, improvvisamente esplodono in tutta la loro brutalità, rendendo da quel momento impossibile distinguere l’uomo dal mostro.”

Il personaggio principale è Bartlett che ormai vive da tempo nella fattoria di JV con il Nonno e i figli: Greg, Slap e Perry. La vita di campagna è spesso noiosa, in particolar modo per i giovani che desiderano sempre recarsi in città anche contro il volere di JV. Il timore che i tre finiscano nei guai in città spinge JV a mandare Bartlett a controllarli. Ma da qui in poi la situazione degenera.

Redneck richiama moltissimo le ambientazioni che abbiamo amato in Southern Bastards. Un sud rude, sporco, in cui la vita è quasi impossibile per una persona buona. Come Jason Aaron (autore di Southern Bastards) anche Donny è figlio del sud ed è qui che troviamo la chiave di lettura del volume. Infatti, l’autore ha ammesso che in questa storia c’è una forte componente biografica. Non sappiamo i dettagli ma possiamo dire che Cates utilizza una storia di vampiri come pretesto per raccontare una storia di formazione. La formazione di una propria identità che deve, necessariamente, coincidere con una rottura con quello che è stato il proprio passato, pieno di tradizioni ormai obsolete. Bisogna trovare un proprio modo di affrontare la vita.

Sul lato tecnico non c’è molto da dire. Cates scandisce ottimamente i tempi di narrazione, mostrando gradualmente le vicende con un ritmo che non fa distogliere lo sguardo del lettore nemmeno per un attimo. Donny è davvero un ottimo sceneggiatore, fortunatamente Marvel Comics se n’è accorta subito dandogli la possibilità di giocare anche con dei personaggi molto più sotto i riflettori, vedasi Thanos a pochi mesi dall’uscita in sala di Infinity War.

Ed è qui che capiamo perché Lisandro Estherren disegna dei vampiri che sono bruttissimi. Non sono meglio degli altri uomini e ciò che devono affrontare per poter cambiare è altrettanto difficile. Usa una matita sporca, delle linee grezze e marcate ma non trascura affatto le espressioni e la gestualità dei personaggi. Uno stile che calza perfettamente con i dialoghi, altrettanto sporchi e diretti. Persino il personaggio di Perry, la piccola della famiglia, risulta rude.

In definitiva, Redneck è una lettura che non può passare inosservata, il primo volume chiude parzialmente il primo arco narrativo: dando sì una degna conclusione alle vicende ma lasciando spazio a dei piccoli spunti per un buon proseguimento delle vicende.

telegra_promo_mangaforever_2